Pochi fatti, tante parole

Certo in una cosa il Presidente Cairo è bravo: tenere i tifosi granata in ansia fino alla fine. Il mercato sta per chiudersi ma ancora non si vede niente all’orizzonte; nessuna trattativa conclusa, nessuna idea concreta per questo Toro.

Ma in fondo ci vorrebbe così poco per mettere le cose a posto. Tutto come si sa gira attorno al fulcro del mercato granata, Dzemaili. Qualcuno spera ancora…

di Redazione Toro News

Certo in una cosa il Presidente Cairo è bravo: tenere i tifosi granata in ansia fino alla fine. Il mercato sta per chiudersi ma ancora non si vede niente all’orizzonte; nessuna trattativa conclusa, nessuna idea concreta per questo Toro.

Ma in fondo ci vorrebbe così poco per mettere le cose a posto. Tutto come si sa gira attorno al fulcro del mercato granata, Dzemaili. Qualcuno spera ancora di non vederlo andare via, ma la questione appare molto difficile. E’ ormai troppo tempo che se ne parla, e qualche contatto con società interessate ci sarà pur stato. Ora c’è da chiedersi come andrà a finire.

In ogni caso, tornando al mercato in generale, se Cairo si è completamente affidato a Foschi un motivo ci sarà. Il motivo potrebbe essere quello che si mormora in queste ultime ore, cioè che il ds granata abbia in mente un piano premeditato fin dall’inizio per mettere insieme tutti i pezzi del puzzle e arrivare a fare dei colpi di mercato che assicurino una rosa ricca e sicura a Colantuono.

Si fa un nome nuovo a centrocampo, cioè quello di Dessena, su cui però c’è sempre in prima linea il Chievo, che lo segue da parecchio tempo. Un colpo non semplice, questo è sicuro, ma che piacerebbe molto alla società granata e che in più potrebbe aiutare a concludere eventuali partenze, come quella di Amoruso.

Parole, parole e ancora parole fino ad ora. Ma tra poche ore arriveranno anche i fatti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy