Torino Primavera, a Ferrara a caccia dei primi punti stagionali

Primavera / Tanti doppi ex nella partita da Cottafava a Horvath e Kryeziu

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Torino Primavera

La Primavera del Torino di Marcello Cottafava oggi alle 17 sfiderà la SPAL a Ferrara nella terza giornata di campionato. Per i biancoazzurri è il primo campionato in Primavera 1, una promozione solamente sfiorata quando sulla panchina dei ferraresi c’era proprio Cottafava, che aveva però perso in finale playoff contro la Lazio. Ora l’allenatore genovese ritrova proprio la squadra da cui aveva iniziato la sua avventura da allenatore. E non sarà l’unico ex della gara. Al Toro sono appena approdati anche Horvath e Kryeziu proprio dalla SPAL.

CLASSIFICA – Al di là delle sfide all’interno del match di questo pomeriggio, ciò che è più importante è la classifica. SPAL e Torino hanno già 4 punti di distanza, con i ferraresi che hanno iniziato alla grande il campionato. Gli spallini hanno pareggiato con il Genoa all’esordio e poi battuto 2-1 l’Inter la scorsa giornata, mentre in Coppa Italia hanno eliminato proprio quel Sassuolo che una settimana fa aveva superato in campionato i granata grazie al rigore di Oddei. Dall’altra parte c’è un Torino ancora in fase di costruzione, col morale non elevato e, soprattutto, a zero punti in classifica. Quella di Ferrara si prospetta come una gara molto complessa, soprattutto perché gli spallini nelle prime gare hanno messo in mostra un’identità ben più strutturata rispetto ai granata.

SEGNALI – Per ottenere i primi punti stagionali, i ragazzi di Cottafava dovranno iniziare a dare anche i primi segnali di crescita. La lezione di mercoledì, con l’eliminazione in Coppa Italia contro la Sampdoria, è ancora fresca e sicuramente giocare di continuo in questo momento non aiuta, visto che i granata non hanno avuto molto tempo per archiviare la beffa in casa del Doria. Sarà importante però vedere dei primi segnali di crescita. Nelle prime partite sono state commesse tante ingenuità, che fin qui stanno costando caro. A Ferrara servirà mettere in campo più attenzione. La SPAL ha già dimostrato di essere un avversario ostico, quindi per portare a casa i primi punti servirà mantenere la concentrazione per novanta minuti. Sarebbe già un bel passo avanti rispetto alle prime uscite.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy