Il Corriere di Torino: “Nicola è l’uomo per risolvere la crisi”

Rassegna Stampa / Le pagine in edicola quest’oggi dedicate al Torino

di Redazione Toro News

Tra le pagine del quotidiano dedicate al Torino in primo piano troviamo l’intervista ad Aldo Agroppi: ex giocatore granata ed ex tecnico viola. Essendo difatti legato a entrambi i club, queste le parole in merito alla sfida che vedrà impegnate Torino e Fiorentina nell’anticipo di venerdì sera: “Mi aspetto un Torino diverso da quello visto contro lo Spezia perché serve dare continuità ai segnali positivi di Benevento. La squadra ha le possibilità per uscire dal momento critico come ha fatto la Fiorentina, che si è tolta dagli impicci con le ultime due vittorie in casa. Anche se il 6-0 subito a Napoli testimonia che qualche difficoltà i viola ce l’hanno ancora”. Agroppi, in conclusione, si esprime anche sulla questione Simone Zaza: “Ci penserei due volte prima di cederlo, per me è un ottimo attaccante che ha dimostrato di poter fare bene. Può fare decisamente meglio di quanto ha fatto sin qui al Torino. I due gol al Benevento possono rappresentare un’iniezione di fiducia, credo ancora in lui e nella coppia con Belotti”. Passiamo ora al mercato di riparazione granata che in questi giorni prevede forti accelerate sia sul fronte centrocampisti sia in
attacco. “In mezzo al campo è caldissima la pista Lerager. Il 27enne danese del Genoa — che Nicola ha avuto proprio in rossoblù — non è stato nemmeno convocato contro il Cagliari, ultima di campionato. Non è probabilmente la primissima scelta granata quella di Lerager – sottolinea il quotidiano – , che comunque dovrebbe arrivare a prescindere da ciò che accadrà con Kurtic e Gedson Fernandes”. Passando agli attaccanti, invece, continuano i contatti per Antonio Sanabria con il Betis: “si lavora per trovare un punto d’incontro sulla cifra per il diritto di riscatto, 6-7 i milioni proposti dal Toro, ancora superiore a 10 la richiesta del club spagnolo”. Il sostituto al momento sarebbe Davide Diaw, attaccante del Pordenone. Per quanto riguarda la questione Kouame, “la Fiorentina tratta per non meno 20 milioni di euro e il Toro arriverebbe al massimo a 15-16 milioni. Resta aperta, infine, la pista Lammers, che però potrebbe eventualmente sbloccarsi solo nelle ultimissime ore di mercato”.

Intervista completa e maggiori dettagli nell’edizione odierna del quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy