Cagliari-Torino 4-2: errori e regali, i granata rimangono nei guai

Cagliari-Torino 4-2: errori e regali, i granata rimangono nei guai

Al 90′ / Approccio deludente del Torino, che reagisce soltanto nel secondo tempo con gli innesti di Verdi e Ansaldi. Ma non basta: vince il Cagliari 4-2

di Nicolò Muggianu

Sconfitta meritata e passo indietro per il Torino, che esce dalla Sardegna Arena con meno certezze di quelle con cui era arrivato. 4-2 il risultato finale: un Torino impalpabile per tutto il corso del primo tempo, che è riuscito a cambiare ritmo soltanto nel secondo tempo con gli ingressi (tardivi) di Ansaldi e Verdi. La classifica dei granata resta brutta: sempre +6 dalla zona retrocessione ma davanti la strada è in salita con Lazio, Juventus e Inter da affrontare nelle prossime quattro partite. Era fondamentale uscire indenni dalla Sardegna Arena: obiettivo steccato in pieno.

AL 45′ – Dopo quattro punti in due partite contro Parma e Udinese, il Torino si presenta alla Sardegna Arena per allontanare definitivamente la zona retrocessione. A approcciare meglio il match però è il Cagliari, che al 5′ spaventa Sirigu con una conclusione potente di Joao Pedro che finisce di poco alla destra dell’estremo difensore granata. La squadra di Longo non riesce a reagire e al 12’ va sotto: calcio d’angolo messo fuori da Izzo sul quale arriva Nandez, che calcia al volo e fredda Sirigu con una giocata di pregevolissima fattura. Il Torino accusa il colpo e cinque minuti più tardi crolla nuovamente: cross dalla sinistra di Lykogiannis e zampata vincente di Simeone, che mette a segno il suo terzo gol consecutivo. Mariani ferma tutto per fuorigioco, ma arriva la correzione del VAR: gol valido, è Aina a tenere in gioco l’esterno greco, e 2-0 per il Cagliari. La risposta del Torino arriva nel finale: fraseggio nello stretto tra Berenguer e Meité a liberare Belotti, ma il capitano granata spara addosso a Cragno da ottima posizione.

AL 90′ – Longo sceglie di non fare alcun cambio. Ci si aspetterebbe una reazione del Torino e invece a inizio ripresa (46′) è il Cagliari a calare il tris con Nainggolan, che batte Sirigu con un sinistro potente e preciso da fuori area. Longo allora capisce che è giunto il momento di cambiare qualcosa: dentro Verdi e Ansaldi, fuori Edera e De Silvestri. I nuovi innesti danno subito la scossa ai granata: cross dalla sinistra di Ansaldi, sponda di testa e mezza rovesciata di Bremer che fa 3-1 e prova a rimettere in partita il Torino. Al 66′ è l’altro cambio, Verdi, ad essere protagonista con un assist: calcio d’angolo ben calibrato sul quale arriva Belotti, che calcia al volo all’altezza del dischetto del rigore e fa 3-2. L’euforia dei granata viene però placata dopo appena 2′ da Nkoulou, che stende ingenuamente Pellegrini all’interno dell’area di rigore e concede un penalty al Cagliari nel momento migliore del Torino. Dal dischetto si presenta Joao Pedro, che spiazza Sirigu e fa 4-2. Nel finale di partita la squadra di Zenga controlla il vantaggio e porta a casa tre punti che la proiettano a -1 dalla zona Europa League. Passo indietro invece per il Torino, che rimane mani e piedi nei guai.

