Nessuno peggio del Toro per km percorsi in Serie A: è un dato allarmante?

Focus on / Con 102,161 chilometri di media a partita i granata sono i peggiori nella speciale classifica comandata dall’Inter

di Andrea Calderoni

Il Torino versione 2019/2020 dopo un terzo di campionato è la squadra che ha percorso meno chilometri in media a partita. I granata si trovano al ventesimo posto della speciale classifica con 102,161 chilometri. In prima posizione, invece, c’è l’Inter che sarà il prossimo avversario del Torino sabato 23 novembre alle 20.45. I neroazzurri in media corrono 9 chilometri in più a gara rispetto ai granata: praticamente, senza considerare i portieri, ciascuno dei dieci giocatori di movimento di Antonio Conte percorre circa un chilometro in più rispetto a ciascuno dei colleghi granata nell’arco dei 90 minuti. E anche nella graduatoria relativa ai singoli l’andamento viene rispettato: Marcelo Brozovic comanda, mentre il primo giocatore di Walter Mazzarri (Armando Izzo) si colloca al 57° posto (LEGGI QUI).

CAGLIARI CONTROCORRENTE – Ma è sempre vero che chi corre di più ottiene i migliori risultati? La risposta è negativa e a dimostrarlo è l’attuale classifica del campionato italiano. Il Cagliari, infatti, è terzo a pari merito con la Lazio ma è la quartultima squadra per chilometri percorsi nel primo terzo del campionato. Non basta, in poche parole, correre per ottenere i risultati e la formazione sarda di Rolando Maran n’è la testimonianza. È altresì vero, però, non bisogna negarlo, che Juventus, Inter, Lazio e Atalanta, ovvero quattro delle prime cinque squadre della Serie A, occupano i primi sette posti della classifica relativa ai chilometri percorsi.

TOSSINE GRANATA – Il dato denota che progressivamente i granata sono calati fisicamente. La formazione di Walter Mazzarri ha nelle gambe 18 partite ufficiali ed è stata fin qui la squadra di Serie A che ha giocato di più. Ha affrontato il primo impegno ufficiale a fine luglio e poi ha praticamente sempre giocato. Essendo il Torino una squadra che ha costruito le proprie fortune nella passata stagione sulla compattezza e sulla solidità difensiva, la poca brillantezza fisica ha inciso in maniera ancor più significativa sulle prestazioni dei granata. L’ultimo posto nella graduatoria dei chilometri percorsi non è dunque un fatto casuale, ma spiega nel migliore dei modi quante tossine si siano depositate nei muscoli dei granata da luglio ad oggi.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. leoj - 11 mesi fa

    Noo, non è grave, è solo questione di strategia!
    Negli scacchi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 11 mesi fa

    questa è una delle situazioni in cui siamo caduti con mister porte chiuse al filadelfia speriamo che se vada via al piu presto prima della serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 11 mesi fa

    Meno si corre piu’ si risparmia, correre a vuoto non fa certo bene.
    Serve un Iago o un Berenguer sopra le righe, piu’ passa il tempo piu’ penso che verdi sia il problema principale, se si sveglia poi gira tutta la squadra, ora e’ come giocare in 10 e ‘spegne’ il gioco la davanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Conta7 - 11 mesi fa

    Al di là che consiglio a tutti la lettura dell’articolo del preparatore Ferretti su TN, è chiaro che il dato cumulato dei km percorsi in totale vuol dire poco.
    Conta di più dove è come si corre: ad esempio, sulla quantità e lunghezza di accelerazioni e sprint a partita siamo nelle prime posizioni..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. okami - 11 mesi fa

    i chilometri fatti non dicono granchè , io ne faccio parecchi tutti i giorni e non gioco a calcio, mi sembra più importante che viaggi il pallone ( possibilmente nel modo giusto)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 11 mesi fa

      Quello che dici è vero, in linea generale, ma non sempre è così. Lo scorso anno una delle nostre caratteristiche principali era fare un pressing a altissimo e asfissiante, e va da sé che per farlo efficacemente devi a avere una condizione atletica eccellente. Mancando questa, ovviamente vai in crisi. Bisogna essere bravi a trovare soluzioni diverse, cosa che non siamo riusciti a fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. lucapecc_908 - 11 mesi fa

    Mi sembra normale, abbiamo iniziato la stagione alla cazzo il 5 luglio dopo che è stato deciso solo due giorni prima e ne paghiamo le conseguenze.
    Scrivo da parecchio tempo che i nostri risultati negativi nascono dal fatto che gli altri vanno il doppio di noi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro Forever - 11 mesi fa

    Chi corre di più nell’arco dei 90 minuti, vuol dire che lo fa più velocemente. Noi corriamo meno perché siamo più lenti. Meno velocità = meno Kilometri. Non è importante fare tanta strada, ma la velocità con la quale la si percorre. Il nostro centrocampo “brilla” per lentezza. Ma esistono “schiere” di adoratori di un interprete in particolare. Non ne farò il nome, ma ho una bottiglia in frigo. E quando sarà il momento la stapperò.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Simone - 11 mesi fa

    No no, nessuna preoccupazione.
    Facciamo correre gli altri con il nostro gioco accerchiante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ciccio Graziani - 11 mesi fa

    Di solito le squadre che corrono di piu’ retrocedono, la Juve che vince scudetti da anni ha sempre corso molto poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 11 mesi fa

      Infatti: a Milano sponda Inter, con questi dati, son tutti preoccupati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. martin76 - 11 mesi fa

    È tutta una tattica di quel fine stratega che siede in panchina. Li prendiamo tutti per sfinimento le ultime giornate del campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. sigfabry - 11 mesi fa

    Non ricordo con chi ne avevamo già parlato, il primo problema di questo inizio di stagione è la condizione atletica, e il mio modesto parere è che non si tratta dei preliminari , ma della preparazione toppata in pieno, involontariamente , per essere in forma dai preliminari e poi durare .
    Questa non è colpa di Mazzarri , lui è il primo incazzato e il primo a pagarne le conseguenze, ma in alcune interviste gli sono sfuggite alcune mezze parole , ma poi per fortuna ha evitato di puntare il dito sui preparatori , anche se lo vedevo che soffriva , capirai lui E’ IL GIUSTIFICATORE .
    Caro Mimmo , il dato del possesso palla non sposta sul chi corre di più, noi siamo l’esempio lampante, ma la nostra scarsa condizione abbinata alle strategie di Mazzarri apriti cielo , infatti delle partite ignobili.
    Vi dico anche un’altra mia idea, che Mazzarri non è stato esonerato per questo motivo , per ora , se continua così lo caccia . Voi chi prendereste come allenatore???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 11 mesi fa

      Ho dimenticato l’allenatore , dopo lunghissime riflessioni sono giunto a questo verdetto , con la nostra Rosa il mio candidato numero uno era Ranieri , ma l’ha preso quell ‘indefinibile uomo che detesto molto , ma che in sincerità mi fa anche molto divertire a volte,
      Ranieri era perfetto, pensateci poi mi dite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Antoniogranata76 - 11 mesi fa

    Si purtroppo è allarmante, così come lo è il non gioco, il fatto che senza San Sirigu,avremmo diversi punti in meno,cosi come sono allarmanti le dichiarazioni che fa il nostro allenatore, il quale,tra le altre cose, non da un minimo di spazio ai giovani. Ad inizio stagione avevo molte Ad, ora ho paura in un’annata devastante, comunque sempre forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 11 mesi fa

      Caro Antonio , che Mazzarri sia un prudente al limite del pavido lo sappiamo, ma quando le cose vanno male i giovani li proteggi e li fai crescere non facendoli giocare , poi lui è Mazzarri e ho detto tutto, quasi tutti vi siete fatti l’idea che non abbia schemi , ma è l’esatto contrario , troppi schemi , i nuovi arrivati sembrano tutti i cugini scemi dei giocatori che erano.
      il calcio ha delle variabili che in allenamento non puoi riprodurre ,e il 90% de sti benedetti schemi si trasformano in una squadra che gioca male, che sembra priva di schemi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 11 mesi fa

        Mi auguro con tutto il cuore che tu abbia ragione, concordo sul fatto che i due nuovi, soprattutto Verdi, siano ben altro rispetto a ciò che abbiamo visto fino ad ora. Io però, in tutta sincerità, avrei dato più spazio a Millico, Edera e Parigini, non credo che si proteggano i giovani non facendoli giocare, anche nei momenti duri, sempre forza Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. sigfabry - 11 mesi fa

          Si ma pure io, soprattutto perchè lui era la riserva di Jago,
          punto. Parigini gli cambiavo ruolo ed è un fenomeno, Edera idem , ma noi siamo tifosi, gli allenatori Italiani vogliono il giocatore fatto, ma se nessuno li fa giocare è il cane che si morde la coda

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Antoniogranata76 - 11 mesi fa

            Esattamente

            Mi piace Non mi piace
  13. sigfabry - 11 mesi fa

    102 mila km ,e bisogna anche sottolineare che 40 mila sono di Belotti!!
    Scherzo ,ma nemmeno troppo
    ForzaToroSempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mimmo75 - 11 mesi fa

    Il dato da solo è poco indicativo: va incrociato con quello del possesso palla. Chi gestisce a lungo il pallone fa correre gli avversari. Quindi, Redazione, cortesemente, se li avete pubblicate anche i dati del possesso palla. Detto questo è sotto gli occhi di tutti che sino a due settimane fa eravamo sulle ginocchia fisicamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 11 mesi fa

      Ti ri-rispondo perché su Toro News c’è la bella abitudine di cancellare alcuni commenti. Trovi tutto sul sito whoscored.com. Non sarai molto contento, il Torino FC del tuo Mazzarri appare per quello che è in tutte le statistiche, una mezza calzetta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 11 mesi fa

        Grazie per la dritta. Ho controllato e ho trovato i dati sul possesso palla: sfioriamo il 50%, siamo undicesimi. E dunque ora si può affermare che il dato sulla corsa è figlio soprattutto del vistoso calo atletico che, per fortuna, sembra alle spalle. Vedremo come proseguirà il cammino. Sai come la penso su palledighisa, ne riparleremo a bocce ferme. Un saluto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marchese del Grillo - 11 mesi fa

          …sperando che si fermino nel posto giusto!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy