Addio all’avvocato Alberto Lievore

Entrare nel Toro del 1952 voleva dire avventurarsi in una zona colpita da un disastro nucleare, se non peggio. Con il rischio di uscirne a pezzi. Insomma, ci voleva molto, molto coraggio per accettare di prendersi responsabilità all’interno della società guidata da Ferruccio Novo, quasi sessant’anni fa; e quel coraggio, l’avvocato Alberto Lievore, lo ebbe.

Ci ha lasciati quest’oggi, l’anziano ex-dirigente,…

di Redazione Toro News

Entrare nel Toro del 1952 voleva dire avventurarsi in una zona colpita da un disastro nucleare, se non peggio. Con il rischio di uscirne a pezzi. Insomma, ci voleva molto, molto coraggio per accettare di prendersi responsabilità all’interno della società guidata da Ferruccio Novo, quasi sessant’anni fa; e quel coraggio, l’avvocato Alberto Lievore, lo ebbe.

Ci ha lasciati quest’oggi, l’anziano ex-dirigente, dopo una vita lunga e piena di soddisfazioni. Chiamato da Novo come responsabile del settore giovanile, lo fece fiorire fino a farlo diventare il migliore del mondo, per dirla senza giri di parole; quindi assunse altri incarichi dirigenziali, e passò al Genoa, dove curò il passaggio di Gigi Meroni al Toro; per un caso del destino, l’avvocato Lievore ha toccato tutti i tasti più gloriosi e dolenti della storia granata.

Il suo lavoro in tandem con Cozzolino resta ancora oggi impareggiabile: al Toro grazie a lui arrivarono nomi come Vieri, Ferrini, e quel Roberto Rosato che l’ha anticipato solo di pochi giorni nel passaggio ad un mondo diverso e migliore.
Lunedì 26 si svolgeranno le esequie (chiesa di Santa Teresa, corso Mediterraneo n.100, Torino, h.9:30), per chiunque volesse stringersi intorno ad Alberto Lievore e a coloro che l’hanno amato. Qui, invece, trovate l’ultima intervista che ci rilasciò pochi anni fa, agli albori dell’era Cairo, ed è bello leggere di come guardasse al futuro con immutato ottimismo.

Le condoglianze della nostra Redazione a tutti i suoi cari per un altro pezzo di storia (e stavolta l’abusata espressione é da prendersi alla lettera) del nostro Toro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy