Izzo-Torino, è amore a prima vista: l’impatto giustifica i dieci milioni spesi

Izzo-Torino, è amore a prima vista: l’impatto giustifica i dieci milioni spesi

Focus On / Il club granata può avere trovato una colonna della difesa per tanti anni

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Dieci milioni per il cartellino di un difensore non sono pochi, per una società delle dimensioni del torino; e infatti Armando Izzo è e rimane il più caro acquisto per il reparto arretrato del Torino di Urbano Cairo. Tuttavia, i primi due mesi del difensore napoletano hanno fatto sì che nessuno o quasi sostenga oggi che la spesa sia stata eccessiva. Il patron granata per primo, pochi giorni fa, si è detto “ampiamente soddisfatto dell’acquisto di Izzo, un giocatore da Toro”. Per doti tecniche e umane, il ragazzo nato a Scampia si è ambientato alla grande sin dal primo momento al Torino: lo ha facilitato il fatto di aver ritrovato i suoi vecchi mentori dei tempi del Napoli Mazzarri e Santoro e diversi ex compagni al Genoa come Rincon, Falque e Ansaldi, ma anche un carattere mai domo e sempre all’erta che ben si sposa con le caratteristiche che da sempre il Torino ricerca nei giocatori che vestono la propria maglia.

DOTI TECNICHE E UMANE – Izzo si è fin da subito calato al meglio nella parte: la convinzione di essere al posto giusto nel momento giusto si è tradotta in prestazioni convincenti sin dalla prima amichevole. E infatti Armando è sempre stato un titolare, per Mazzarri. Le sue caratteristiche si sposano alla perfezione con la difesa a tre del tecnico granata, in cui lui può occupare la casella sul centro-sinistra o sul centro-destra con uguale efficacia. I piedi buoni in costruzione, così come la grinta e il senso della posizione in marcatura, ne fanno un giocatore molto affidabile in campo; il carattere solare ed espansivo gli hanno permesso di legare con molti compagni dello spogliatoio.

CONTRATTO LUNGO – In quasi due mesi pieni di Toro (il suo arrivo in granata è datato 6 luglio), l’unica sbavatura di Izzo è stata la lettura tardiva del cross di Icardi per il gol di Perisic in Inter-Torino, comunque compensata da altri interventi difensivi puntuali. Contro la Roma alla prima giornata è stato forse il migliore in campo dei granata, per poi uscire anzitempo per un colpo subito alla caviglia: la tempra del giocatore ha fatto sì, però, che fosse pronto senza problemi per la partita successiva. Ora c’è nel mirino la partita con la Spal, e l’obiettivo resta la continuità di rendimento. Ma, allargando lo sguardo ad un contratto che scade nel 2023, e considerando che Izzo ha 26 anni, c’è la sensazione che il Toro possa aver trovato una colonna difensiva per molto tempo.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14013285 - 1 anno fa

    Sinora ha saputo onorare una maglia che non è solo un pezzo di stoffa ma è la storia la gloria in un solo colore. Finché la bagnerà con sudore e impegno, sarà da Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13946570 - 1 anno fa

    Vale quanto chiellini e Bonucci messi insieme anzi.. Di più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14003131 - 1 anno fa

    Speruma bin.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bucci-ole-ole - 1 anno fa

    La sensazione, perché dopo due partite credo che di sensazione si possa parlare, è che sia uno che si sbatte e che sia anche bravo. Non perfetto, va bene, ma ditemi un difensore che non abbia mai sbagliato un tackle, un posizionamento, una marcatura. A me piace e lo applaudiro’ a spelladita finche si comporterà cosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13793800 - 1 anno fa

    Chi si fa’ il mazzo è sempre benvenuto e sarà sempre applaudito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rossotoro - 1 anno fa

    Le problematiche legali ancora ce l’ha. Speriamo che non lo blocca psicologicamente quando avrá il processo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatadellabassa - 1 anno fa

    Sottovalutato dalle grandi per le problematiche legali avute.
    Ma il ragazzo ha i requisiti per arrivare in Nazionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granata - 1 anno fa

    Izzo è molto forte sull’uomo, in marcatura. Deve migliorare molto i movimenti senza palla. Se impara a leggere le situazioni allora diventa un top. Sono fiducioso perché non si sente arrivato ed ha un ottimo maestro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 1 anno fa

    10 milioni per Izzo sono un grandissimo affare. Ne vale molti di più, se ne accorgeranno tutti, e presto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13946570 - 1 anno fa

    Izzo è da nazionale anzi.. Sarà una colonna portante della nazionale anche perché di difensori centrali non ne abbiamo tanti (a livello di nazionale).. E se non era per tutto il tempo che ha buttato via per l’inchiesta a quest’ora non so se era un giocatore del toro.. (pensate che qualche big non lo stava puntando? Ndr)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Fb - 1 anno fa

    Izzo Lyanco e Bonifazi centrali per i prossimi 10 anni, e Nkoulou al PSG per 40mln

    Ole’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 1 anno fa

      N’kolou lasciamolo da noi che è meglio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. BACIGALUPO1967 - 1 anno fa

    Izzo se non fosse per l’inchiesta che pende su di lui sarebbe in nazionale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. SiculoGranataSempre - 1 anno fa

    Notizie di Lyanco?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13946570 - 1 anno fa

    Izzo è già fortissimo… Con tutto il rispetto per lyanco e bremer che sono degli ottimi difensori

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. FVCG'59 - 1 anno fa

    Spero diventi fortissimo ma, a me, Bremer e Lyanco piacciono di più, almeno per ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy