Torino, i cartellini rossi sono troppi: le ingenuità costano care

Torino, i cartellini rossi sono troppi: le ingenuità costano care

Approfondimento / Le espulsioni diventano molto pesanti: dopo Meité e Aina, anche Zaza

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero
zaza

Il Torino ha pareggiato 1-1 contro il Cagliari, raccogliendo un bottino molto magro contro una squadra di metà classifica, ma la squadra granata ha dovuto fare i conti con diversi imprevisti nel corso dei 90 minuti. Uno su tutti è sicuramente l’espulsione a Simone Zaza: tenendo tra parentesi le modalità con cui è stato allontanato dal campo, resta il fatto che quel cartellino rosso sia pesato molto nei conti del match.

Mazzarri e “l’autoespulsione”: i gesti di allenatori esasperati

ESPULSIONE INUTILE – Dopo il gol che ha messo a segno Zaza, il Toro aveva messo in discesa la partita. Pensare che sia stato proprio lo stesso attaccante ad aver invertito la piega del match è incredibile: è vero che l’attaccante aveva appena subito un fallo che Irrati non gli ha riconosciuto, ma mandare a “quel paese” così platealmente il direttore di gara è stato ingenuo e assolutamente inutile, un gesto che sicuramente non poteva cambiare le cose positivamente. Infatti, dopo la sua espulsione, il Cagliari ha pareggiato, e il Toro ha buttato via la possibilità di fare tre punti.

SS Lazio v Torino FC - Serie A

INGENUITÀ CARE – Il problema è che non è neppure la prima volta che ciò accade. Così come a Zaza, è successo anche a Meité contro la Lazio e ad Aina contro il Bologna: cartellini rossi che non servono a niente, anzi, ma che hanno messo in grande difficoltà il Torino sia nelle stesse partite che in quelle successive. Questa ingenuità cominciano a costar care in una corsa per l’Europa che è serrata e in cui ogni dettaglio è importante: comportamenti come quello di Zaza, quindi, sono da evitare. Già il percorso è difficile di suo, non serve complicarselo ulteriormente.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 7 mesi fa

    Granata della bassa…aina per quella porcata ha saltato 3 gare. Magari non é stato influente nella gara incriminata ma poi si.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 7 mesi fa

    Tre espulsioni del tutto insensate che probabilmente ci sono costate punti. A Roma Meitè vanificò la superiorità numerica: mancava poco ma stavamo pressando la Lazio. Quella di Zaza ha vanificato una situazione di controllo, forse l’unica ininfluente è stata quella di Aina. Però poi vanno considerate le assenze per squalifica che in una rosa corta si sentono di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Grizzly - 7 mesi fa

    Che Zaza giochi in modo spesso scomposto è vero, ma non nel caso specifico di domenica, stava facendo una buona partita e gli sono stati fischiati alcuni falli contro assolutamente assurdi come quello dell’espulsione, dove stava proteggendo la palla e il difensore gli è saltato sopra con le braccia… assurdo dargli una punizione contro mi sarei inca..ato pure io, cosa avrebbe dovuto fare per prendere il pallone? se poi è giusto espellere per quella mezza protesta nessuno giocherebbe più a calcio. Gli arbitri sanno benissimo come far innervosire e come indirizzare le partite, te lo dico per esperienza personale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14134673 - 7 mesi fa

    Inoltre il fallo lo aveva subito Zaza…. Un altro arbitro di merda sul nostro percorso…. Un

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alètoro - 7 mesi fa

    Zaza ha un agonismo molto aggressivo, spesso ai limiti del regolamento. Sotto l’aspetto tecnico, mi sembra un attaccante di discreta qualità. Al Valencia egli ha vissuto la migliore stagione realizzando 19 reti all’attivo. Tuttavia, ritengo,che egli debba ancora molto migliorare sotto l’aspetto emotivo ossia nella gestione dell’approccio alle partite sotto l’aspetto psicologico. Infatti, ribadisco, che troppo spesso Zaza disconnette il cervello commettendo errori che sollevano dubbi sul suo quoziente intellettivo… .Alé TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 7 mesi fa

    Zaza é stato stupido. Credo che ci sia poco da dire. Mi sembra un po’ su di giri da un bel po,ed essendo un giocatore esperto certe cose non se le può permettere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fog127 - 7 mesi fa

    riguardatevi ammonizione a Belotti nella partita di Parma quando un arbitro di serie A come Doveri sa benissimo chi sono i diffidati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fog127 - 7 mesi fa

    riguardatevi ammonizione a Belotti nella partita di Parma quando un arbitro di serie A come Doveri sa benissimo chi sono i diffidati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14036712 - 7 mesi fa

    Ma che ingenuità?! È sufficiente vedere quello che è successo a Zaza, dove il nostro è stato cacciato e Barella no e così come in tante altre occasioni. Gli “arbitri” non perdono occasione di danneggiarci, agli altri fanno finta di niente come nel caso della mancata concessione del rigore(perlomeno vai a vederla al VAR…) col Cagliari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy