Calciomercato Torino: strada in salita per Silvestre e Castro

Calciomercato Torino: strada in salita per Silvestre e Castro

In entrata / La Samp cerca il rinnovo con il centrale stimato da Mihajlovic, sulla partenza del mediano argentino ci sarebbe il veto di Maran

di Redazione Toro News

Strada in salita per due degli obiettivi principali per il calciomercato invernale del Torino, il centrale della Sampdoria Matias Silvestre e il centrocampista del Chievo, Lucas Castro. E non per colpa del club granata, che continua il corteggiamento e resta assolutamente vigile: ma per il muro delle società di appartenenza dei due giocatori, che per ora non sembrano voler mollare l’osso.

Per il difensore centrale che Mihajlovic ha avuto e valorizzato nelle esperienze a Catania e Genova, la Sampdoria punta al rinnovo del contratto. A dicembre c’è stata “maretta” intorno al giocatore: il suo contratto riporta attualmente la scadenza giugno 2017 e pareva distratto dalle voci di mercato, e rimase fuori dai convocati di Giampaolo per una partita di campionato. Dietro alle “distrazioni” c’erano molto probabilmente le sirene provenienti da Torino, col tecnico serbo che gradirebbe avere con sè nuovamente il centrale argentino, molto bravo sui palloni alti e con l’esperienza giusta per inserirsi subito nel gruppo. Si dà il caso che però Silvestre sia un titolare per Marco Giampaolo e rientri nei piani tecnici della Sampdoria. La società di via Corte Lambruschini sembra decisa ad offrire il rinnovo del contratto e ad oggi sembra questa l’ipotesi più probabile.

testa

Per quanto riguarda il mediano clivense, invece, il Chievo fa decisamente muro: il giocatore è una pedina fondamentale dello scacchiere tattico di Maran per la sua bravura sia nella fase difensiva che in quella offensiva. Non che il Chievo sia insensibile alle offerte di mercato importanti, ma la sensazione è che ci vorrebbe davvero una proposta allettante per mettere le mani sul giocatore. Il contratto è in scadenza 2018 quindi anche per Castro arriverà presto il tempo delle scelte, ma la società di Luca Campedelli non sembra voler cedere a gennaio.

Per i tasselli del difensore centrale e della mezzala, quindi, il Torino sta lavorando su più fronti, da Vida a Tonelli ad Alberto Grassi, passando dalle scommesse come Ascaciber. Perchè per Silvestre e Castro, due tra gli obiettivi principali, la strada ad oggi sembra in salita. Ma il mercato non è nemmeno ufficialmente iniziato, e chissà che da qui al 31 gennaio si trovi il modo di scollinare la salita..

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 4 anni fa

    Se Castro non viene a gennaio, speriamo venga a giugno… da prendere, è il giocatore che ci serve, ad un prezzo che è alla nostra portata… con un giocatore di questo tipo risolviamo la metà dei nostri problemi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. osvaldo - 4 anni fa

    Perchè non proviamo a portare a casa qualche gioiello italiano dell’Atalanta?
    Gagliardino è in vendita! Perchè non proviamo a bruciare i gobbi – la Roma il Napoli e lo portiamo da noi con la certezza di giocare e con ulteriore possibilità di crescita! Con i gobbi,etc farebbe solo tanta panchina e tribuna!
    Probabilmente costa molto ma questo è il metodo giusto per crescere,anche come immagine e considerazione!Oltr la fatto che in un paio d’anni Cairo farebbe una gran bella plusvalenza!!!
    Buon Anno a tutti
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giulianoilgrande - 4 anni fa

    occhio a cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. The Mtrxx - 4 anni fa

    not good..
    e grasso e’ dell’empoli.. ma come l’empoli ci soffia un papabile cosi’?
    iturbe a 10M di riscatto? ma non sono troppi?!

    mah manco e’ cominciato il calcio mercato..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 4 anni fa

      Il pensiero dei soldi che si dànno spesi per Iturbe mi fa venire i brividi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy