Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Torino, la classifica mette pressione: contro il Brescia è obbligatorio vincere

TURIN, ITALY - JUNE 30:  Andrea Belotti (C) of Torino FC celebrates after scoring his goal from the penalty spot with team mates during the Serie A match between Torino FC and  SS Lazio at Stadio Olimpico di Torino on June 30, 2020 in Turin, Italy.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Focus / La vittoria del Lecce costringe la squadra di Longo a ottenere i tre punti contro le Rondinelle, altrimenti si complicherebbe la corsa salvezza

Roberto Ugliono

La vittoria del Lecce contro la Lazio complica la corsa salvezza del Torino. I granata alle 21.45 affronteranno il Brescia di Diego Lopez all'Olimpico Grande Torino e lo faranno consapevoli anche del secondo risultato di giornata atteso, quello di Genoa-Napoli. I punti dalla zona retrocessione in questo momento sono 4, ma se i rossoblù di Davide Nicola dovessero vincere sarebbero solamente 3. Poco, anzi pochissimo margine. Soprattutto considerando che poi arriverà la sfida all'Inter: una partita, almeno sulla carta, complicatissima.

VINCERE - Un successo contro il Brescia permetterebbe al Torino di mantenere le debite distanze dalle rivali e arrivare a +6 (dal Lecce) o +7 (dal Genoa). Un risultato che, ovviamente, non sarebbe comunque sinonimo di tranquillità assoluta. Ai granata servirà ripetere tutte le cose positive viste nel derby, durante il quale - soprattutto a livello offensivo - Belotti e compagni hanno fatto vedere qualcosa in più rispetto alle precedenti uscite. Allo stesso modo, però, non andranno ripetuti errori individuali e svarioni difensivi che hanno lasciato un segno indelebile nell'ultima stracittadina. Non mancheranno le motivazioni neanche al Brescia però. Le Rondinelle, in caso di successo, potrebbero potenzialmente accorciare a 4 punti la distanza dalla zona salvezza. Così facendo riaprirebbero ogni possibile speranza di permanenza in Serie A.

IL CALENDARIO - Contro il Brescia ci sarà da lottare e la partita sarà sentitissima da entrambe le squadre e per questo gli episodi potrebbero fare la differenza. Il Toro, almeno sulla carta, ha tutto l'organico per portare a casa i tre punti come già accaduto all'andata, ma per la squadra di Longo sarà fondamentale riuscire a manifestare questa superiorità tecnica anche sul terreno di gioco. Anche perché un esito diverso dalla vittoria renderebbe complicatissimo il cammino verso la salvezza per il Torino che, in caso di sconfitta, rimetterebbe persino in corsa il Brescia. E nemmeno il calendario è dalla parte dei granata: oltre alla trasferta di Milano, infatti, la squadra di Longo dovrà ancora affrontare Fiorentina e Roma - la prima in trasferta e l'altra in casa. Ma soprattutto ci sarà il fondamentale scontro diretto contro il Genoa, in programma il 16 luglio all'Olimpico Grande Torino. La classifica parla chiaro, il Torino deve vincere per evitare di finire in acque peggiori. Altrimenti, anche psicologicamente, potrebbe essere complicato riemergere.

Potresti esserti perso