40 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mah... - 3 mesi fa

    Oggi di video di nkolou che parte con il piede giusto ne abbiamo?…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi2 - 3 mesi fa

    Comunque sto guardando quasi tutte le partite e non ho visto nessuna squadra più disorganizzata, che fa cappelle di fila quanto noi. Veramente disarmante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Come un pugno chiuso - 3 mesi fa

    credo sia il caso di evidenziare per l’ennesima volta la sconfortante pochezza, sia in fase di proposizione (ma non è una novità) che oggi anche di contenimento del nostro centrocampo, al cui confronto quello dei sardi sembrava di un altro pianeta

    possibile che in tanti anni non si sia ancora capito che questa è una delle cause principali dei nostri problemi ? oltre, purtroppo, allo spirito Toro che sembra essersi completamente eclissato sotto questa presidenza del niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ciccio Graziani - 3 mesi fa

    Siamo già salvi, Lecce Genoa e Samp impresentabili

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Io nel frattempo mi toccò…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. michelebrillada@gmail.com - 3 mesi fa

    squadra inguardabile ,inguardabile il centrocampo rincon da 3 meite 5 berenguer non pervenuto edera impalpabile izzo da 5,5 e dove vuoi andare con una squadra così ? in serie b

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ardi2 - 3 mesi fa

    Aina è pure riuscito a tenere in gioco Simeone. Per me, d’ora in poi deve giocare chiunque nel suo ruolo, tranne lui. N’koulou, che aveva fatto bene nelle ultime due partite, commette un fallo da rigore che sembra quasi fatto apposta per un giocatore della sua esperienza. Rincon nullo, meite non ha fatto nulla di buono, ma almeno non ha fatto gli errori di aina. Centrocampo imbarazzante, bravo bremen, sia oggi che la scorsa partita. Per Sirigu oggi niente miracoli, ma con tutti i gol che ha preso quest’anno nonostante i molteplici miracoli, immagino la voglia che avrà di finire la carriera all’fc. Berenger nullo pure lui, edera anche peggio. Insomma una grande squadra. Togli a questa formazione Belotti Sirigu e ansaldi e non rimane più niente, forse bremen ed izzo, ma quest’ultimo non sembra aver più voglia di giocare con noi, così come n’koulou. O rimaniamo in serie a e cambiamo presidente, o saranno lacrime e sangue ancora più degli ultimi 15 anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. eurotoro - 3 mesi fa

    Errori e regali..sti scappati di casa sono 2 anni che fanno errori e regali..anche nel girone di ritorno cavalcata illusoria con Mazzarri poi nelle partite cruciali errori e regali!..questi non hanno la testa giusta x competere a certi livelli…una partita bene..una male..una cosi cosi!.. da 2 anni!…sti scappati di casa spero se ne vadano in tanti al piu presto! si capisce bene che questi non hanno fatto spogliatoio..ognuno x i czzi suoi a pensare al conto in banca..i punti e la classifica se ne sbattono sti scappati di casa!..partite da giocare come finali e questi vanno a fare le passeggiate volemose bene! Quanto siete tristi!..ricchi da fare schifo ma tristi..fate il lavoro piu bello del mondo ma non trasmettete emozioni! Che uomini tristi che siete!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ardi2 - 3 mesi fa

    Quattro meno, per ora, per la critica a cairo. Ma alcuni di voi tengono al Toro o al presidente? Perché altrimenti è inspiegabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ardi2 - 3 mesi fa

    Intanto, per stare ancora più tranquilli, la viola, che ha gli stessi nostri punti,sta vincendo con la lazio con gran gol di ribery. Speriamo la lazio ribalti il risultato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. TOROPERDUTO - 3 mesi fa

    Ma cosa pensavate che avremmo fatto oggi
    Il Cagliari era ed è più forte pochi cazzi.
    Che noi siamo in scarsi è un dato di fatto mi stupisco che vi stupiate ogni volta che giochiamo da schifo cioe sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ardi2 - 3 mesi fa

    La miglior squadra degli ultimi trent’anni, difficilmente migliorabile , messi non è in vendita ( nainggolan per esempio lo era) . Ora spiegatemi come si faranno a rivendere zaza, aina, verdi, meite al prezzo a cui gli si è comprati e sappiamo quanto non piacciono le minusvalenze. Perciò rischiamo di tenerci questi e di vendere quei quattro cinque di un certo livello. Spero sarà un problema di un altro presidente, cairo direi che abbia già dato tutto il peggio possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. grammelot - 3 mesi fa

    In ogni caso ha fatto più Millico in 15 minuti che Zaza lo zebrato in tutta la stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. miele - 3 mesi fa

    Oggi non ho voluto commentare né prima, né durante la partita per evitare le consuete accuse di essere un menagramo. Non è servito a niente. La realtà non si può negare tirando in ballo la scaramanzia. La realtà alla fine, presenta il conto e per noi potrebbe essere un conto salato. Prima della partita contro l’Udinese ho scritto che per evitare la retrocessione, serve fare 1 punto ad incontro. Ora, dopo la ripresa, siamo a 1,25, ma dopo le prossime 4 probabilmente scenderemo ad 1, rimanendo in media. Tutto sommato, poi, il calendario ci potrà permettere di tenere il passo. Il problema enorme, però, sta nel livello innegabilmente modesto della squadra, intesa nel suo complesso, ivi compreso l’allenatore troppo incerto ed inesperto. Quindi, non sono molto ottimista e, mio malgrado, devo tornare a fare ipotesi piuttosto spiacevoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Già detto come la penso: il Torino FC è una squadretta da cui Mazzarri prima (primo responsabile insieme a Cairo della scellerata situazione in cui ci troviamo) e Longo poi non sanno cavare nulla. Detto questo, avere in squadra, titolari, gente come Edera, Rincon, De Silvestri, Aina, è una disgrazia per qualunque allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Innav (CAIRO VATTENE) - 3 mesi fa

    Desi e Berlinguer sanno solo tirare addosso agli avversari, nessuno dei due sa cos’e’ un dribbling. Lo spazzolone del c.esso sa solo pulire i ce.ssi, senza parlare di ola ola, 10 milioni per un pacco del genere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    BREMEN BRAVO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    Direi che le prossime 4 saranno pressochè decisive sempre chè gli altri componenti “della combriccola del ciapanò” alla quale apparteniamo,tenuto anche conto di alcuni scontri diretti, ci consentano di percorrere il rush finale con un vantaggio magari risicato sulla terz’ultima.Sulla partita di questa sera meglio sorvolare. L’espressione del Patron a fine partita è stata significativa e,a mio parere,da qui alla fine farebbe meglio a tacere evitando di fare affermazioni da “ganassa”del tutto fuori luogo stando così le cose.Comunque sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    RIMANDATI A SETTEMBRE COME A SCUOLA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. scifo66 - 3 mesi fa

    La partita si oggi rappresenta oltre che per il risultato un passo indietro anche sotto l’aspetto dell’atteggiamento. Dando una rapida occhiata al nostro calendario e a quello di Genoa Lecce e Sampdoria, secondo me la salvezza potrebbe essere a 38 / 39 punti. Ci sono tanti scontri diretti anche tra le nostre avversarie se notate. Facendo semplicemente dei calcoli basterebbero 2 vittorie e 2 pareggi . È chiaro che tra il dire e il fare c’è molta differenza. Speriamo che i recuperi di Verdi e Ansaldi servano ad aumentare il tasso tecnico scadente della nostra squadra. Crediamoci sempre e FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 3 mesi fa

      sulla carta e facile fare i conti amico scifo.io credo che questi giocatori e questo allenatore i conti nn ce li possiao propio permettere.spero solo che a fine campionato sotto di noi ci siano 3 squadre,34 35 38 40 nn mi interessa e sai perche?perche sta squadra si puo salvare solo sulle disgrazie altrui perche di suo nn ha nulla da dare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. scifo66 - 3 mesi fa

        Il senso del mio discorso, scusandomi se mi sono espresso male, era più o meno ciò che sostieni tu, Policano. Noi dobbiamo assolutamente salvarci ed è chiaro che dobbiamo sperare nei passi falsi altrui. Se guardi i calendari ad esempio di Lecce e Genoa vedrai che non sembrano molto agevoli. Anche io sono molto deluso per stasera e per l’intera stagione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. policano1967 - 3 mesi fa

          ti diro la mia amico schifo.io vedo molte analogie col toro dell 89/90.ero a lecce all ultima di campionato.piansi per quella retrocessione,ma per il toro di cairo nn ho mai versato ne versero una lacrima.mi chiedi se son pessimista anche stavolta?spero di sbagliarmi ma si sono pessimista.col cuore spero di sbagliarmi ma nn penso ce la faremo.io nn guardo i calendari altrui ma bensi cosa possiamo dare noi.io nn confido in questa squadra e la vedo sempre piu messa male.mi preparo al peggio aspettandomi un miracolo.spero ci sia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. scifo66 - 3 mesi fa

            Come vedi dal nickname abbiamo più o meno la stessa età e per il abbiamo versato più lacrime in confronto alle soddisfazioni. Però aldilà del Presidente, dei giocatori, del poco attaccamento alla maglia e anche alla sfiga siamo sempre qua a soffrire enon riusciamo a staccarci da questi colori. Sarò un povero disperato ma continuo a credere nella salvezza e in un futuro migliore di questo. Auguro a te Policano a tutti tifosi e a me che ciò accada. FVCG

            Mi piace Non mi piace
  20. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    AVEVO QUASI VISTO LA LUNA NEL POZZO NKOULOU MI HA INKOULOUATO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. f.mazz_14 - 3 mesi fa

      Ci fosse stata una società seria……. ricordate Fascetti con Lentini, lo mandò ad allenarsi con la primavera finché ritornasse ad essere prima un uomo poi un calciatore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. magnetic00 - 3 mesi fa

    Non si è inginocchiato nkolou per il fratello? Squadra da terza categoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. ToroNelCuore - 3 mesi fa

    ‘Nkoulou è tornato a fare le ‘nkoulate. Però è tutta la squadra che oggi non girava.Si è visto che Ansaldi ci serve come il pane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    LA VEDO DURA MOLTO DURA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    MERDA SIAMO NELLA MERDA, IN PIÙ PROSSIME LAZIO MERDAJUVE E INTER, UNICA SPERANZA E CHE PERDANO LE ULTIME 4

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. ferdinandocontardi - 3 mesi fa

    questa squadra deve essere cambiata in tutti gli elementi della rosa. ma proprio tutti, riserve comprese

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

      CAIRO IN PRIMIS

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. ferdinandocontardi - 3 mesi fa

    dopo le prossime 3 partite saremo ancora a 31. speriamo di essere ancora fuori dal terz’ultimo posto, altrimenti è finita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. maxgemelli - 3 mesi fa

    Ma di che stiamo parlando?? Ma c’è ancora qualcuno che si illude, che questa sia una squadra??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. GiaguaroGranata - 3 mesi fa

    Longo compra una camicia della tua taglia che quella di stasera ti ostacolava l’afflusso di sangue al cervello. Non si spiegano altrimenti le tue scelte assurde, tipo Aina al posto di Ansaldi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. grammelot - 3 mesi fa

      Caro giaguaro, Ansaldi non aveva i 90 minuti nelle gambe.

      L’errore è stato di Longo, nell’aver schierato 4 centrocampisti all’inizio nella speranza di non prendere gol e di fare filtro, ma con gli asini che ci ritroviamo nello spogliatoio, l’effetto è stato opposto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. f.mazz_14 - 3 mesi fa

        Io rimango sempre dell’avviso che se lo porti lo fai giocare 90 minuti o non lo convochi 2 volte consecutivamente.Poi ricordiamoci che il ns mister non può allenare in serie a, è qui solo x calmare noi tifosi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. MAZZOLAFOREVER - 3 mesi fa

    E’ un miracolo se ci salviamo quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GiaguaroGranata - 3 mesi fa

      Il livello di questa squadra è: oratorio. La regola dell’oratorio è che se ne hai uno buono, lo metti in campo, dovesse anche camminare tutto il tempo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Roberto - 3 mesi fa

      Purtroppo dubito…. Ci salveremo solamente se le squadre che ci stanno dietro non faranno punti…. Non per merito nostro

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy