Sampdoria-Torino sarà una battaglia: servirà la giusta cattiveria

Sampdoria-Torino sarà una battaglia: servirà la giusta cattiveria

Lavagna tattica / Torna la rubrica di Lello Vernacchia: “Il Marassi è un campo scomodo e i blucerchiati davanti al proprio pubblico daranno il massimo”

di Lello Vernacchia

Il Torino arriva alla partita di domani dopo la brutta sconfitta in casa contro il Lecce. E’ evidente che i ragazzi di Mazzarri dovranno reagire immediatamente e che, dunque il primo piano importante della partita è quello mentale. Anche per i blucerchiati, che sono ultimi in classifica a quota 0 punti: solo sconfitte per ora per Eusebio Di Francesco. Per l’ex allenatore giallorosso la partita con i granata sarà una grande chance per risollevare il gruppo che è partito male in campionato e sicuramente in casa vorrà trovare la prima vittoria di questa stagione. Il Toro dovrà tirare fuori la cattiveria giusta per dimenticare subito la sconfitta con i salentini.

DI FRANCESCO – Bisognerà fare attenzione al tecnico blucerchiato: Di Francesco è uno che sa parlare ai giocatori, che sa trasmettere forza e carattere ai propri giocatori. Quella di domani sarà una battaglia: se il Torino dovesse sottovalutare nuovamente la partita non finirà certo bene.

NKOULOU – Una bella notizia è che Nkoulou è tornato ad allenarsi in gruppo. Lui è un giocatore importantissimo nella difesa a 3 e fa a comodo a Walter Mazzarri: ora dovrà solo pagare la “multa” prima di rientrare definitivamente nell’undici iniziale. La difesa del Torino, così facendo, dovrebbe tornare ad essere quella vista la passata stagione.

MODULO – Il 3-5-2 dovrebbe essere consolidato. Diamo tempo a Verdi che si deve ancora ambientare e capire al meglio le tattiche e gli schemi di Mazzarri: davanti al fianco di Belotti vedo meglio Zaza. Avendo Verdi, Zaza e Belotti a disposizione, il prospetto per il futuro granata sarebbe quello di vederli tutti e tre insieme in attacco. Questa è una partita molto delicata sotto tutti i punti di vista, a livello mentale, tattico e tecnico, perchè il Marassi è un campo scomodo e la Samp davanti al proprio pubblico cercherà di fare di tutto e di più. Di Francesco punterà sulla difesa e contropiede: dopo tutte le reti incassate fino ad ora il tecnico blucerchiato dovrebbe cambiare qualcosa.

CATTIVERIA – La partita la porterà a casa il migliore allenatore, che saprà gestire la partita e bene i suoi uomini, con un lavoro tattico fatto bene a seconda delle caratteristiche dei giocatori che manderà in campo. Il Torino dovrà stare attento alla voglia che avranno i blucerchiati di portare a casa tre punti: i granata dovranno perlomeno eguagliare la cattiveria dei liguri. Sono partite dove entrambe le squadre provengono da due batoste: chi si saprà tirare su porterà a casa i tre punti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy