Torino, chi gioca contro la Spal? Il ritorno di Belotti mischia le carte

Dubbi leciti / Ecco tra chi dovrà scegliere Mazzarri in vista della gara contro gli undici di Semplici

di Redazione Toro News

ATTACCO

Novità in vista anche in attacco, nonostante il trio composto da Zaza, Verdi e Berenguer abbia dato ampie garanzie sia contro il Verona che contro la Fiorentina. L’unico pressoché certo di una maglia là davanti è Verdi, con il rientro di Belotti che mischia le carte. Il capitano del Torino è pienamente recuperato ed è pronto a tornare dal 1′. A farne le spese potrebbe essere Zaza, al quale restano ancora un paio di giorni per convincere Mazzarri di meritare una maglia da titolare nonostante il rientro del Gallo.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. El Flaco 1971 - 10 mesi fa

    Come quasi sempre sono quasi d’accordo con Mimmo.
    Anche io 442 ma cambio un po’gli interpreti.
    Sirigu; De Silvestri, Izzo, Nkoulou, Bremer;
    Verdi, Lukic, Rincon, Ansaldi;
    Zaza e Belotti.
    Staffetta Verdi Berenguer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 10 mesi fa

    società che conta molto in lega arbitro romagnolo per dirigere una partita della spal di ferrara complimenti ai designatori e a cairo che lo accetta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata69 - 10 mesi fa

      Non credo cambi molto, comunque Ferrara non è considerata Romagna, è in Emilia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mimmo75 - 10 mesi fa

    Sicuri che sarà 343? Può essere ma non escluderei il 442 e mi spiego:
    Belotti è intoccabile
    Berenguer in stato di grazia e merita la conferma dopo il partitone di Verona
    Verdi in netta crescita che sarebbe delittuoso interrompere
    E poi c’è Zaza.
    Nel 343 andrebbe in panca, ma la condizione atletica generale potrebbe indurre Mazzarri a osare anche 4 calciatori offensivi contemporaneamente proprio in un 442:

    Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer, Ansaldi; Verdi, Rincon, Meite (Lukic), Berenguer; Belotti Zaza.

    Di certo serve una condizione atletica eccellente e massima disponibilità al sacrificio da parte di tutti per sostenere due punte e due fantasisti “leggeri” come Verdi e Berenguer (soprattutto).
    Stiamo a vedere che succederà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 10 mesi fa

      …figuriamoci..ci aveva provato Ancelotti a napoli il 442 x poi accantonarlo…e callejon e insigne non hanno meno gamba di berenguer e verdi…certamente si puo fare gli ultimi 15/20 minuti se si deve recuperare il risultato…figuriamoci conoscendo Mazzarri darà seguito al modulo che da 3 partite ci fa fare grandi primi tempi..non è piu tempo di esperimenti…ora l’obiettivo è durare piu di 70 minuti..e già sarà un successo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy