Serie A, algoritmo accantonato: scudetto e retrocessioni solo su base aritmetica

Serie A, algoritmo accantonato: scudetto e retrocessioni solo su base aritmetica

News / L’assemblea di Lega ha proposto un’altra alternativa all’algoritmo per determinare la classifica finale in caso di un nuovo stop

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

Il calcio italiano si appresta a ripartire, ma per i club è obbligatorio avere un piano B qualora il campionato dovesse fermarsi di nuovo. Se nella mattinata di oggi, un accordo tra Lega e FIGC riguardo all’algoritmo sembrava essere stato quasi raggiunto, ecco la controproposta delle società di Serie A. Come riporta La Gazzetta dello Sport, su 20 club, 16 hanno votato la strategia, 4 si sono invece astenuti.

UFFICIALE – FIGC, arriva l’ok definitivo per le cinque sostituzioni

Nel caso in cui si presentasse la necessità di un nuovo stop e la stagione non dovesse concludersi, il titolo di Campione d’Italia e le retrocessioni in Serie B, verrebbero determinati solo in presenza di verdetti aritmetici maturati sul campo. La classifica finale verrebbe formulata attraverso una semplice operazione: la media punti ottenuta nel corso della stagione moltiplicata per il numero di partite mancanti a ciascuna squadra. Di fatto quindi, questa “formula” si potrebbe rivelare determinante per i posti validi per le coppe europee, Champions ed Europa League.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 4 settimane fa

    Ma come, ma doveva essere il solo Cairo contrario a ‘sta “cagata” (quando c’è vo c’è vo e basta) dell’algoritmo? Come mai adesso saltano fuori 16 squadre che hanno proposto una cosa “diversa”? Mah…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy