Primavera, Torino-Roma 3-2: i granata centrano una rimonta esaltante

Primavera, Torino-Roma 3-2: i granata centrano una rimonta esaltante

Al 90′ / Prima vittoria stagionale dei granata di Sesia

di Roberto Ugliono
L'esultanza della Primavera del Torino

Il Torino porta a casa la prima vittoria stagionale contro la Primavera della Roma in un match dai due volti. Nella primo tempo, infatti, i granata sbagliano troppo e finiscono sotto di due reti i primi 45 di gioco. Nella seconda frazione Rauti ridà entusiasmo ai compagni e il Torino rimonta una partita che sembrava quasi compromessa.

La partenza del Torino è subito positiva e intraprendente. I granata, infatti, con le tre punte riescono a creare apprensioni dalle parti di Cardinali. Al 5′ è Rauti a rendersi pericoloso. L’attaccante di Sesia riceve un buon cross dalla sinistra di Onisa, ma il colpo di testa di Rauti finisce alto. I ritmi si accendo quindi subito, con la Roma pronta a rispondere colpo su colpo alle sortite granata. La migliore occasione, però, c’è l’ha la Roma al 12′ con Bove, che tocca appena il cross di Riccardi e la palla esci di poco. Con il passare dei minuti il Torino inizia a prendere le misure e sfiora il gol più volte. Al 24′ è Singo ad andare vicino al vantaggio, ma il suo colpo di testa non trova lo specchio. Un minuto dopo il Torino recrimina per un rigore, ma il direttore di gara non ravvisa il fallo su Rauti (rimangono comunque dubbi sull’episodio). Dal calcio d’angolo che ne segue ci prova Buongiorno a due passi dalla porta, ma manda clamorosamente fuori. Insomma, il Torino di Sesia nei minuti centrali del match, sembra in netto dominio del match, eppure la Roma con intermittenza riesce sempre a impensierire i granata. Manovra giallorossa che si fa più continua intorno al trentesimo e al 35′ passa in vantaggio. Ghazoini sbaglia disimpegno e regala di fatto palla a Bove sulla trequarti, che allarga per Besuijen, il quale mette a rimorchio per Riccardi. Il 10 giallorosso prima ‘sbuccia’, poi, con la palla rimasta lì, infila sul primo palo Trombini. I granata non riescono a reagire e la Roma ne approfitta subito. Riccardi calcia dalla trequarti, tiro forte, ma centrale, eppure Trombini si fa sorprendere e i giallorossi raddoppiano.

In avvio di ripresa è ancora la Roma protagonista, ma Trombini riesce a riscattarsi con un miracolo su Darboe. Passano i minuti e torna a farsi vedere il Torino in avanti. I ragazzi di Sesia, infatti, sembrano riacquistare le sicurezze perse, ma, soprattutto si accende Rauti. L’attaccante granata, servito da Lucca, accorcia le distanze al 12′ con un bel mancino sul secondo palo e poco dopo sfiora addirittura il pareggio. Intanto Sesia cambia le carte in tavola e passa dal 3-4-1-2 iniziale a un 3-5-2 classico inserendo Garetto e Sandri per Moreno e l’ex di turno Freddi Greco. Il protagonista rimane comunque Rauti, che al 20′ riesce a firmare il pareggio dei granata. Singo scende con una progressione sulla fascia e serve in area proprio il 9 granata, che, nonostante uno stop difficoltoso, riesce comunque a trovare la doppietta personale. Il pareggio rinfranca i torelli, che riescono ad attaccare con più convinzione. Al 62′ ci prova Onisa dalla distanza, ma la sua conclusione esce alta. Il Torino rimane vivo e al 27′ riesce anche a ribaltare il risultato. Michelotti riceve da Singo e serve di prima intenzione Lucca, che difende bene palla e scarica per lo stesso Michelotti, al quale basta un tocco sotto per superare Cardinali e portare i granata in vantaggio. Il gol sveglia la Roma dal suo torpore, ma i ragazzi di Sesia riescono a reggere. E alla fine è festa per una vittoria bella, importante e meritata.

Torino-Roma
Marcatori: 36′ Riccardi (R); 39′ Riccardi (R); 12’st Rauti (T); 20’st Rauti (T); 27’st Michelotti
Ammoniti: 30′ Darboe (R); 42′ Besuijen (R); 6’st Trsciani (R); 31’st Sandri (T); 45’st Michelotti (T); 45+1’st Parodi (R); 45+5’st Trombini (T)

TORINO (3-4-3): Trombini; Ghazoini, Buongiorno, Celesia; Singo, Greco (12’st Sandri), Onisa (43’st Rotella), Michelotti; Rauti, Moreo (12’st Garetto), Lucca. All. Sesia.

ROMA (4-3-3): Cardinali; Parodi, Calafiori, Plesnierowicz (32’st Coccia), Trsciani; Darboe, Besuijen (25’st Zalewski), Bove; Estrella Galeazzi, Riccardi (32’st Bamba), Providence (15’st D’Orazio). All. De Rossi.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toromatto - 4 settimane fa

    Potreste spiegare ai più “grandicelli” come si ribaltano le partite?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 4 settimane fa

      Gia’. La prima squadra non saprebbe mai rimontare, che so, l’Atalanta…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PiazzistaDiSeggiolini - 4 settimane fa

    Bravissimi, Ragazzi: come ho sempre detto, “qualcuno” dovrebbe imparare da Voi e non viceversa…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 settimane fa

      Complimenti!!
      Tra l’altro, da due a zero a tre a due mi ricorda qualcosa.
      Un saluto a Torrisi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PiazzistaDiSeggiolini - 4 settimane fa

        Altri tempi, altri allenatori, altri Uomini…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy