Serbia-Portogallo 2-4, Ronaldo piega gli avversari: solo panchina per Lukic

Serbia-Portogallo 2-4, Ronaldo piega gli avversari: solo panchina per Lukic

Nazionali / niente impresa per la Serbia, che perde in casa contro i lusitani, cercando di non mollare fino all’ultimo

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Si conclude con una sconfitta per 2-4 l’incontro tra Serbia e Portogallo, due selezioni che cercano di agguantare un posto per Euro2020. Nonostante le premesse e la possibilità di rendere infernale il cammino dei lusitani, la Serbia cade in casa sotto i colpi di Cristiano Ronaldo e compagni. Una partita tutt’altro che scontata, piena di emozioni e di rischi per entrambe le selezioni.

Lukic
Lukic durante l’allenamento a Bormio

SCONFITTA – Un match, si diceva, tutt’altro che già scritto. Dopo il doppio vantaggio portoghese, la Serbia ha provato a non mollare fino alla fine, riaprendo i conti con Milenkovic. Ronaldo ha portato la situazione sull’1-3, ma la Serbia non si è arresa. Mitrovic ha segnato il gol del momentaneo 2-3, che ha dato l’illusione della rimonta, spenta da Bernardo Silva a quattro minuti dal termine. Non riesce la grande impresa alla Serbia, che puntava a portarsi a cinque punti di vantaggio sul Portogallo. Adesso invece i lusitani sono al secondo posto con un punto di vantaggio sui serbi e sul Lussemburgo.

Serbia-Portogallo: Lukic, una vittoria per mettere in crisi i campioni d’Europa

PANCHINA – Il giocatore del Torino Sasa Lukic, che puntava a raccogliere qualche minuto in questa sfida, è costretto a guardare il match dalla panchina per tutti i 90 minuti. Il suo obiettivo sarà quello di prendersi un posto nella prossima sfida in programma, contro il Lussemburgo tra due giorni: quella sarà una partita fondamentale per la Serbia in ottica qualificazione ad Euro2020.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14287754 - 2 mesi fa

    meglio se non hai giocato sasa ti sei riposato e dai tutto x il nostro TORO….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy