Giovanissimi, il Toro strapazza il Cuneo

Giovanissimi Nazionali, Cuneo – Torino 0-4 / Uno strepitoso Sottil segna quattro goal che lanciano i ragazzi di Mezzano in zona play-off

di Diego Fornero, @diegofornero
Il Cuneo si inchina ad uno strepitoso Riccardo Sottil: è il fantasista granata, “figlio d’arte”, ironia della sorte proprio di quell’Andrea che, da allenatore, i cuneesi di Lega Pro hanno esonerato qualche settimana fa, l’assoluto protagonista di giornata per il Torino. La “vendetta” sportiva è servita dal talento classe ’99, che decide una partita segnata dal clima incredibilmente invernale (i ragazzi hanno preparato la partita con 20 gradi in settimana, e si sono ritrovato al Parco della Gioventù di Cuneo tra grandine e diluvio, con 3 gradi segnati sul termometro) con la bellezza di quattro reti.
 
E’ SUBITO SOTTIL – Gara sbloccata dopo soli 5′, proprio su iniziativa del talento granata, che trova la rete, beffando il portiere cuneese Beccaria, con un bel destro a giro dalla distanza che va ad insaccarsi laddove l’estremo difensore non può arrivare. Subito in vantaggio, i granata continuano a spingere, nonostante il direttore di gara ci metta del suo per far innervosire la panchina, ammonendo, in serie, prima Samake, poi Olivero (diffidato), entrambi per tocchi di mano del tutto involontari, tra l’altro lontanissimi dalla porta. Poco male, perché in campo si vedono solo i ragazzi di Mezzano, contro un Cuneo letteralmente inesistente: al 14′ è il velocissimo Samake ad imbeccare Capuani, ma la punta granata non riesce a chiudere la triangolazione costringendo la difesa biancorossa (oggi in divisa dorata) a chiudersi in corner. Al 22′ è Busato ad esibirsi in un bel tiro dalla distanza ma la palla termina alta di poco, 4 minuti dopo Beccaria salva su una conclusione riavvicinata di Capuani, ed al 28′ Sottil manca l’appuntamento con la doppietta spedendo a fil di palo il tap-in su assist di Fiordaliso. Il raddoppio granata arriva al 32′: Capuani manovra bene in area, ma anziché concludere preferisce servire Sottil, liberissimo sul secondo palo e pronto ad insaccare per il 2-0 che chiude il primo tempo in favore dei granata.
 
POKER NELLA RIPRESA – Non cambia la musica nella ripresa: all’8′ è ancora Sottil-show, con il numero 10 granata che insacca direttamente da calcio di punizione, con un bel destro che scavalca la barriera e va ad infilarsi sotto il sette, per il 3-0 che mette in ghiaccio la partita. Il Cuneo in campo non si vede, se non per una timida conclusione di Mensitieri al 18′, che termina ampiamente a lato. Al 20′, invece, è il Toro a chiudere i conti, ancora con uno strepitoso Sottil, che carica il rasoterra dal limite ed insacca, con Beccaria che riesce appena a sfiorare con la manona, per il definitivo 4-0. Dopo la consueta girandola dei cambi, l’ultima occasione arriverà al 28′, con il subentrato Sanseverino che sfiora il pokerissimo con una grande conclusione al volo sul quale Beccaria è libero di esibirsi in tuffo: al triplice fischio è il Toro a sorridere, agganciando il quarto posto approfittando della contemporanea sconfitta del Genoa a Vinovo, superato 3-1 dalla Juventus.
 
MEZZANO SODDISFATTO – “La qualità conta: conosciamo il valore di questo Toro, ma la mia squadra, purtroppo, ha deluso persino le nostre stesse aspettative, non soltanto oggi, ma in tutto il campionato”, così commenta mister Savino a fine partita, osservando come, forse, i suoi ragazzi avrebbero potuto opporre maggiore resistenza ai granata: “Avremmo potuto metterli in difficoltà, ma il goal a freddo non ci ha aiutato”. Sorride, invece, il granata Mezzano, ancora imbattuto in questo girone di ritorno, reduce da ben sette vittorie e due soli pareggi: “Siamo cresciuti, ed abbiamo agganciato la zona play-off. Ma è ora che viene il bello: adesso dipende tutto da noi, dovremo essere bravi a crederci fino alla fine senza mollare nulla”. E su Sottil, il suo talento più brillante in questa fase di campionato, il tecnico granata non ha dubbi: “Deve soltanto trovare continuità: ha le possibilità ed il talento per giocare sempre così, sta soltanto a lui dimostrarlo”.

CUNEO – TORINO 0-4

MARCATORI: 5′, 32′, st 8′, 20′ Sottil

CUNEO (4-3-3): Beccaria 6; Palladino 6.5, Dutto 5.5, Giraudo 5.5, Tosello 5.5 (st 10′ Tizzonia 6); Massucco 5.5, Viola 6, Brungaj 5.5 (st 12′ Mensitieri 6); Allotta 6, Forgia 6 (st 17′ Martino 6), Vacchetta 6
A disp. Nurisso, Giordana, Nasta, Morello
All. Savino

TORINO (4-3-3): Coppola 6; Fiordaliso 6.5 (st 15′ Drovetti 6), Buongiorno 6, Olivero 6.5 (st 14′ Maiello 6), Valerio 6 (st 22′ Ghiggia 6); Busato 6.5 (st 17′ Di Marco 6.5), Samake 6 (st 25′ Sanseverino 6), Tuttisanti 6 (st 25′ Reka 6); Kapllani 6.5, Sottil 8 (st 29′ Sarao 6), Capuani 6
A disp. Bertoglio, Di Pasquale
All. Mezzano

Arbitro: Trabelsi di Cuneo

NOTE: Ammoniti Samake, Olivero, Di Marco e Brungaj

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy