Taibi: “Se la Reggina non verrà promossa in B pronto a incatenarmi”

Le parole / L’ex portiere granata e ora direttore sportivo della Reggina dice di essere disposto a incatenarsi pur di vedere la sua squadra in Serie B

di Redazione Toro News
Massimo Taibi

Massimo Taibi, ex portiere anche del Torino e ora ds della Reggina, è intervento ai microfoni di ilcalciocalabrese.it per parlare del futuro della sua squadra e dei campionati professionistici. La società calabrese è al momento prima nel girone C di Lega Pro a cinque punti dal Bari secondo. “Niente cadetteria? Nel caso sarò il primo che andrà a incatenarsi – dice Taibi – Se decidessero di bloccare tutto, la Lazio dovrebbe partire dall’Europa League, posizione raggiunta lo scorso anno e il Benevento, con oltre 20 punti di vantaggio, dovrebbe rimanere in B. Non sarebbe logico, gran parte del campionato è stato disputato. E poi, in chiave promozione, si sta parlando solamente della problematica della quarta, come è giusto che sia”.

PRESA DI POSIZIONE – Poi continua: “Arriveremmo a rispettarlo a pelo noi, che siamo organizzatissimi, con il protocollo sanitario. Pensiamo a tante squadre che non hanno nemmeno un campo d’allenamento, come farebbero? Il campionato è quasi finito, si possono decretare le vincenti o comunque chi è davanti. Puoi tranquillamente decretare la fine dei campionati e trovare il male minore perché chiaramente qualcuno ci rimarrà male. L’importante è trovare la soluzione che lasci contenti più squadre possibili“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy