Calciomercato, il Napoli ragiona su Tonelli. Toro alla finestra

In entrata / Il difensore è un caso spinoso per Sarri: pagato più di nove milioni, tra un problema fisico fastidioso e gerarchie stabili che lo vedono come quinto centrale, non ha ancora giocato un minuto con gli Azzurri. I granata pensano di rilanciarlo come fatto con Valdifiori

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Era stato annunciato appena dopo la fine del campionato dal presidente De Laurentiis, il suo cartellino è stato pagato nove milioni; arrivati a dicembre inoltrato, Lorenzo Tonelli non ha ancora giocato un minuto, tra Campionato e Champions League, con il Napoli di Sarri. Ora il club guidato dal produttore cinematografico deve risolvere il nodo relativo al centrale fiorentino, che va valorizzato o sistemato sul mercato.

Tonelli, sicuramente, è approdato al Napoli non per guardare gli altri giocare, ma per diventare protagonista, compiendo un salto di qualità professionale agli ordini di quel Maurizio Sarri che fino all’anno prima lo avevo valorizzato con successo in quel di Empoli. Ma l’avventura non è iniziata bene: il difensore si è infatti presentato al ritiro pre-campionato con un’infiammazione al tendine rotuleo che gli ha impedito di mettersi al pari degli altri dal punto di vista fisico, tenendolo fuori dal campo per settimane. A ottobre, il difensore è tornato a disposizione, ma nel frattempo le gerarchie si erano già formate: i titolari di Sarri sono sempre Albiol e Koulibaly, i primi rincalzi Chiriches e Maksimovic, e così Lorenzo si è ritrovato quinta scelta. Non la miglior situazione possibile per colui che era ritenuto fino a pochi mesi fa uno dei migliori centrali italiani: ottimo marcatore, veloce e con un buon senso dell’anticipo. Sopratutto, affidabile sulle palle alte (sia quelle a favore che quelle contro) nonostante la statura buona ma non esagerata (183 cm x 78kg) grazie a un’innata capacità di scelta di tempo e salto.

Proprio le caratteristiche che possono fare comodo a Mihajlovic, in cerca di un difensore che innalzi la capacità di “contraerea” della squadra e che sia bravo e affidabile sull’uno contro uno, essendo questo Torino una squadra che per filosofia tende a rischiare e giocare col baricentro alto, affidandosi alla bravura dei centrali sul diretto avversario. Il Torino individua in Tonelli uno dei profili più interessanti del suo ventaglio di opzioni per l’innesto in difesa che serve, e resta alla finestra con attenzione in attesa che il Napoli chiarisca con il suo giocatore e il suo entourage il da farsi in vista del mercato di gennaio. L’eventuale trattativa non si presenta facile, visto l’elevato esborso del Napoli per aggiudicarsi il giocatore e la concorrenza di altre squadre della Serie A, tra cui l’Atalanta. Ma il Torino c’è e Tonelli  – che, “sedotto” e poi abbandonato da Sarri, nel caso avrebbe la chance di un rilancio personale in granata, similmente a quanto successo a Mirko Valdifiori – è uno dei nomi che potrebbero infiammare il prossimo mercato di gennaio.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 4 anni fa

    Se clinicamente è a posto,sarebbe un buon acquisto se preso ad inizio calciomercato non a fine gennaio. Ad Empoli era titolarissimo con Rugani a Napoli la concorrenza l’ha penalizzato come Valdifiori che tutti adesso stanno elogiando. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 4 anni fa

    magari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Akatoro - 4 anni fa

    Secondo me non sarebbe un brutto acquisto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bertu62 - 4 anni fa

    Fratelli e Sorelle….
    Sapete che ho fatto un giro su Internet perchè la memoria non è più quella di un tempo e…..ho fatto delle “scoperte” mica da poco!!! Eheheheh…..
    Ad esempio, l’anno in cui finimmo 7° e che poi andammo in Europa MERITATAMENTE dico, in quanto il Parma MANCO DOVEVA ESSERE ISCRITTO AL CAMPIONATO, vista la situazione economica, beh, quell’anno lì avevamo la difesa che ora tanto manca a molti, cioè Glik e Maksimovic (e Padelli in Porta perchè Gillet si beccò 13 mesi di squalifica per il calcioscommesse….) e…..sapete alla 16° di campionato (cioè come adesso….) come eravamo messi? No?….Ve lo dico io:
    2013/14 GOL FATTI: 26 (adesso 32!!) GOL PRESI : 23 (adesso 22!!!)
    Avete capito? Siamo messi meglio ADESSO che in quell’anno dove finimmo 7°!!!
    2013/14 Alla 16° di campionato punti 22, ADESSO 25!!!
    Insomma, se avete voglia si possono trovare un sacco di dati e se si mettono a confronto vengono fuori delle cose interessanti!
    E’ vero che oggi come oggi manchiamo in difesa di almeno un centrale BUONO, ma a mio modo di vedere la cosa più preoccupante è che non abbiamo riserve all’altezza dei titolari, ed è ancora peggio visto che anche fra i “titolari” purtroppo abbiamo gente che dovrebbe essere una riserva!! e questa la dice lunga, lunghissima!!!
    Io personalmente sono fiducioso, fiducioso nella società in primis, visto che tolti i primi anni che sono serviti ad “ambientarsi”, il Presidente ha dimostrato di saperci fare, almeno nello scegliere di chi fidarsi (ma ve lo ricordate Rino FOSCHI? Quanti “bidoni” ci siamo presi dal Palermo a quei tempi?..) come Petrachi, come Ventura, come adesso Sinisa….Poi ho fiducia nell’allenatore, che oltre al pregio di parlare chiaro e schietto (forse anche troppo, per alcuni….) ha capito DA SUBITO cos’è il Toro e dove DEVE TORNARE a stare….Eppoi ho fiducia nei nostri giovani, tanti giovani, che stanno piano piano trovando le misure giuste, le giuste motivazioni e la giusta determinazione, aiutati anche da alcuni esempi di caratura superiore (sì perchè quando a gente come Ljajic o Falque o Castan o Valdifiori “gira” bene, beh allora giù il cappello!!!)….In sostanza l’obiettivo dichiarato per questa stagione era “FARE BENE”, far crescere la squadra amalgamando e compattando gli elementi buoni e capire CHI è da Toro e può anzi DEVE rimanere ed invece CHI può anche partire, magari non adesso a Gennaio ma di sicuro a Giugno….PUNTO. Poi ci siamo messi di mezzo NOI, giustamente, perchè alcune partite ed alcuni risultati ci hanno “ingolosito”, a me per primo!! Però raga, piedi in terra e testa sulle spalle e CERVELLO ACCESO, prima di dare fiato alle parole: quest’anno NON E’ andare in Europa l’obiettivo!!! Se ci arriviamo, bene, anzi BENISSIMO, ma la cosa DAVVERO DAVVERO importante è AMALGAMARE il tutto: ALLENATORE (nuovo), MODULO (nuovo), CALCIATORI (7 titolari su 11 nuovi)!!! E SCUSATE SE E’ POCO!!!
    L’obiettivo è TORNARE AD ESSERE UNA GRANDE SQUADRA, e per farlo basta “copiare” da chi (purtroppo…) già lo e’…..Tenere un’ossatura di calciatori forti, motivati ed uniti e su questa inserire altri giocatori forti e determinati più giovani di prospettiva! Tutto qua!!
    A dirlo, è facile, no?
    A realizzarlo……c’è da fare un certo “percorso”…..ed io ci stò!!
    FV❤G!!!
    SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 anni fa

      si… ma purtroppo quest’anno non basterà arrivare settimi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 4 anni fa

        Allora, una volta ancora…..Se quest’anno arrivassimo settimi, visto e considerato COME eravamo partiti (cioè TUTTO NUOVO!!!) e soprattutto se serve a far crescere calciatori come Barreca/Boye/Benassi/Baselli/Castan beh allora IO CI STO!!!Arrivare settimi quest’anno ed avere TUTTI (noi tifosi e soprattutto Società ed allenatore…) le idee chiare su CHI E’ da Toro (e resta oppure arriva) oppure CHI NON resta e così puntare al 5° l’anno prossimo, beh….IO CI STO!!
        Guarda che non sarebbe mica un DISONORE arrivare settimi, sai, per come siamo messi, a detta di molti (anche qui…), no?
        Siamo praticamente senza una difesa “decente”, un centrocampo “appena appena” decente ed un attacco buono con Belotti ma “ad intermittenza” con Ljajic e Falque, e soprattutto SENZA PANCHINA!!!
        Questa è la realtà, no?
        E allora dai, godiamoci comunque quello che stanno facendo TUTTI al Toro quest’anno, dall’allenatore ai ragazzi che scendono in campo ai fratelli e sorelle che riempiono di Granata lo stadio!!!
        FV❤G!!!
        SEMPRE!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 4 anni fa

    uhmm, rotto, non gioca, secondo me Petrachi lo compra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Placebo75 - 4 anni fa

    Inizia il samba dei nomi a caso. A noi occorre un centrale (sinstro) fenomeno e per davvero, che prenda gli altri 3 del reparto per mano e che ci faccia fare il salto di qualità. Non certo un panchinaro, forse rotto, che l’Europa la conosce solo sul TomTom e, per di più, di una squadra molto indigesta. Non scherziamo. Cairo & Petrachi, sapete perfettamente cosa fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 4 anni fa

      Fratello, e secondo Te un centrale sinistro “FENOMENO” lo si trova così, nel mercato di Gennaio? Ma non è che hai visto troppe volte i film di Harry Potter? Scherzi a parte, averne di gente come Lui! Ma forse non lo ricordi quando giocava! Il problema non è se sia rotto o meno, il problema è proprio SARRI! E questo ADL oramai l’ha capito, e bene! Guarda Valdifiori l’anno scorso, tutto l’anno in panca, ed or guardalo dopo che con noi sta ritrovando continuità. E guarda Maksimovic, e guarda Giaccherini…..tutta gente voluta da Sarri, pagata TANTO da ADLS eppoi…..tenuti in panca, a fare la muffa!!! Stiamo a vedere il buon “fari-spenti-Petrachi” cosa riesce a combinare, và!!!
      FV❤G!!
      SEMPRE!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Placebo75 - 4 anni fa

        Mai visto Harry Potter. Ribadisco, c’è da alzare ulteriormente il livello se si vuole davvero l’Europa (vedere classifica). Non ci andiamo con i Tonelli che ripeto, ha l’handicap non da poco di avere una cartella clinica con un grosso punto di domanda. Un centrale ‘forte’, per la posizione in campo e per quello che può dare a tutto il reparto, vale strategicamente per importanza quanto il Gallo e Joe. E’ un reparto in cui necessitiamo di investire visto che, lo sa pure Harry Potter, lì ci siamo indeboliti quest’estate.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alessandro - 4 anni fa

    NO…lasciamo stare! Col napoli meglio non trattare. Se lo hanno pagato 8 milioni ne vorranno ..minimo 7-8 per non parlare di 10 perche lo vogliamo noi!
    Poi è tutto da scoprire….. varrebbe la pena se venduto al prezzo di saldo…….ma non credo che sara mai cosi! Guardiamo in un altra direzione, all’estero..ci ono fiori di giocatori ottimi ..nazionali che si posso acquistare alla meta del prezzo indicato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ikhnos - 4 anni fa

    Tutti sentiamo una forte mancanza di Glik. Quando ci sono delle forti lacune in difesa gli attacccanti e tutta la squadra ne risente e come….E’ un fatto fisiologico che deriva da quella idea di tutti gli allenatori predicano a più non posso e cioè LA COMPATTEZZA E L’UNITA’ TRA TUTTI I REPARTI. In conclusione scegliamo bene il centrale della difesa altrimenti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ex calciatore - 4 anni fa

    Per ora di infiammato ha solo il ginocchio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy