toro

Primavera, le proteste di Coppitelli sono fondate: ora un ritorno di fuoco al Fila

Primavera / Più che dubbio il rigore assegnato alla viola e ne manca uno al Toro nel secondo tempo

Silvio Luciani

""Una partita decisa dagli episodi. Una squadra che vuole vincere questa competizione deve saper reagire". Il senso della doppia finale di Coppa Italia Primavera si può riassumere in queste parole di uno stizzito Coppitelli a fine partita: rabbia per gli episodi sfavorevoli ma necessità di una reazione tra 7 giorni. L'allenatore granata è sembrato, a ragione, molto rammaricato per le decisioni arbitrali. Oggettivamente gli episodi sono stati pesanti nell'economia di gara 1, ma non c'è tempo per recriminare e bisogna pensare al ritorno in casa.

"EPISODI - Coppitelli ha parlato soprattutto del rigore che ha sbloccato il match del Franchi, fischiato per un contatto tra Gilli e Beloko: leggero, per utilizzare un eufemismo. Nel secondo tempo, invece, il luogo del delitto è l'area viola: Kone viene steso da Ferrarini ma questa volta si gioca. Lo stesso Beloko, poi, rischia più volte di finire sotto la doccia, ma viene graziato dall'arbitro che gli risparmia l'ammonizione almeno in un paio di occasioni.

"FATTORE FILA - Detto questo, gli episodi non possono rappresentare un alibi per i ragazzi di Coppitelli: "Ora ci lecchiamo le ferite e poi proviamo a reagire". Ribaltare il 2-0 dell'andata sarebbe praticamente un'impresa, possibile soltanto con il calore del pubblico granata al Filadelfia. L'effetto catino del Fila, unito ad una partita perfetta di Ferigra e co., può essere un fattore nel bilancio della doppia sfida: per questo sarà necessario chiamare i tifosi granata a raccolta, tutto è ancora possibile!

Potresti esserti perso