La Figc si adegua al Dpcm: tutte le competizioni ferme fino al 14 giugno

La Figc si adegua al Dpcm: tutte le competizioni ferme fino al 14 giugno

Campionato / La proposta della Lega Serie A di riprendere il 13 giugno non potrà essere valida, a meno di modifiche

di Redazione Toro News
seconde squadre

La federazione italiana gioco calcio si adegua alle disposizioni del Dpcm. Tutte le competizioni calcistiche non riprenderanno almeno fino al prossimo 14 giugno. A meno di modifiche del Dpcm, quindi, la Serie A non ripartirà il 13 giugno come era stato proposto dalla Lega di Serie A. Si legge nella nota federale: “La FIGC, preso atto delle determinazioni assunte nel DPCM del 17 maggio recante “misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale” e preso atto della sospensione sino al 14 giugno 2020 degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, di cui al citato Decreto, nelle more di ogni ulteriore e auspicabile decisione della autorità competenti a riguardo, ha prorogato la sospensione dell’attività sportiva fino al 14 giugno 2020”. Tuttavia, la Figc confida in una possibile revisione del Decreto in modo tale da ripartire già il 13 giugno.

Quarantena individuale, più tamponi e niente ritiro: il nuovo protocollo proposto dai club

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy