Ansaldi stella del Torino: e quell’abbraccio con Mazzarri…

Ansaldi stella del Torino: e quell’abbraccio con Mazzarri…

Focus on / L’argentino è stato autore di un’ottima prova contro la Fiorentina, e sarà una pedina fondamentale nel corso della stagione

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Il dribbling secco su Caceres seguito da cross vellutato prima; la cavalcata con finta di destro e saetta di sinistro poi. Se ieri il Torino ha concluso la gara contro la Fiorentina con tre punti in più, sicuramente lo deve anche e soprattutto a Cristian Ansaldi, autore dell’assist per la rete messa a segno da Zaza e del secondo goal granata, coronamento di una prestazione stellare. Il suo bottino personale sale a tre reti e cinque assist in sedici presenze in tutte le competizioni.

Torino-Fiorentina 2-1, Ansaldi: “Il gol? Mi hanno ispirato i video di Messi…”

COMPLETO – L’argentino è probabilmente il miglior giocatore della rosa granata per come unisce qualità tecniche, tattiche e comportamentali. Anche quando il Torino ha faticato – e nel corso della stagione è capitato spesso – il suo rendimento non ne ha risentito, indice di una forza mentale che, combinata a quella tecnica ed alla sua duttilità, lo stanno rendendo uno dei protagonisti di questo Toro. Anche contro la Fiorentina Ansaldi è stato praticamente perfetto, anche se va detto che nel finale di gara anche lui ha un po’ ceduto terreno, facendosi anticipare prima da Sottil, che solo davanti a Sirigu ha colpito male la sfera, poi da Caceres, che invece nei minuti di recupero ha segnato la rete del 2-1.

Le pagelle di Torino-Fiorentina 2-1: fenomenale Ansaldi, Bremer in stato di grazia

SERENITÀ – La sua resta una prestazione di altissimo livello – la partita entra nei libri dei record personali per l’argentino, che per la prima volta in carriera ha messo a segno un goal e servito un assist nella stessa partita di Serie A – che aiuta senza dubbio a riportare serenità nell’ambiente. Una prova è data dall’abbraccio, a seguito della rete segnata, dato a Walter Mazzarri, del quale ha parlato in alcune dichiarazioni del post partita: “Lui sente molto questi colori del Toro. E quando sente che i tifosi sono contro di lui gli dispiace molto. Così è il calcio”. L’argentino sa cosa vuol dire essere leader, insomma.

Torino-Fiorentina 2-1, le reazioni social: “Si vince da Toro, ma si vince”

LIVELLO ALTO – Dopotutto il tecnico ha grande stima del giocatore, e l’ha ribadito anche nella conferenza al termine della gara: “Ansaldi ha messo anche nella fase passiva quella voglia da gran giocatore quale è. Mi è venuto ad abbracciare perché io da lui mi aspetto sempre più gol di quelli che fa, quando gioca come oggi è un campione”. Queste le parole del tecnico granata, che testimoniano come il Torino, attualmente, non possa prescindere da un giocatore che, a buon diritto, è uno degli uomini chiave. Sul quale le aspettative, anche in vista del match contro l’Hellas Verona, continuano ad essere molto alte.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ciccio Graziani - 10 mesi fa

    Ansaldi è un giocatore serio ed esperto, sa il valore del mister. Bello il suo abbraccio al mister e a tutta la panchina. Almeno il gruppo c è

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maurygranata - 10 mesi fa

    Ansaldi e’ sicuramente di un’altra categoria se e quando sta bene fisicamente unica sua debolezza, come uomo e professionista non si discute. Forza Toro Sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mimmo75 - 10 mesi fa

    Quanto mi manca Petrachi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      Vedrai che milanetto scelto da Bava ci stupirà magari già a gennaio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 10 mesi fa

        Si, so che è bravo Milanetto. Spero si riveli migliore di quel grande DS che abbiamo avuto per anni e di cui oggi sentiamo fortemente la mancanza anche per come si faceva sentire con i calciatori quando era necessario. Sia chiaro che rimpiango solo il professionista perché umanamente se n’è andato da iena.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Conta7 - 10 mesi fa

    Cristian è un giocatore tecnicamente sopra la media rispetto al valore generale degli altri granata.
    E quando fa le due fasi così diventa incontenibile!
    Leggevo da altre parti di un incontro a breve per il rinnovo… Da blindare immediatamente!

    Bellissimo l’abbraccio con il Mister… E, a domanda, mi è piaciuta moltissimo la risposta di Mazzarri: nessun sentimentalismo o “ruffianeria”, ma lucidamente una spiegazione tecnica che va in cerca della massima valorizzazione del calciatore per il bene della squadra.
    La sintesi di un Allenatore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro Forever - 10 mesi fa

    Ansaldi possiede qualità e talento calcistico superiori. Se non subirà dei guai muscolari o altro, sarà il più bell’acquisto del Torino. A proposito. Come sta il Gallo? Speriamo che la sfortuna si “distragga” un pochino in futuro. Non è una compagnia “gradita”. Dai Toro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Mai avuto perplessità su Ansaldi. Il suo unico problema sono i guai muscolari che spesso lo hanno fermato, qui al Toro come altrove.
    Ma come giocatore e come persona non si discute. Se quest’anno resta integro sarà l’uomo in più. Insieme a Sirigu senza dubbio il più talentuoso che abbiamo in rosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 10 mesi fa

    ovvio che Ansaldi e’ una pedina fondamentale. E uno dei 3-4 giocatori di calcio che abbiamo. Gli altri sono onesti pedalatori. Da squadra mediocre, come la dirigenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 10 mesi fa

      La stessa mediocre dirigenza che ha acquistato Ansaldi, Jago Falque, Sirigu, Belotti, Nkoulu……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 10 mesi fa

        o dei 17 derby persi e due retrocessioni…. punti di vista

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. fabrizio - 10 mesi fa

        e comunque sono i 3-5 giocatori di calcio che abbiamo. trovane altri se ci riesci…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

          Ci provo io.
          Sirigu
          Izzo
          N’kolou
          Aina
          Ansaldi
          Rincon
          Belotti
          Jago Falque
          Lyanco.

          A questi aggiungici Millico che dopo un paio di anni in prestito potrebbe tornare alla base ed essere titolare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. fabrizio - 10 mesi fa

            diciamo che aina e rincon sono giocatori medio buoni.. tra due o tre anni chissa.. tra 150 anni potremmo anche vincere uno scudetto…

            Mi piace Non mi piace
    2. Dan - 10 mesi fa

      L’unica cosa mediocre sono certi tifosucoli da Lega Pro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 10 mesi fa

        meglio degli slurp…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. fabrizio - 10 mesi fa

        se e’ quello il livello del calcio che ti piace..

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy