Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Primavera, Juventus-Torino 4-2: il derby è bianconero tra i rimpianti granata

Commento / La squadra di Bonatti approccia meglio i due tempi e si aggiudica così il primo derby stagionale

Roberto Ugliono

Il primo derby della Mole Primavera stagionale lo vince la Juventus. E' 4-2 al campo "Ale&Ricky" di Vinovo alt termine di una partita che ha visto i bianconeri approcciare meglio i due tempi di gioco, segnando subito al 2' del primo tempo e al 4' della ripresa. In mezzo il Torino ha provato a rispondere colpo su colpo alla Juventus, che però ha messo in mostra una qualità superiore. Da apprezzare la determinazione dei granata nel recuperare due volte il risultato, ma rimangono i rimpianti per gli approcci sbagliati e la clamorosa occasione mancata da Cancello nel secondo tempo. In classifica resta difficile la situazione dei granata che annaspano in zona playout in attesa degli altri risultati.

Cottafava conferma il 4-3-1-2 visto a Bologna e i protagonisti sono quasi gli stessi. Le novità sono le titolarità di Ferigra e Aceto al centro della difesa. Terzini Todisco e Celesia. A centrocampo dentro ancora il terzetto Continella, Kryeziu e Greco. Trequartista Horvath alle spalle di Vianni e Cancello. La Juventus rinuncia a Soulé e Iling-Junior e passa al 4-3-1-2 a specchio con Sekulov alle spalle del tandem Bonetti-Da Graca.

"La scelta si rivela azzeccata perché la Juventus parte subito forte ed è proprio Bonetti il protagonista. Dopo pochi secondi costringe Sava al miracolo e dopo un minuto segna con una gran botta da fuori area che si infila sotto l'incrocio dei pali. Il Torino appare frastornato dall'avvio dei bianconeri. A svegliare i granata ci pensa Ferigra, che da fuoriquota capisce il momento di difficoltà e inizia a guidare i movimenti della squadra. Così la squadra si riorganizza e inizia a togliere le linee di passaggio alla Juventus. Al 12' è lo stesso Ferigra a rendersi pericoloso. L'ecuadoriano intercetta e scambia con Horvath, porta palla e calcia da fuori area, ma non trova lo specchio. A impegnare Garofani è invece Vianni, ma la sua conclusione - sporcata da Riccio - viene respinta in corner. La partita a questo punto si fa più vivace, con le squadre che si rispondono colpo su colpo. Per la Juventus al 20' è Miretti ad andare vicino al gol, mentre poco dopo è Horvath a rendersi pericoloso. In entrambe le occasioni la palla esce di poco. Il Toro inizia a prendere fiducia . Al 31' Verduci stende Vianni e viene ammonito. Sulla punizione, Kryeziu pennella una buona palla e Ferigra con il giusto tempo insacca di testa. Ma passano appena 6 minuti e la Juventus torna in vantaggio con un gran gol di Hasa che sugli sviluppi di un corner prima evita un avversario e poi scarica all'incrocio dei pali una gran botta di destro.

Immediata è però la risposta del Torino. Kryeziu apre a sinistra per Todisco che accompagna bene l'azione e appoggia per Continella dalla destra mette in mezzo un pallone tagliato su cui si avventa in tuffo Cancello che di testa riporta il risultato in pari con un bellissimo gol. Ma è ancora botta e risposta, perchè al 40' la Juventus torna in vantaggio. Todisco perde palla sulla trequarti, Bonetti punta la difesa granata, scambia con Da Graca e manda in profondità Sekulov che supera Sava. Una vera girandola di emozioni, ma all'intervallo la Juve è avanti 3-2.

Ancora una volta è fatale l'avvio di tempo per il Torino: è subito pericoloso Bonetti, ma il suo mancino non trova lo specchio. E al 4' della ripresa è già 4-2 Juventus. Da Graca approfitta di un'incertezza collettiva della retroguardia granata, colta impreparata da un lancio di Miretti, e su sponda di Bonetti arriva prima e insacca il poker bianconero. Il Torino è sulle gambe e la Juventus sembra poter disporre facilmente dei granata, ma poi si distrae. Al 62' il Torino potrebbe accorciare. Horvath ancora una volta si libera bene e innesca Cancello, che da solo davanti a Garofani non inquadra neanche lo specchio mancando una clamorosa occasione per riaprire la partita. Con il passare dei minuti la Juventus inizia a gestire il vantaggio abbassandosi, mentre i granata provano a fare la partita, ma non trovano sbocchi. Inutili gli ingressi di Favale e Gyimah, a Vinovo esulta la Juventus.

IL TABELLINO

JUVENTUS-TORINO 4-2

Marcatori: 2' Bonetti (J), 33' Ferigra (T), 39' Hasa (J), 40' Cancello (T), 41' Sekulov (J), 49' Da Graca (J)

JUVENTUS (4-3-1-2): Garofani; Leo, Nzouango, Riccio, Verduci (63' Ntenda); Hasa (71' Iling-Junior), Omic (81' Piasapia), Miretti; Sekulov (71' Soulè); Bonetti, Da Graca (63' Cerri). A disposizione: Senko, Fiumano, Maressa, Turicchia, Mulazzi, Cotter, Sekularac. All. Bonatti.

TORINO (4-3-1-2): Sava; Todisco, Ferigra, Aceto, Celesia; Continella (65' Favale), Kryeziu, Freddi Greco (88' La Rotonda); Horvath; Vianni (65' Gyimah), Cancello (86' Lovaglio). A disposizione: Girelli, Fiorenza, Portanova, Spina, Nagy, Tesio, La Rotonda, Fimognari, Oviszach. All.: Cottafava.

Ammoniti: 31' Verduci (J), 58' Riccio (J), 64' Celesia (T)

Potresti esserti perso