Gatto torna al Toro, poi si apriranno le porte della B

Calciomercato / Titolare inamovibile al Lumezzane nella stagione appena conclusa, Emanuele Gatto tornerà alla base per provare poi l’avventura in cadetteria. Ma Ventura lo valuterà nei primi giorni di ritiro estivo

di Diego Fornero, @diegofornero

Emanuele Gatto, vent’anni da compiere ad agosto, e tanto futuro davanti. Prodotto del settore giovanile del Torino, del quale ha vestito ogni maglia, dai Pulcini fino alla Primavera, il centrocampista centrale classe ’94, ex regista della formazione di Moreno Longo nel 2012/2013, tornerà alla base dopo un’ottima stagione a Lumezzane, in Lega Pro 1° divisione, alla corte di mister Michele Marcolini, a sua volta “figlio del Filadelfia da giocatore”.

CONTINUITA’ IMPORTANTE IN LEGA PRO – 28 presenze ed una rete tra campionato e Coppa Italia, un posto da titolare garantito e prestazioni decisamente all’altezza, anche se la categoria, che gli ha garantito continuità di rendimento, l’ha anche un po’ allontanato dal “calcio che conta”, facendogli perdere la Nazionale Under 20, composta quasi esclusivamente da ragazzi in campo in Serie B. Nazionali a parte, per Gatto è ora giunto il momento di mettersi alla prova in un calcio maggiormente competitivo, ed ecco che l’entourage del giocatore, che ha da poco cambiato procuratore, si è già messo al lavoro, di concerto col Torino, per offrire a questo giovane talento una vetrina importante per il 2014/2015.

COMPROPRIETA’ DA RISOLVERE – Prima, però, c’è da risolvere la comproprietà con il Lumezzane: un comproprietà che, di fatto, ha avuto l’effetto di un prestito con premio di valorizzazione, coi granata che corrisponderanno al club bresciano una cifra a titolo di incentivo per il lavoro svolto. A quel punto, Emanuele Gatto tornerà a disposizione di mister Giampiero Ventura, che potrà portarlo con sé in ritiro e valutarne la crescita, prima di lasciarlo partire in direzione cadetteria.

Il talento c’è, la voglia di emergere anche… Servirà soltanto continuità, ed il giusto palcoscenico, per consentire ad uno dei migliori prodotti del vivaio granata di poter dire la sua nel calcio che conta. Sognando, un giorno, di poter essere protagonista anche al Torino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy