Coronavirus, si ferma anche l’NBA: Gobert è risultato positivo

News / Covid-19 ha colpito anche il mondo del basket, la stella degli Utah Jazz ha contratto il virus. La stagione è stata sospesa

di Redazione Toro News

Il coronavirus è arrivato anche in NBA, il massimo campionato di basket americano. Alle 02:30 italiane, Rudy Gobert è risultato positivo al test per Covid-19. La notizia è stata diffusa in via ufficiale dalla Lega pochi minuti prima del fischio d’inizio della gara tra Oklahoma City e Utah Jazz (squadra in cui Gobert, non presente alla Chesapeake Arena, milita). L’NBA ha immediatamente predisposto la sospensione della stagione in corso sino a nuovo aggiornamento.

Giovedì scorso, la Lega era stata sul punto di decretare le porte chiuse per tutte le partite. Ovviamente, la positività di Gobert ha imposto un repentino provvedimento. Ora, la sospensione sarà in vigore almeno per due settimane (necessarie per porre in quarantena Gobert e le persone che con lui sono entrate in contatto), ma resta comunque difficile prevedere i nuovi sviluppi.

IL COMUNICATO DEGLI UTAH JAZZ:

Il giocatore è risultato negativo al test influenzale, ma presentava una chiara infezione alle vie respiratorie. Tali sintomi sono diventati sempre meno importanti, ma per mantenere tutte le precauzioni del caso e in collaborazione con i medici NBA e l’ufficio di sanità pubblica dell’Oklahoma, abbiamo deciso di sottoporre Gobert al test del Covid-19. Una volta risultato positivo abbiamo subito informato la NBA.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy