Torino, ipotesi ritiro anticipato? L’indizio arriva da… Izzo

Torino, ipotesi ritiro anticipato? L’indizio arriva da… Izzo

L’ipotesi / In caso di ripescaggio in Europa League il Torino anticiperebbe il ritiro al 4 luglio: conferma che nello spogliatoio la speranza è viva e il tema è caldo

di Nicolò Muggianu

Mentre i giocatori Torino si godono le vacanze in giro per il mondo, c’è un tema che scalda l’estate granata: la possibilità per la squadra di Mazzarri di essere ripescata in Europa League. Una situazione ingarbugliata, che nell’ultimo periodo ha tenuto sulle spine migliaia tifosi di Milan, Roma, Torino e non solo. Già, perché se tra i fan e lecito sognare, anche nello spogliatoio granata la possibilità di giocare l’Europa League il prossimo anno resta un tema caldo.

Izzo: “A tutti piace essere corteggiati, ma io ho altri 4 anni di contratto con il Torino”

L’INTERVISTA – Un tema che – probabilmente – in queste settimane ha fatto accendere le speranze anche tra i giocatori. Basti pensare a Izzo che, interpellato ieri da La Gazzetta dello Sport riguardo la stagione appena conclusa, si è lasciato trasportare dai desideri. “Ora speriamo nel ripescaggio in Europa League – ha dichiarato il difensore granata – Sarebbe un premio per i nostri tifosi, che sono fantastici. Anche se in questo caso andremmo in ritiro il 4 luglio“. Che il Torino in caso di ripescaggio debba anticipare il raduno e di conseguenza il ritiro non è un segreto. Ma il fatto che i giocatori abbiano già in mente una data di riferimento significa che, anche in società, quella del ripescaggio è vista effettivamente come una possibilità concreta.

IL PROGRAMMA – Intanto si attendono novità, perché il programma estivo del Torino dipenderà da un’eventuale sanzione del Uefa al Milan. Il programma di Bormio dunque, almeno per il momento, rimane lo stesso: raduno al Filadelfia intorno al 10 luglio e partenza il 13 luglio per Bormio, dove i granata dovrebbero rimanere fino al 27. Già pianificate due amichevoli: il 20 luglio contro i dilettanti della Bormiese (cui seguirà la consueta presentazione della squadra in piazza a Bormio) e il 27 contro la Pro Patria. In mezzo un’altra amichevole – presumibilmente il 24 luglio – con avversario ancora da pianificare. Ora non resta che aspettare, con l’amara consapevolezza da parte dei tifosi del Torino di essere in buona compagnia.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 mesi fa

    Ci si arrampica sui vetri.
    Mi sembra scontato che la nostra società debba farsi trovare pronta x ogni evenienza: giusto, quindi, aver (forse) comunicato ai giocatori l’eventuale data del ritiro anticipato.
    Il 4/7, se… se… se…
    Sognano loro, sognamo pure anche noi!
    Temo, però, purtroppo, che l’UEFA non si sogni affatto di penalizzare il Milan!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

    La Stampa lo da per certo, anche se precisa che manca ancora una comunicazione ufficiale. Della serie, prevenire è meglio che curare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata - 3 mesi fa

    Si chiama programmazione per non farsi trovare impreparati e non speranza concreta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 3 mesi fa

    Titolo un po’ tuttosport un po’ Barbara D’Urso. Giugno mese difficile..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    E questo sarebbe un indizio???

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy