Tebas, frecciata a Cairo? “Club contro la ripresa? Avevano interessi personali”

Tebas, frecciata a Cairo? “Club contro la ripresa? Avevano interessi personali”

Il presidente della Liga ha parlato della situazione del calcio italiano

di Redazione Toro News

Se sul fronte italiano la polemica sulla ripresa del calcio sembra essersi placata, arriva dalla Spagna una dichiarazione destinata a far discutere. Precisamente da Javier Tebas, presidente della LFP – la federazione calcistica spagnola – che commentando il derby di Siviglia ha parlato anche del calcio italiano: “Mi sono molto preoccupato quando in Italia un gruppo di club si è esposto pubblicamente contro la ripresa (tra questi il Toro di Cairo n.d.r.). Per me avevano interesse a non riprendere e usavano la situazione sanitaria per dire che non bisognava giocare. Per fortuna la Serie A riprende, e spero che riesca anche ad arrivare in fondo”. 

Allusione neanche troppo velata a Cairo (tra gli altri), uno dei primi ad esporsi per la sospensione definitiva del campionato all’inizio dell’emergenza. A maggior ragione se si considera che proprio Cairo aveva fatto fronte comune col presidente de La Liga per opporsi alla Superlega europea e che lo aveva sponsorizzato anche per la Lega Serie A.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 3 mesi fa

    Prima di emettere sentenze a sproposito bisognerebbe attendere come va a finire, se finirà. Cairo certamente cura i suoi interessi come tutti gli altri attori della vicenda (e in questo caso quelli del Toro e della Gazzetta erano e sono contrastanti), ma se si fosse spalmato il campionato e le coppe per l’intero anno solare, riprendendo il tutto a settembre sarebbe stato molto più logico. Il rischio di avere molti infortuni e poche partite decenti è dietro l’angolo, oltre che, naturalmente, il cattivo gusto di prendere a calci un pallone quando ancora c’è gente che muore per il virus.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    vergognati pir..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CLAUDIO - 3 mesi fa

    ma non trovate una certa somiglianza con lotito? stessa faccia da mafioso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Dr Bobetti - 3 mesi fa

    Gli interessi personali ci son stati per tutti, sia per chi ha voluto a tutti i costi la ripresa e per chi invece ha sostenuto lo stop.
    Come ho sempre scritto la stagione era da fermare e per me è chiusa comunque vada. Il calcio ha perso definitivamente la sua nota romantica ed è rimasto mero business.
    Se ne riparla dalla prossima stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. TOROPERDUTO - 3 mesi fa

    Quello che dice è assolutamente vero, così com’è assolutamente vero che ha interessi chi vuole continuare.
    Già in situazioni normali ognuno vede il proprio interesse, figuriamoci adesso.
    Purtroppo questo virus non ha fatto altro che inasprire i propri interessi già molto forti prima.
    Chi cerca un mondo filantropico forse dovrebbe cambiare pianeta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bertu62 - 3 mesi fa

    Classico esempio di “Un Bue che dà del cornuto ad un asino”…
    Non vale la pena neppure replicare, se discuti con un cretino Ti batte col l’esperienza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. maxx72 - 3 mesi fa

    Invece io penso che sto Tebas debba farsi gli affari suoi e che non si deve intromettere in cose che non lo riguardano. Si vada a fare una grigliata con grabina e non smarroni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. sigfabry - 3 mesi fa

    Chi invece ha voluto la ripresa a tutti i costi lo ha fatto per altruismo ,non per interessi personali. Possibile che non c’è un giornalista che risponde a questi cafoni arricchiti, a Brescia , Milano e sapete dove, se la sono inventata la crisi sanitaria .
    Personaggi senza cultura , il virus a messo a nudo, se mai ce ne fosse stato bisogno, lo squallore di questi sub uomini . La totale assenza di giornalisti decenti mette ancora più in risalto questi pseudo dirigenti con atteggiamenti nazisti. Non ci bastava quel ritardato di Gravina , pure quest’altro genio ci dobbiamo sorbire .
    Cito letteralmente:” usavano la situazione sanitaria per dire che non bisognava giocare.”
    Ma ti devi VERGOGNARE , ma il giornalista non gli dice nulla , VERGOGNA anche lui.
    SCHIFOSI , una strage di anziani , e una crisi senza precedenti per la popolazione , sono 3 mesi che vado avanti a pasta e fantasia .
    Fanno schifo
    FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 3 mesi fa

      Italia+spagna= circa 61000 morti. E sto cialtrone ha il coraggio di rifilarci ste cavolate. Incredibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sigfabry - 3 mesi fa

      Il Virus ha messo a nudo che bisogna rileggere prima di inviare !!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy