Coronavirus, Jonathas: “L’ho avuto, non è uno scherzo. Ho sofferto molto”

Coronavirus, Jonathas: “L’ho avuto, non è uno scherzo. Ho sofferto molto”

L’ex granata racconta la sua esperienza: “Il mio corpo era debole, non potevo allenarmi. Non avevo la forza di muovermi e in particolare nei primi tre giorni ho sofferto molto”

di Marco De Rito, @marcoderito

“Questo virus non è uno scherzo”, lo racconta Jonathas al quotidiano brasiliano “Globo”. L’ex attaccante del Torino, ricordato spesso per un gol decisivo contro la Lazio in una gara sotto la neve, è stato affetto dal Covid-19. Il giocatore racconta la sua esperienza sin dall’inizio: “Ho iniziato a sentire una brutta sensazione, avevo molto mal di testa. La mattina dopo il medico mi ha consigliato di fare il tampone perché avevo tutti i sintomi del Coronavirus”. 

Il calciatore adesso indossa la maglia dell’Elche, club spagnolo che milita nella Segunda División e continua a raccontare: “Il mio corpo era debole, non potevo allenarmi. Non avevo la forza di muovermi e in particolare nei primi tre giorni ho sofferto molto. Era un dolore molto forte, non l’avevo mai provato”. La sua famiglia è rimasta in Brasile e Jonathas spera di riabbracciare tutti presto, ma nel frattempo rassicura: “Ora sto meglio. Nonostante sia un atleta, ho sofferto molto. Immaginate come possa stare una persona più fragile, come un’anziana”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy