Petrachi: ”Contenti dei due nuovi acquisti”

Prende subito la parola Petrachi:”Antenucci è un giocatore che il Toro ha seguito per parecchio tempo, anche se a fari spenti ci siamo mossi da tempo. Siamo contenti che sia arrivato. Crediamo molto in questi due giocatori. Gabionetta è stata una storia infinita. A noi il giocatore interessava già questa estate, ma erano sorti dei problemi. A quel punto ci siamo tirai fuori e abbiamo preferito non fare qualcosa di sbagliato….

di Redazione Toro News

Prende subito la parola Petrachi:”Antenucci è un giocatore che il Toro ha seguito per parecchio tempo, anche se a fari spenti ci siamo mossi da tempo. Siamo contenti che sia arrivato. Crediamo molto in questi due giocatori. Gabionetta è stata una storia infinita. A noi il giocatore interessava già questa estate, ma erano sorti dei problemi. A quel punto ci siamo tirai fuori e abbiamo preferito non fare qualcosa di sbagliato. Abbiamo aspettato, incaricando dei nostri legali di guardare le carte e dopo sei mesi siamo riusciti ad intavolare una trattativa con l’Hortolandia. Adesso aspettiamo in transfert che ci potrà permettere di schierare il ragazzo. Con il Crotone c’è un rapporto di amicizia”.

Sul Museo e la possibilità di portare tutti i nuovi acquisti a visitarlo: “Il Museo racconta tutto del Toro, chi c’era, cosa si è vinto, sono cose anche legate a Superga. Antenucci è arrivato stamattina alle 9, ma lui e Gabionetta andranno”.

Dopo la presentazione dei due giocatori, Petrachi torna a parlare del brasiliano: “Il ragazzo è dell’Hortolandia, il transfert ci permetterà di schierarlo, ma certo, non arriverà in 24 ore”. Il ds non teme che ci possano essere intoppi: “No, la nostra procedura l’ho spiegata, abbiamo impiegato sei mesi. Le carte visionate dicono questo, e anche il ragazzo ha ribadito di essere dell’Hortolandia”.

“Il contratto è stato depositato e si attende il documento”. Sulle condizioni del giocatore”Ha un fisico che gli permette di entrare subito in forma, non ha quella muscolatura che potrebbe creare un problema”.

Sulla lista dei 19:”Sulla carta ci sono esuberi”. Sul fronte cessioni: “Scaglia a Frosinone?Non lo so, non so se il giocatore accetterà, di sicuro il Frosinone lo cercava”. Su Ogbonna: “Non ci sono sviluppi, al momento, non credo si andrà fino all’ultimo giorno”. SU Saumel: “Continua la trattativa con la famosa squadra di Serie B tedesca”.

Su Pellicori: “Antenucci non è una prima punta, l’arrivo di Antenucci non significa che Pellicori partirà”

“Il mercato del Toro è partito con largo anticipo, avevamo idee chiarissime con il Pres, sin dall’inizio, ho parlato di 2/3 giocatori, così è stato, e sono state prime scelte”. Sull’esterno: “D’Alessandro è un giocatore di prospettiva, senza dubbio, al momento però bisogna lavorare sulle uscite, dobbiamo creare un gruppo, manca ancora una settimana, vedremo”. Su Obodo: “Al momento non c’è niente, considerando che il giocatore è dell’Udinese anche loro hanno intenzione di far sì che Obodo giochi”. Su Iunco: “Stiamo valutando il da farsi, non possiamo escludere un’operazione”.

Petrachi risponde anche alle domande relative alla presunta cordata: “Non penso propiro a queste voci, io ho certezze, da un anno è così, e mai nulla mi ha fatto pensare a qualcosa di diverso. Se dovessi dar retta ai giornali, avremmo dovuto vendere 12 volte la società. A me interessano le certezze, il Toro vuole rinforzarsi e lo ha fatto e fare bene in campionato. Questa è la volontà e siamo consapevoli che tutti dobbiamo fare qualcosa in più”.

Si torna a parlare di Antenucci e della possibilità di cambaire modulo: “Ne abbiamo parlato con il mister,sono convinto che Lerda, che è un ottimo allenatore, riuscirà a trovare una soluzione”.

Si conclude qui la conferenza stampa del ds granata.

(Foto Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy