Serie A, Inter-Lazio 3-1: due volte Lukaku e Lautaro, l’Inter è capolista

L’Inter batte la Lazio con una doppietta di Lukaku e un gol di Lautaro. Inutile il gol di Escalante per la Lazio. I nerazzurri scavalcano il Milan in classifica

di Davide Fagnani

A San Siro l’Inter batte 3-1 la Lazio con la doppietta di uno straripante Lukaku, autore anche dell’assist per il gol di Lautaro. Inutile il gol di Escalante per i biancocelesti che accorcia le distanze. L’Inter quindi approfitta dell’occasione e scavalca il Milan in classifica, diventando la nuova capolista proprio nella settimana del derby di Milano. La Lazio invece si ferma dopo sei vittorie consecutive e resta a 40 punti, pari a Napoli e Atalanta.

MILAN, ITALY – FEBRUARY 14: Head coach of FC Internazionale Antonio Conte shakes hands with head coach of SS Lazio Simone Inzaghi before to the Serie A match between FC Internazionale and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on February 14, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa – Inter/Inter via Getty Images)

LA PARTITA – Nell’Inter c’è ancora Eriksen titolare al posto di Vidal infortunato. A sinistra Perisic vince il ballottaggio con Young. Nella Lazio si ferma Radu nel riscaldamento, al suo poto gioca Hoedt, in attacco c’è Correa con Immobile. La partita inizia subito su ottimi ritmi. La Lazio prova a tenere il palleggio ma l’Inter riparte bene e al 12′  ha una buona occasione con Lautaro. Al 20′ prima svolta del match: Lukaku imbuca per Lautaro che si invola verso la porta, Hoedt lo travolge da dietro prendendo prima la gamba e poi la palla. Fabbri indica subito il dischetto e ammonisce Hoedt. Dagli 11 metri va Lukaku che spiazza Reina e fa 1-0. I nerazzurri sono molto compatti e la Lazio riesce a farsi vedere dalle parti di Handanovic solo al 38′ con un tiro da fuori di Immobile parato proprio dal portiere sloveno. Al 40′ altra occasione per l’Inter con Lautaro che manca di un soffio una palla rasoterra messa in mezzo da Eriksen. Al termine del primo tempo Brozovic tocca in scivolata il pallone che rimpalla su Lazzari e finisce a Lukaku che segna il 2-0. La bandierina del guardalinee si alza ma dalla sala VAR arriva la comunicazione della posizione regolare del belga. Il gol è quindi valido e a fine primo tempo il risultato a San Siro è 2-0.

Nella ripresa l’Inter ha un’occasione enorme per chiudere la partita. Acerbi sbaglia e lascia il pallone a Lautaro che lancia Hakimi che si allunga il pallone e si fa rimontare da Parolo che respinge il suo tiro. Sul ribaltamento di fronte proprio Hakimi commette un fallo al limite dell’area su Lazzari che si era lanciato in contropiede. Proprio sulla punizione arriva il gol del 2-1: tiro di Milinkovic, deviazione decisiva di Escalante che spiazza Handanovic e la Lazio al 61′ accorcia le distanze. La Lazio prende l’inerzia della partita ma viene subito punita in ripartenza. Mostruosa azione personale di Lukaku che riceve nella sua trequarti da Brozovic, si autolancia e supera in velocità Parolo che non riesce a tenerlo, poi in area serve Lautaro Martinez che a porta vuota fa 3-1. Al 72′ Lukaku vicino alla tripletta, con Reina che dice di no sul tiro del belga dall’interno dell’area. Nel finale la Lazio non ha più la forza di reagire e dopo la girandola dei cambi la partita va spegnendosi. Finisce 3-1 a San Siro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy