Fiorentina, Montella presenta la sfida con il Torino: “Chiesa è recuperato. Granata squadra fisica”

Fiorentina, Montella presenta la sfida con il Torino: “Chiesa è recuperato. Granata squadra fisica”

Conferenza stampa / Il tecnico viola non nasconde i suoi timori in vista della partita con i granata

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Vincenzo Montella ha presentato la partita con il Torino in conferenza stampa. Il tecnico della Fiorentina ha analizzato il momento della squadra, parlando della situazione legata agli infortunati e all’aspetto mentale, dopo le difficoltà recenti. Proprio sulla testa dei suoi ragazzi dopo la vittoria in Coppa Italia, ha detto: “Le vittorie aiutano e per noi quella in coppa Italia è arrivata in un momento fondamentale. Durante la partita abbiamo portato avanti i nostri obiettivi, sia a livello di squadre che di società. I ragazzi hanno risposto, anche quelli che fino ad ora hanno giocato meno. E’ stato un segnale molto importante per me. Ora ci aspetta un’altra partita, di un altro livello. Il Torino ha fatto più punti di noi ultimamente“.

Dopodiché ha affrontato anche i temi legati ai singoli, partendo da Federico Chiesa: “Per gran parte della stagione abbiamo espresso un buon gioco ma concretizzando poco. La differenza la fa il giocatore che segna e ti fa la giocata, Federico ha tutto questo. Chiesa è recuperato mentalmente e fisicamente, ha voglia di esserci“.

Montella ha parlato anche del Torino e dell’assenza di Belotti: “E’ una squadra molto fisica e agonistica, da Toro. E’ stata costruita così da tempo, sono già due anni che Cairo investe economicamente per avvicinarsi all’Europa League. Sono esperti, anche nelle alternative. La classifica dice che il gap tra noi e loro si è ridotto rispetto alla passata stagione. Sarà una partita maschia, dura, di alto livello. Dovremo essere molto pronti mentalmente per affrontare l’alto agonismo”. Sull’assenza del Gallo: “A loro manca Belotti e questo non nascondo mi faccia piacere, ma noi dovremo fare a meno di altri giocatori importanti. Forse più importanti di quanto lo è Belotti per il Torino“. Poi alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa, ha commentato anche la contestazione in casa Toro, che ha trovato l’appoggio da parte della curva Fiesole: “Può darsi che il clima sia un po’ meno rigido perché nelle ultime gare del Toro sono arrivati dei punti. Dovremo approfittare dell’eventuale contestazione con le nostre risorse e la nostra volontà“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy