Torino-Genoa, perché sì e perché no: i granata spinti dal tifo, ma all’Olimpico il trend è negativo

Verso il match / Tre motivi per credere nei granata e tre motivi per temere la squadra di Juric

di Nicolò Muggianu

BUON MOMENTO

GENOA, GE - SEPTEMBER 26: Krzysztof Piatek of Genoa celebrates with Christian Kouam? after scoring to make it 1-0 during the serie A match between Genoa CFC and Chievo Verona at Stadio Luigi Ferraris on September 26, 2018 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Dopo una fase centrale di campionato complicata, il Grifone ha iniziato a ingranare. Nell’ultimo match contro la Sampdoria si sono visti progressi importanti, soprattutto sotto il punto di vista del gioco, e i ragazzi di Juric vogliono provare a dare continuità a quanto di buono messo in mostra nell’ultimo derby della Lanterna. Occhio a Piatek: l’attaccante polacco è tornato al gol e con 10 reti messe a segno in 13 presenze comanda la classifica marcatori.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13935706 - 2 anni fa

    facciamogli il ciclo! da quando esultavano x i loro INUTILI gol che ci mandavano in b, mi stanno sul culo. gli unici fratelli per me sono i viola!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy