Sampdoria, Di Francesco e la difesa che non va: in tre partite nove gol subiti

Sampdoria, Di Francesco e la difesa che non va: in tre partite nove gol subiti

Focus on / L’ex tecnico della Roma al San Paolo ha rinunciato alla retroguardia a 4: troppi gli errori con Lazio e Sassuolo. In 3 giornate già 9 gol subiti dai blucerchiati

di Redazione Toro News

Tre match, zero punti, nove gol subiti. I numeri non tradiscono mai ed evidenziano nel migliore dei modi la deficitaria situazione della Sampdoria. I blucerchiati non sono praticamente mai stati in partita con Lazio, Sassuolo e Napoli. In gol sono andati una sola volta, tra l’altro dal dischetto, con l’ex granata Fabio Quagliarella. Il dato più preoccupante, però, riguarda il rendimento della difesa. Troppo fragile, troppo perforabile e troppo vulnerabile nelle prime tre giornate. Tre reti incassate con la Lazio, quattro con il Sassuolo e due nell’anticipo di sabato al San Paolo di Napoli. L’ultimo posto in classifica ha già messo in bilico il tecnico Eusebio Di Francesco, che con il Napoli ha provato qualcosa di diverso.

Sampdoria-Torino: granata a Genova per dimostrare che il Lecce è stato un episodio

DIFESA A TRE La grande novità del San Paolo è stato lo schieramento difensivo scelto dall’ex allenatore della Roma. Di Francesco ha adottato una retroguardia a tre con Ferrari, Murillo e Regini davanti ad Audero, sempre schierato nei primi tre turni di campionato. Di segnali positivi, però, Di Francesco ne ha ricavati pochi, tanto che già al 66’ è tornato sui suoi passi, inserendo Léris a centrocampo e riabbassando Murru sulla linea dei difensori per tentare l’assalto finale. In effetti, nel corso della preparazione estiva Di Francesco aveva lavorato parecchio sulla classica retroguardia a quattro, schierata, senza brillanti risultati, con Lazio e Sassuolo. In entrambi i casi il quartetto Bereszynski, Murillo, Colley e Murru aveva lasciato parecchio a desiderare e proprio per questo dopo la sosta per le nazionali Di Francesco ha cercato di modificare l’ordine degli addendi, ma la somma non è cambiata, rimanendo ampiamente negativa.

CONFERME Contro il Torino domenica alle 15 allo stadio Marassi di Genova Di Francesco sembra intenzionato a dare nuovamente fiducia alla difesa a tre. L’ex tecnico giallorosso, infatti, vuole provare a dare continuità alla sua squadra in un momento particolarmente turbolento. La Sampdoria dovrebbe, quindi, riproporre il terzetto composto da Ferrari, Murillo e Regini con Bereszynski a destra e Murru a sinistra pronti a ricoprire l’intera fascia. Di Francesco sa che soltanto contenendo il numero di gol subiti potrà far svoltare la stagione della sua Sampdoria. Proprio per questo dal San Paolo ha voluto inaugurare un nuovo corso che con ogni probabilità proseguirà, nonostante l’intoppo di Napoli, con il Torino.

Andrea Calderoni

 

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tifoso da Malta - 1 mese fa

    … e noi?… 5 in 3 partite!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 1 mese fa

    Certo che anche noi li dietro stiamo bene, se non sbaglio abbiamo già raccolto 5 pere in 3 partite.
    Corriamo per il podio, se non corriamo più in fretta ai ripari.
    A noi i difensori non mancano, è sufficiente metterli in campo..
    O no ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Maxgranataforever - 1 mese fa

    Trituriamoli!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 1 mese fa

    ..ebbe’ facile fare ironia…visto che abbiamo sbloccato il lecce che era a 0 gol fatti…andiamoci a scommettere No gol!!..vincita sicura…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vinbrul - 1 mese fa

    Poverini…dovranno vincerne una no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13962533 - 1 mese fa

    Contro di noi, saranno perfetti! Riesumeremo anche questi derelitti! Siamo un toccasana per qualsiasi squadra in crisi.
    Grazie Urbano, grazie…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 1 mese fa

      Perché è Urbano che gioca vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy