Juventus-Torino è anche Ronaldo contro Belotti: i numeri dalla parte del portoghese

Testa a Testa / I due giocatori si sfidano sul campo dell’Allianz Stadium: il numero 9 sfida il 5 volte pallone d’oro

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il derby della Mole è ormai imminente, manca sempre meno al fischio d’inizio: sul terreno da gioco dell’Allianz Stadium scenderanno in campo Torino e Juventus, in una stracittadina che vale molto soprattutto per i granata, che inseguono il sogno Champions League. A sfidarsi, questa sera, ci saranno anche le due punte di diamante, sui cui le squadre fanno particolarmente peso: si parla di Andrea Belotti, capitano del Toro, e di Cristiano Ronaldo.

Rizzitelli: “Toro, troppa carica stanca. Belotti? Si è immedesimato nel Cuore Toro”

STAGIONE – Il confronto tra i due, per quanto riguarda i numeri, vede il portoghese con un numero di gol nettamente superiore a quelli dei granata, così come per gli assist: Ronaldo ha raggiunto quota 20 gol, con 11 assist in Serie A, mentre il Gallo ha totalizzato 13 reti e 2 assist. Era facilmente prevedibile che il 5 volte pallone d’oro riuscisse – anche per la squadra in cui gioca – a segnare molti gol, ma sicuramente Belotti si difende aiutando la squadra ed essendo un vero e proprio leader.

Torino FC v AC Milan - Serie A

MARZO – Però, per la partita di stasera, c’è un dato che va a favore del granata. Dal mese di marzo il Gallo Belotti ha segnato ben 6 dei suoi 13 gol, più di qualsiasi altro giocatore in Serie A in questo lasso di tempo, più anche di Ronaldo che – va detto – è rimasto a riposo precauzionale per sei partite. Da marzo in poi il portoghese ha totalizzato tre presenze e un solo gol, arrivato nell’ultima partita di campionato contro l’Inter.

Falque: “Dispiace non esserci nel derby”. E Valdifiori: “Tieni duro, talentino!”

STIMOLO – Ciò che può decidere una sfida a volte sono gli stimoli dei singoli giocatori. Belotti, dalla sua, ha la voglia di trainare la sua squadre nelle vette della classifica, continuando a sognare un posto in Champions League, che eventualmente disputerebbe il prossimo anno. Ronaldo, invece, ha come stimolo Lionel Messi: il fenomeno argentino ha dato spettacolo di sé in Champions League, realizzando il suo 600º gol e raggiungendo così le marcature del portoghese stesso, con una rete su punizione da vedere e rivedere. Per questo motivo Ronaldo sarà spinto a rispondere a Messi, cosa che renderà la sfida ancora più calda.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13972345 - 2 anni fa

    giocate con il cuore toro di pulici e Graziani e si vince forzaaaaaa toroooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Torello_621 - 2 anni fa

    La parola d’ordine è una sola categorica e impegnativa per tutti. Vincere e Vinceremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 2 anni fa

      Per favore le citazioni fasciste evitiamole e lasciamole alle m*rde laziali

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torello_621 - 2 anni fa

        Beh ovviamente si scherzava, anche perché a ben pensarci quella volta non ha portato bene. Nessuna apologia, ma un grande FORZA TORO!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 2 anni fa

    #SPACCHIAMO il culo a sti stronzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy