Genoa-Torino, verdetto rinviato a oggi. E Cairo: “Decisione valga per tutto il campionato”

Il parere / Il presidente granata si è espresso sulla situazione venutasi a creare

di Redazione Toro News
cairo

Prendere una decisione sul rinvio di Genoa-Torino è compito più arduo di quel che si pensasse per la Lega Serie A, che nella giornata di ieri ha riunito il proprio Consiglio straordinario senza arrivare a prendere una decisione, che a questo punto appare rinviata a oggi (il match è in programma già dopodomani). Il focolaio scoppiato all’interno del gruppo squadra rossoblù (15 positivi tra giocatori e staff) per molti sembrava preludere ad un rinvio scontato, ma in seno alla Lega A c’è il timore di creare un precedente scomodo. Il tema, infatti, è la mancanza di regole certe in caso di positività collettiva. L’unica norma applicabile è quella della Uefa, la quale prevede che se una squadra ha 13 giocatori negativi al tampone allora è tenuta a scendere in campo.

LA POSIZIONE DI CAIRO – Anche Urbano Cairo ha detto la sua in merito al possibile rinvio della gara in programma sabato alle 18 tra Genoa e Torino. Il presidente granata ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere della Sera tenendosi su posizioni neutre ma esprimendo allo stesso tempo un pensiero molto chiaro. “Mi astengo dai giudizi perché sono direttamente coinvolto. Rispetterò quella che sarà la decisione della Lega – ha detto Cairo –, ma al tempo stesso mi aspetto che qualunque essa sia si rispetti per tutte le squadre di Serie A e per tutta la durata del campionato”. Cairo, del resto, già la scorsa settimana, poco dopo il riscontro di un caso di positività nel Torino, aveva detto: “Serve una regola che determini con quali criteri una società possa chiedere il rinvio di una gara”. 

LA SPACCATURA – Sempre l’edizione odierna del Corriere della Sera riporta di una spaccatura in Lega: l’orientamento sarebbe quello di rispettare il regolamento europeo e quindi giocare (scelta caldeggiata da Scaroni e Percassi), ma presidenti come Preziosi e Lotito spingerebbero invece per il rinvio delle gare. Il protocollo Uefa, cui la Serie A non ha ancora aderito, prevede infatti che tredici giocatori negativi al tampone siano sufficienti per disputare la partita. La decisione, in ogni caso, è attesa in giornata.

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 3 settimane fa

    Ho letto ora l’intervista su altro sito, ma davvero cairo ha detto di aver preso a Giampaolo ciò che serviva? Ovvero un centrale, una mezzala un play un trequartista una seconda punta, non servono?! Che faccia tosta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi - 3 settimane fa

    Non mancano 15 giocatori al genoa, sono quasi tutti dello staff

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucabenzoni7_8317634 - 3 settimane fa

      Sono 12 giocatori e tre dello staff … FT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 3 settimane fa

    Ma perché 11 dis like a Filadelfia. Ha detto la verità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kaimano - 3 settimane fa

      Mi pare ovvio…c’è qualcuno pagato per mettere dislike quando si parla contro Cairo, perchè nessun tifoso con la T maiuscola può essere contento di questo mercato. Altra possibilità da me constatata è che, dallo smartphone, metti il like e in automatico vengono dati 3 dislike…la cosa curiosa è che questo giochetto capita sempre quando quoto Marione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Ancora non hanno deciso nulla perchè sono in attesa dei risultati dei tamponi fatti ai vertici della Lega per stabilire se ci sono tracce di cervello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Prawda - 3 settimane fa

    Che questo sarebbe successo era altamente probabile, e’ forse successo molto prima di quanto fosse lecito attendersi e non e’ certamente un bel viatico per il futuro.
    Avere 15 giocatori fuori per infortunio non e’ come avere 15 giocatori fuori per covid, perche’ nel secondo caso non possono nemmeno allenarsi ed infatti mi pare che il Genoa abbia gia’ saltato due sessioni di allenamento. Ovvio che debbano esserci delle regole ed e’ francamente allucinante aver cominciato un campionato senza che fossero stabilite, soprattutto perche’ in primis si sarebbe dovuto tutelare la salute dei giocatori mentre mi pare che come sempre il primo pensiero sia stato far ripartire il campionato per tenere in piedi il carrozzone che gia’ sbanda pericolosamente.
    Va presa una decisione molto pesanta perche’ nel caso si facesse giocare la partita poi nessuno puo’ un domani saltare su a dire che mancano dei giocatori magari alla vigilia della partita che puo’ decidere lo scudetto o una retrocessione; perche’ oggi gli sfigati sono i genoani e francamente ricordando il passato non mi dispiace affatto, ma in futuro potra’ toccare ad altri e non si potranno invocare scelte diverse.
    La logica direbbe di rinviare la partita, anche per tutelare i giocatori dell’altra squadra, stabilendo finalmente anche il numero di giocatori positivi al covid che automaticamente provochi in futuro il rinvio della partita; il calendario rischierebbe di diventare poco gestibile ma dall’altra parte il campionato conserverebbe una minima parvenza di regolarita’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ANNO1976 - 3 settimane fa

    Ci stanno pensando perché devono prima vedere cosa farebbe più comodo alle grandi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GRANATORO - 3 settimane fa

    Meglio che venga rinviata…. per la nostra salute, è giovedì e ancora c’è da fare mezzo calciomercato…..branco di dilettanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Donato - 3 settimane fa

    Ha ragione il presidente, che si giochi o no, bisogna stabilire un principio che valga tutta la stagione e che non si possa derogare di volta in volta.
    Se si decide di giocare, si giochi, stabilendo però un criterio. Perché non si adotta la soluzione Uefa? Siamo o non siamo una nazione aderente?
    E se non si volesse adottare tale decisione, se ne formuli una, chiara e definitiva.
    Triste che non si sia stabilito già prima dell’inizio del torneo.

    Personalmente ritengo non sia giusto giocare contro una squadra che manchi di 13 elementi per Covid. Una cosa sono le assenze per infortunio o per i nazionali, altra cosa è il covid.
    E nemmeno è giusto giocare se la squadra non ha avuto a disposizione almeno 2 giorni di allenamento, in questo caso basterebbe posticipare di 48 ore.
    In fondo, nessuno è super partes in questo caso, potrebbe capitare a qualunque squadra in momenti diversi.

    Comunque vada sarà un campionato anomalo, allora meglio stabilire subito un principio e che sia poi valido per tutti e non si debba assistere a partite sospese perché ai gobbi 4 giocatori hanno la dissenteria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Robs - 3 settimane fa

      Unica lega che non aveva detto in anticipo come procedere nel caso.. Altro che fra 5 grandi campionati. Cercano solo di spremere soldi da quelle 2o3cose che conoscono e non hanno nemmeno un modo organizzato di farlo.. Vergogna lega italiana!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Filadelfia - 3 settimane fa

    La DEADLINE dista meno di 4 giorni sig. Cairo. O arrivano difensore (Andersen), regista, trequartista e seconda punta oppure è GAME OVER.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro75 - 3 settimane fa

      Intanto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pacman - 3 settimane fa

    Di primo acchito mi verrebbe da dire che la gara sia da rinviare, anche per senso sportivo. Ma se poi al momento del recupero ci trovassimo noi ad avere fuori Belotti Sirigu e N’Koulou per lo stesso motivo, la gara sarebbe nuovamente rinviata?
    Vero è inoltre che se anziché avere 15 positivi al coronavirus avessero 15 influenzati con la febbre a 40* non ci sarebbe alcun dubbio: la gara sarebbe disputata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Poi vai a vedere i giocatori disponibili del Genoa e la probabile formazione e ti accorgi che…
    Zima, Biraschi, Goldaniga, Zapata, Criscito, Ghiglione, Badelj, Zajc, Czyborra, Pandev, Destro.

    In panchina Masiello, Asoro, Males.

    In pratica gli manca di completare la panchina… c’è la Primavera. Ma la formazione titolare non mi sembra composta da sbarbatelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 3 settimane fa

      Se Preziosi decide che non è una buona formazione chiama Lotito e decidono di non giocare. Statene certi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. GlennGould - 3 settimane fa

    Non possono rinviarla. Così fosse crei il precedente, e a forza di rinvii il calendario si intasa ed il campionato va a p….
    Questo la lega lo sa benissimo.
    Quindi o si gioca, oppure la rinviano ma non terranno conto del precedente nei prossimi casi ed ogni volta decideranno come pare a loro. Ma sarebbero altri casini su casini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 3 settimane fa

      Non possono fare come vogliono, ci sono delle società quotate in borsa, non si tratterebbe solo di falsare il campionato. La decisione non è semplice e il casino è figlio di una volontà scellerata di far ripartire uno sport di contatto come pochi altri ce ne sono in piena pandemia. Talmente ansiosi di ripartire da aver stilato un protocollo minuzioso tralasciando di normare per tempo il problema più grande a cui si andava incontro: il contagio di massa. Come possa essere stato possibile ignorare una roba del genere lascia allibiti. Però adesso la toppa non può essere peggio del buco. Si assumano fino in fondo tutte le responsabilità di aver fatto ripartire il calcio e giochino le partite, anche a costo di schierare la Primavera. Che peraltro non sarebbe la prima volta che una squadra è orfana di molti effettivi tra squalifiche, infortuni e nazionali. Qualunque soluzione diversa dal giocare sarebbe sbagliata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lucabenzoni7_8317634 - 3 settimane fa

        La spiegazione è sempre una sola : BUSINESS …. ormai tutto il mondo ne è schiavo e figurati il calcio moderno ….. ma è anche il discorso che si fa da Febbraio : bisogna conviverci fino ad un vaccino come è realistico pensare che un altra chiusura totale (in ogni settore) sarebbe un disastro per tutti …… FT

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Bastone e Carota - 3 settimane fa

    Regole uguali per tutti, ovvio e logico per quanto doloroso. Domanda: l’Italia aderisce all’UEFA solo a fasi alterne?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Se una squadra avesse fuori tra infortunio, squalifiche e impegni con la nazionale una dozzina di giocatori la partita verrebbe rinviata? No. Di cosa stiamo parlando? Si deve giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    Scritto sottovoce: tra le altre cose temo anche la pessima figura che faremmo se non dovessimo vincere contro una squadra come il Genoa alla quale mancano 15 giocatori …. Sarebbe davvero una botta psicologica tremenda..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      non mi stupirei,come siamo messi ora per vari motivi,penso che siamo la squadra peggiore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    Fosse per me non la giocherei.
    Ma ha ragione Cairo stavolta. Qualcuno decisone si prenda è fondamentale che in futuro ci si attenga con lo stesso giudizio. Altrimenti sarà il caos nel caos.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. pupi - 3 settimane fa

    Sportivamente è più che giusto rinviare la partita. Ma stante la normativa vigente per le coppe ad esempio il Besiktas è stato eliminato dal Rio Ave (che si giocherà la qualificazione contro il Milan) dopo che pochi giorni prima aveva 12 positivi tra giocatori e staff. In Francia il PSG ha perso le prime 2 gare e mancavano 7 giocatori, PSV ha dovuto giocare con mezza squadra. Noi pre fiorentina non ci siamo manco allenati a causa del positivo covid mentre il Milan gioca in coppa dopo che il giorno prima Ibra è positivo. Ecco, a fronte di tutto ciò allora Genoa Toro si deve giocare per forza. Antisportivo? Certo. Così come è stato antisportivo far giocare una gara ad eliminazione diretta al Besiktas. Ma rimanderanno la partita, potete starne certi, tanto si è già detto che il Toro può bellamente recuperarla non avendo le coppe. E se fosse stata Genoa gobbi? Loro han le coppe. Che facciamo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luizmuller - 3 settimane fa

      Non sono così sicuro sul fatto che sia antisportivo. Nel caso del PSG, squadrone nettamente più forte di tutte le altre francesi, foraggiato dai ricchissimi qatarioti, forse si sono trovati, forzatamente, al livello degli altri, e hanno infatti perso. Una specie di nemesi, effetto collaterale di questa situazione, che comunque non durerà in eterno. Peggio, ovviamente, per una piccola squadra, che può trovarsi disarmata, ma purtroppo è così, una regola ci vuole, e soprattutto bisognerebbe rispettarla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 3 settimane fa

      Non è antisportivo. Hanno deciso di fari ripartire il calcio ben sapendo a cosa si andava incontro. Han voluto la bicicletta: pedalino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pupi - 3 settimane fa

        Infatti il concetto di sportività esula da tutte le altre considerazioni ma dal punto di vista della sportività oggettiva qui di sportivo non c’è nulla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 3 settimane fa

          Hai ragione ma è stata proprio la scelta di far ripartire il campionato in queste condizioni a spogliarlo della sportività.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. LeoJunior - 3 settimane fa

        Esatto, proprio così. E vogliamo parlare di quanto sia sportivo concedere 5 sostituzioni quando sappiamo lo squilibrio che esiste tra le squadre? Lo Spezia mette la 5 riserva e forse è un giocatore di serie B se non di C. La Juve ne mette 5 da CL. Questa invece è sportività!
        Altra cosa: a parti invertite, lo sappiamo tutti, si era già deciso che si sarebbe giocato. Il Genoa sappiamo da che parte sta e avrà la meglio.
        E aggiungo: vale solo per il Covid? L’Udinese ieri aveva 10 assenti per altri motivi. Qui come la mettiamo? E con gli squalificati? Se ho 2 COVID, 2 squalificati e 4 infortuni muscolari quanti me ne mancano? 2, 6, 8….. come sempre aspettiamoci norme ad squadram!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. FORZA TORO - 3 settimane fa

        concordo in pieno

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. mont67 - 3 settimane fa

    ALLA FACCIA DELLE DECISIONI…….4 ORE IERI DI RIUNIONE STRAORDINARIA E PROBABILI 4 ORE OGGI MAGARI SOLO PER DECIDERE DI RINVIARE LA PARTITA…..QUASI QUASI E’ PIU VELOCE E CONCRETO IL GOVERNO……FORZA TORO !!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. TOROPERDUTO - 3 settimane fa

    Boh,
    Siamo a giovedì aspettiamo ancora un po’ dai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 settimane fa

      X sabato entro le ore 17: non ci basta??!!
      Ma quanto siamo pretenziosi!!!
      Vogliamo pure saperlo prima, se si gioca o no??

      Il buonsenso suggerirebbe di rimandare senza dubbio!
      Come fanno a pensare che possa essere regolare una partita giocata quando una delle 2 squadre ha metà organico “out x covid”, e l’altra metà in ansia x i nuovi test, e per la salute propria, dei propri familiari, e dei compagni?
      Assurdo!
      I risultati saranno tutti falsati, tutti sballati!
      Se ad esempio sono contagiati, e quindi mancano, tutti gli attaccanti, chi fa la punta centrale? Il portiere di riserva?? E il terzino la seconda punta?
      Ha comunque ragione Cairo: le regole devono essere dettate ora, rimanere fisse, e valere x tutti allo stesso modo e per tutto il campionato.
      Cambiarle in corso d’opera vorrebbe solo dire
      “disparità di trattamento”, ennesima ingiustizia, campionato e risultati falsati!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy