Torino, Aina ora fa anche gol: il potenziale giustifica i dieci milioni del riscatto

Torino, Aina ora fa anche gol: il potenziale giustifica i dieci milioni del riscatto

Focus on / L’esterno anglo-nigeriano ha segnato il primo goal in Serie A contro l’Udinese

di Redazione Toro News

E’ stata premiata con una rete pesantissima contro l’Udinese la buona stagione fin qui disputata da Ola Aina, ventiduenne nigeriano in forza a Mazzarri, che si sta rivelando importante nelle due fasi. La crescita del laterale anglo-nigeriano è innegabile per l’apporto che dà nelle due fasi: sebbene restino ancora evidenti i margini di crescita, non è un caso se Aina ha conquistato sin da subito la fiducia del tecnico, fino a diventare un titolare del Torino, di fatto scalzando anche un giocatore da tempo in granata come Lorenzo De Silvestri. 

UDINESE – Nell’ultima gara contro l’Udinese, Aina è stato protagonista soprattutto in chiave offensiva: oltre al gol altri due tiri in porta e una costante proiezione offensiva, stringendo verso l’area ogni volta che Ansaldi era sul punto di crossare. Il suo goal è arrivato proprio così, quando con un movimento che lo ha reso de facto un centravanti aggiunto, ha fulminato Musso con colpo di testa. Dopo un primo tempo di ottimo livello, il calo fisico sul finire di gara è inevitabile (da lì la palla persa che ha portato al gol poi annullato di Okaka), ma non ha sporcato un’altra  prestazione molto convincente. E’ stato un Aina incline a gettarsi in avanti per le ripartenze e a stringere in area comportandosi da centravanti aggiunto: il miglioramento in fase offensiva è evidente e fa il paio con quello a livello di applicazione tattica e attenzione difensiva. A Ferrara contro la Spal, infatti, Aina ha neutralizzato uno degli esterni più forti del campionato, Manuel Lazzari, con una prova efficace nella copertura degli spazi e nell’uno contro uno difensivo. Le doti di fisicità e velocità, invece, ci sono sempre state e non si scoprono oggi.

GOAL – Il Torino vanta per Aina un diritto di riscatto: dieci milioni da versare entro il 30 giugno nelle tasche del Chelsea. Una valutazione che poteva sembrare eccessiva al momento dell’arrivo in granata, ma che ora pare giustificata, soprattutto in un mercato in cui le valutazioni schizzano ogni giorno di più alle stelle. Riflessioni sono in corso al Torino, ma il riscatto pare probabile: in considerazione della giovane età e del potenziale, il club granata ha la concreta possibilità di fare di Aina un perno delle prossime stagioni ad un prezzo tutto sommato giustificato.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata69 - 8 mesi fa

    Come ho già detto in un altro post dipende dal budget che hai, se hai 100 milioni a disposizione ne metti sicuramente 10 per lui,ma se ne hai 30 0 40,ovvero il nostro budget probabile? Molto impacciato a partita bloccata,straripante quando saltano gli schemi, perde palloni o uomini in zone decisive del campo, bravo a difendere se viene attaccato. Il problema è che è un giocatore di fascia,devi saper attaccare e difendere nella stessa tipologia di partita,tattica o aperta. Se viene messo sulla difensiva si adatta a difendere e basta e perdiamo un uomo nella manovra offensiva.
    Nel prossimo mercato poi ci saranno da risolvere le grane Zaza e Niang, salvo miracoli realizzativi nel finale di stagione ci restano sulla groppa , e allora i schei saranno pochini …
    certo sarebbe un peccato perderlo, al momento io non li spenderei,perlomeno non 10 milioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13963758 - 8 mesi fa

    comprare subitoooooooooooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro71 - 8 mesi fa

    Come fanno certi tifosi a dire che 10 milioni di euro per il riscatto di Ola Aina dal Chelsea sono troppi? Se non ricordo male un paio di stagioni fa Cairo negli ultimi giorni di calciomercato riuscì a vendere proprio al Chelsea un certo Zappacosta per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Attualmente Sarri lo mette puntualmente in panchina. E poi per Cairo potrebbe diventare una futura plusvalenza!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toscotoro - 8 mesi fa

    Riesce a dare già una certa sicurezza nel suo ruolo, non è poco e non è facile all’esordio nel nostro campionato, fisico, corsa, buona tecnica….. inoltre ha già segnato più di qualche attaccante. Da tenere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14142151 - 8 mesi fa

    aspettare fine campionato, una rondine non fa privavera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GlennGould - 8 mesi fa

    Da riscattare subito. 10 milioni per un giocatore del genere, vista età, potenziale, resa già attuale e panorama dei costi di mercato generale, sono una cifra bassa. Occasione da cogliere al volo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. morassut.maur_9001655 - 8 mesi fa

    Il ragazzo merita perché ha grandi potenzialità. Certo deve imparare a gestirsi meglio perché non è possibile un crollo atletico come quello di domenica (negli ultimi 20′ era in apnea).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CUORE GRANATA 44 - 8 mesi fa

    Certamente sarebbe un giocatore da riscattare.Quanto ai 10mln forse sarà meglio parlarne a fine Campionato quando il quadro complessivo sarà più chiaro.FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13966263 - 8 mesi fa

    10 milioni sono troppi per questo giocatore, anche tenendo conto del potenziale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 8 mesi fa

      Sai come si determina il valore di un giocatore? Quali parametri tenere in considerazione o dai una sensazione personale totalmente slegata dalla realtà? In genere si valuta la durata del contratto, si propone un allungamento con adeguamento perché si spera che le prestazioni continuino a migliorare od almeno rimanere costanti nel tempo. Insomma si scommette investendo. Il valore sarà composto dai profitti attesi dallo sfruttamento per un periodo più lungo delle prestazioni sportive dell’atleta (come quota parte del totale di diritti tv, premi, merchandising, e ticketing che il club incasserà nel periodo del contratto), dalla mancata spesa per un rimpiazzo adeguato che il club dovrebbe comprare se lasciasse scadere il contratto senza rinnovarlo, e dal possibile prezzo di vendita futuro del calciatore a un altro club prima della fine del contratto. Forse, se consideri questi fattori su basi oggettive, penserai che 10 mln€ per Ola Aina sono molto pochi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Tifoso della Maglia - 8 mesi fa

    tutto giusto ma quel pallone perso a centrocampo sporca e non poco la prestazione….avrà corso tanto ma non può non avere 90 minuti nelle gambe….deve imparare a gestirsi meglio a questo punto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. SiculoGranataSempre - 8 mesi fa

    Ieri ho rivisto Toro Genoa. In quella partita ha fatto cose straordinarie. Tra le altre un partenza a velocità stratosferica, palla a terra tirata a dx dell’avversario e lui che lo supera in velocità a sx a riprendere il pallone, cross in mezzo perfetto ma Zaza (mi sembra) o Belotti sbagliano il tiro in porta. Grande giocata, insieme a tante altre nel corso dell’intera partita. Da tenere assolutamente e fare crescere perché questo qui è forte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy