Anteprima 15esima di serie A

Il posticipo di domenica sera è il match clou della quindicesima, con il derby romano a chiudere una giornata con diversi temi d’interesse. I giallorossi devono vincere per tenere il passo della capolista Inter, ancora in forse il pupone ma l’ambiente è carico dal passaggio del turno in Champions con la vittoria sul Valencia, matato dal goleador Panucci. I biancazzurri vogliono riprendere il filo con la vittoria dopo il…

di Nino Mancini

Il posticipo di domenica sera è il match clou della quindicesima, con il derby romano a chiudere una giornata con diversi temi d’interesse. I giallorossi devono vincere per tenere il passo della capolista Inter, ancora in forse il pupone ma l’ambiente è carico dal passaggio del turno in Champions con la vittoria sul Valencia, matato dal goleador Panucci. I biancazzurri vogliono riprendere il filo con la vittoria dopo il passo falso di Firenze; da segnalare la pace dichiarata dalle tifoserie, speriamo sia vero.

A San Siro sbarca un Toro con ancora negli occhi la bellissima domenica del centenario corredata dalla vittoria in extremis sull’Empoli, la squadra migliora ogni partita e Zac inizia a vedere i risultati del suo lavoro; trova sulla sua strada un Milan in crisi di gioco, di risultati e forse di nervi, con troppi infortuni e i reduci dal mondiale non ancora in forma; con queste premesse non è utopico sperare in un risultato positivo.

Cagni riceve la capolista Inter, con la speranza che il comportamento signorile dimostrato domenica sul gol non dato alla sua squadra lo ripaghi con una direzione arbitrale quantomeno equa; i nerazzurri sono di livello superiore, ma Vannucchi e compagni hanno armi tattiche che potrebbero dar fastidio.

Gli anticipi vedono di fronte uno scontro in coda a Reggio dove l’Ascoli di Sonetti deve dimenticare il doppio recupero subito dal Catania, gli uomini di Mazzarri vogliono continuare a scalare il fondo della classifica dopo aver brillantemente azzerato la penalizzazione. Il Livorno fa visita ad un Palermo in piena crisi, che dopo quattro sconfitte consecutive ha impattato nell’ultimo incontro a Parma; Arrigoni e Guidolin sono entrambi sulla graticola nonostante il brillante avvio di torneo, il carattere dei loro presidenti non aiuta a rasserenare gli animi.

A Verona iniziano a vedere la mano di Del Neri, e aspettano la visita della Fiorentina per capire le reali possibilità della squadra; i viola sono una delle squadre più in forma, con un gioco piacevole e la coppia di goleador Toni e Mutu ispirata. Colantuono cerca di recuperare il terreno perso immeritatamente a Roma con il Messina in crisi di risultati, voci di corridoio arrivano ad ipotizzare un avvicendamento in panchina se Giordano non riuscirà a portare a casa un risultato positivo, a noi sembra una follia. Il Catania ospita l’Udinese cercando i punti che gli consentano di confermarsi la quarta forza del torneo; Marino dovrà però far giocare per novanta minuti la squadra che è entrata in campo nel secondo tempo di Ascoli, senza sbavature e distrazioni. Chiude il programma la sfida di Cagliari, dove il Parma di Pioli cerca altri punti dopo la qualificazione agli ottavi di coppa italia raggiunta contro il Napoli in settimana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy