Torino, l’infortunio di Falque è serio: oltre un mese di stop

Torino, l’infortunio di Falque è serio: oltre un mese di stop

News / L’attaccante spagnolo soffre di una lesione muscolare alla coscia sinistra

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

La fortuna è cieca ma la sfortuna ci vede molto bene, a giudicare dagli ultimi mesi di Iago Falque. L’attaccante spagnolo si è infatti fermato alla vigilia del derby della Mole per un problema muscolare accusato in allenamento. Problema che, secondo quanto filtra, pare essere più serio del previsto. Gli accertamenti medici che Falque sta svolgendo in questi giorni (durante i quali ha anche dovuto affrontare il lutto per la perdita della nonna materna) stanno dicendo che la lesione muscolare alla coscia sinistra è seria. E il galiziano può rimanere fuori oltre un mese: la speranza è quella di recuperarlo per metà dicembre, considerando che il 2019 del Torino si chiuderà con la sfida interna contro la Spal il 21 del mese.

Falque, quanta sfortuna: dopo il rinnovo quattro infortuni

Falque come noto ha già dovuto superare un infortunio in questa stagione, una lesione capsulo-legamentosa alla caviglia che lo ha tenuto fuori dal 25 luglio a metà settembre. Anche per questo infortunio i tempi di recupero dovrebbero essere simili. Davvero poca fortuna per Falque, vittima di una sequela importante di problemi fisici nell’ultimo anno. E il Toro così deve fare ancora a meno di una risorsa molto importante.

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maroso - 11 mesi fa

    Mi dispiace, forza Iago!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 11 mesi fa

    Pau,credo infortuni più seri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. highlander1960 - 11 mesi fa

    Na con il dott. Tavana non avevano assoldato il mago della medicina sportiva? Lianco ha dovuto farsi operare in Brasile, Djdj con un menisco la mena sei mesi, Falque periodicamente rotto, e tanti infortuni anche minori ma è ormai uno stillicidio! Di sicuro è una vita (5 anni) che non abbiamo un preparatore adeguato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 11 mesi fa

    si si pau,mi riferisco a quello,dove,se non sbaglio,solo parigini ebbe qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pau - 11 mesi fa

      Si, beh o è il campo o la preparazione per la EL fatta male e qualcuno ne ha sofferto di più. A vedere come a volte non corrono mi sembra più probabile la seconda ipotesi, come numero di infortuni muscolari siamo più o meno come gli altri anni o sbaglio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pau - 11 mesi fa

    Dispiace molto, in forma ha fatto la differenza gli anni scorsi tra l’altro subendo pochissimi infortuni. Poi, da un anno a questa parte la sfiga si è accanita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cecio - 11 mesi fa

    Ahimè giocatore finito…andava venduto per comprare un centrocampista coi piedi buoni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 11 mesi fa

      caro Cecio , vorrei contraddirti, Falque non è un giocatore finito è il guru del catenaccio e del pulman davanti alla porta che lo ha rovinato per farlo giocare fuori ruolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 11 mesi fa

        Gioca dove ha sempre giocato sia nel Genoa che nella Roma che nel toro di sinisa. Parte a sinistra e si accentra. Ha fatto un sacco di gol con quel movimento. Basta riguardare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. altoro - 11 mesi fa

    Durante l’anno in corso l’esterno galiziano è stato vittima di periodici infortuni, sempre di seria entità con tempi assai lunghi di recupero.
    I suoi muscoli sono divenuti improvvisamente di cristallo e, purtroppo, è divenuto un oggettivo “caso sanitario” che personalmente mi ricorda la perenne precaria condizione fisica dell’ex attaccante Stellone all’inizio degli anni duemila.
    A questo punto l’auspicio di tutti i tifosi granata è quello che Verdi recuperi in tempi brevi una condizione davvero accettabile e con la forma psico-fisica possa tornare ad essere l’esplosivo trequartista ammirato un paio di stagioni fa con la maglia rossoblù del Bologna.
    Auguri a Iago di definitiva guarigione e, prendendo atto del suo ennesimo stop,in particolare auguri a Verdi, per il bene del TORO, di non far rimpiangere la prolungata indisponibilità dello spagnolo. Forza Simone Verdi ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Follefra Granata - 11 mesi fa

    In forma è nel suo ruolo fa la differenza. Con Mazzarri e acciaccato ha fatto pietà. Ma si ritroverà sicuramente perché è un gran giocatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 11 mesi fa

      …una grandissima ala destra che non sarà mai un trequartista alla amsik…idem verdi berenguer e ahi noi baselli meite lukic (tutti esperimenti che ci hanno fatto perdere tempo punti e fiducia)…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke69 - 11 mesi fa

        Con Tavernello ha sempre giocato fuori ruolo, quindi infortuni a parte la colpa dello scarso rendimento è colpa del beone in panchina

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. dani_5755800 - 11 mesi fa

    Ci vediamo a gennaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dattero - 11 mesi fa

    caro glenn gould,apprezzo,da parte di un anti cairo,la tua logicita’di pensiero,il tuo ammettere delle cose,che ahime’,a tanti di noi eran note da tempo.
    gli infortuni compreso baselli,rientrano nella cattiva manutenzione del terreno,anche li,si taglia.
    guarda gli infortuni dal dopo ritiro,vedi lo score e noterai una media simpatica.
    Sperando che le mie sian tesi smentite dal futuro prox,ti mando un saluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 11 mesi fa

      Ciao @Dattero.
      Guarda, io tendo ad analizzare i fatti e farmi un’opinione, senza preconcetti e possibilmente senza farmi influenzare dal pensiero altrui; quest’anno ho constatato diverse lacune societarie, a partire da un organigramma numericamente e qualitativamente imbarazzante. E i risultati si vedono, e non parlo solo di risultati prettamente sportivi, quelli ottenuti sul campo, ma di gravi carenze impensabili per una società che si rispetti.
      In più c’è il fattore Mazzarri che, se da una parte è anche lui vittima della situazione, dall’altra mi sembra chiaro aver perso la lucidità necessaria per restare al comandando; oltremodo, questo suo fare difensivo, pauroso, che verte al “prima non prenderle”, se l’anno scorso era sopportabile per i risultati ottenuti, quest’anno non lo è più.

      Come tutti spero in un cambio di rotta. Anche se francamente, al momento,non vedo come ciò possa accadere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pau - 11 mesi fa

      dattero scusa, a quale ritiro di riferisci, a quello estivo forse?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Marchese del Grillo - 11 mesi fa

    Da un lato tutta la solidarietà e un grande in bocca al lupo a Iago, evidentemente investito da un nuvolone nero che speriamo passi al più presto, dall’altro l’occasione di valorizzare ed iniziare a impiegare con continuità il capitale umano e tecnico che abbiamo in panchina: i nostri ragazzi, Edera, Parigini, Millico che, a mio avviso, meriterebbero più possibilità, soprattutto se inizieremo a giocare, come spero, con tre uomini avanti.
    Dico bene, Uolter?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. michelebrillada@gmail.com - 11 mesi fa

    io non capisco sto allenatore nel pallone e il suo staff che e quali allenamenti facciano eseguire abbiamo i giocatori che ne hanno sempre una quindi vuol dire che non sono neanche capaci ad allenare fisicamente adesso abbiamo falche e baselli fuori ma dal momento che abbiamo una pletora di centrocampisti siano in grado di saltare l’uomo (zero assoluto ,nessuno)possiamo stare tranquilli vero sig presidente ,non aspetti oltre esoneri subito mister porte chiuse al fila

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Fede Granata - 11 mesi fa

    Sto ragazzo diventato di vetro…che sfortuna. …Forza Jago!!!! Chissà quando lo rivedremo in piena forma…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. GlennGould - 11 mesi fa

    Sempre peggio.

    Mazzarri, dopo avere definitivamente rotto con i tifosi grazie alla sciagurata dichiarazione su Chiellini (ma come si fa??), adesso ha una ulteriore scusante per non giocare a tre davanti.

    Spiace per Iago, spiace ancora di più che una società il cui organigramma è più povero di quello della canistacci oil,
    abbia deciso di continuare con un allenatore che combina un disastro dietro l’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. RFgranata - 11 mesi fa

    Intanto da quando c’e’ Mazzarri non lo ha mai fatto giocare nel suo ruolo infatti ha sempre fatto abbastanza schifo e così avrà la scusa x non fare il 3/4/3 e far rendere bene il Gallo FVCG e Mazzarri vattene voglio Ten Hag dell’Ajax

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. martin76 - 11 mesi fa

      Magari Ten Hag ma mi accontenterei anche solo di Giampaolo o De Zerbi o comunque di qualcuno che non sia fermo al calcio di 30 anni fa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 11 mesi fa

      Eh fratello RF ma Ten Hag per meno di 5 cucuzze non risponde nemmeno al telefono…anche a me piacerebbe! Giampaolo invece anche no visto che è appena stato liquidato in malo modo.
      Ps quanti soldi abbiamo già con l’azionariato popolare? Ai 2000 tra tutti e due ci arriviamo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. eurotoro - 11 mesi fa

    Noooooòooooooooo!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy