Torino, la classifica mette pressione: contro il Brescia è obbligatorio vincere

Torino, la classifica mette pressione: contro il Brescia è obbligatorio vincere

Focus / La vittoria del Lecce costringe la squadra di Longo a ottenere i tre punti contro le Rondinelle, altrimenti si complicherebbe la corsa salvezza

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

La vittoria del Lecce contro la Lazio complica la corsa salvezza del Torino. I granata alle 21.45 affronteranno il Brescia di Diego Lopez all’Olimpico Grande Torino e lo faranno consapevoli anche del secondo risultato di giornata atteso, quello di Genoa-Napoli. I punti dalla zona retrocessione in questo momento sono 4, ma se i rossoblù di Davide Nicola dovessero vincere sarebbero solamente 3. Poco, anzi pochissimo margine. Soprattutto considerando che poi arriverà la sfida all’Inter: una partita, almeno sulla carta, complicatissima.

VINCERE – Un successo contro il Brescia permetterebbe al Torino di mantenere le debite distanze dalle rivali e arrivare a +6 (dal Lecce) o +7 (dal Genoa). Un risultato che, ovviamente, non sarebbe comunque sinonimo di tranquillità assoluta. Ai granata servirà ripetere tutte le cose positive viste nel derby, durante il quale – soprattutto a livello offensivo – Belotti e compagni hanno fatto vedere qualcosa in più rispetto alle precedenti uscite. Allo stesso modo, però, non andranno ripetuti errori individuali e svarioni difensivi che hanno lasciato un segno indelebile nell’ultima stracittadina. Non mancheranno le motivazioni neanche al Brescia però. Le Rondinelle, in caso di successo, potrebbero potenzialmente accorciare a 4 punti la distanza dalla zona salvezza. Così facendo riaprirebbero ogni possibile speranza di permanenza in Serie A.

IL CALENDARIO – Contro il Brescia ci sarà da lottare e la partita sarà sentitissima da entrambe le squadre e per questo gli episodi potrebbero fare la differenza. Il Toro, almeno sulla carta, ha tutto l’organico per portare a casa i tre punti come già accaduto all’andata, ma per la squadra di Longo sarà fondamentale riuscire a manifestare questa superiorità tecnica anche sul terreno di gioco. Anche perché un esito diverso dalla vittoria renderebbe complicatissimo il cammino verso la salvezza per il Torino che, in caso di sconfitta, rimetterebbe persino in corsa il Brescia. E nemmeno il calendario è dalla parte dei granata: oltre alla trasferta di Milano, infatti, la squadra di Longo dovrà ancora affrontare Fiorentina e Roma – la prima in trasferta e l’altra in casa. Ma soprattutto ci sarà il fondamentale scontro diretto contro il Genoa, in programma il 16 luglio all’Olimpico Grande Torino. La classifica parla chiaro, il Torino deve vincere per evitare di finire in acque peggiori. Altrimenti, anche psicologicamente, potrebbe essere complicato riemergere.

37 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gud_74 - 4 settimane fa

    Chi scende in campo dimostri chi è|

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi - 4 settimane fa

    Sono già in pre lutto. Probabilmente tra poche settimane, il più importante tra i due tre esponenti che fanno parte dell’fc, e che sono gli unici a tenere alto il nome ed il cuore del Toro, il capitano Belotti andrà via. Spero di sbagliarmi, ma non credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. eurotoro - 4 settimane fa

    da stasera il gioco si fa duro..vediamo se ci sono i duri che iniziano a giocare!..I WANT BELIEVE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

      Giusto l’agente Molder potrebbe rispondere in merito alla perdita di parola di Bava, all’incremento ponderale di Comi, all’autogol di Djidji, al “mercato” di gennaio di Cairo…
      Come canta Finardi… “extraterrestre portami…..”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

        Bacigalupo1967, sulla perdita di parola di Bava avrei qualcosa da eccepire , non mi risulta infatti che a livello mediatico sia stato sempre un “chiacchierone” ….Sul resto degli interrogativi attendo …l’ extraterrestre…….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

          Hai ragione, però non so tu, ma se dovessi dirti di aver mai sentito la voce di Bava devo dirti di non averla proprio mai sentita.
          Al confronto Buster Keaton era un telecronista brasiliano che commenta la selecao vincitrice del mondiale negli USA

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Roberto - 4 settimane fa

    Stasera è l’ultimo appello, se vinciamo avremmo una bella iniezione di fiducia e ci salveremo…..
    È ovvio e palese che Longo sia stato messo lì perché a costo zero….. E perché mazzarri doveva essere cacciato,…. Ma è altrettanto ovvio che attualmente non è in grado di fare l’allenatore…..
    In panchina ed in particolare in certi momenti, serve qualcuno che si faccia sentire E non un damerino…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Rimbaud - 4 settimane fa

    Sarebbe bello far leggere questi commenti a chi 4 anni fa, chiedeva la testa di ventura e la promozione immediata di Longo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BO - 4 settimane fa

    che i morti viventi stasera risorgano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

      Mica è Halloween purtroppo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bela Bartok - 4 settimane fa

    Poche storie, stasera non c’è Cairo, Mazzarri o Longo che tenga: per quanto possa essere scarso il nostro organico è sicuramente superiore a quello del Brescia, giochiamo in casa ed abbiamo una enorme occasione per ipotecare mezza salvezza, cioè il minimo sindacale per una squadra che ha il settimo monte stipendi. Se non vinciamo è colpa dei giocatori, zero scusanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

    Se non dovessimo ottenere i 3 punti secondo me Longo salta.
    I veri allenatori sono gente come Pioli e Ranieri, gente che da serenità che rispetta il gruppo ed è rispettata, capace di isolare la squadra, capace di trovare insieme a loro un “nemico” comune e di stimolare l’orgoglio e l’unità di intenti per battere quel nemico qualunque esso sia. Ricordate Bearzot fece fare gruppo contro la carta stampata. Ricordate lo striscione “Radice e 11 grandi contro tutti”?
    Longo questo non lo ha fatto ancora, gli hanno messo al fianco Vagnati per dirimere delle questioni irrisolte, ma il risultato non si è ancora visto.
    4 punti ottenuti con un calendario non impossibile, questo è il ruolino di marcia di Longo. Non sarà colpa sua, ma le altre almeno corrono e i giocatori hanno l’occhio della tigre… Avete visto ieri il calciatore del Lecce dopo il secondo gol?
    3 punti sul lecce non sono nulla anche perché a parità di punteggio si salverebbero loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Schachner83 - 4 settimane fa

    E pensare che solo un anno fa di questi tempi ci si preparava per il turno preliminare di Europa league contro il Debrecen…
    Come è stato possibile che quegli stessi giocatori (per me i maggiori responsabili di questa annata da incubo) siano diventati questa specie di armata brancaleone….?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 4 settimane fa

      come cantava il buon Enrico Ruggeri….: ” M I S T E R O “

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. maxx72 - 4 settimane fa

    Longo o non Longo chiunque ci sia in panchina deve far pisciare sangue a sti soggetti che vanno in campo. Ora hanno rotto e che cavolo non riusciranno nemmeno a fare 15 punti nel ritorno, ma stiamo scherzando?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

      Piano con le parole solito noto…perché secondo te questo hanno del sangue nelle vene??
      Hai visto quello che ha fatto il secondo gol del Lecce? Altroché inginocchiarsi alla N’kolou, o non mettere la testa per colpire la palla come ha fatto Edera e mi fermo qui per decenza.
      Meritiamo la serie B

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 4 settimane fa

        Si certo inginocchiarsi e tirare indietro la testa…ma come diavolo si fa? Avessimo fame quanto il lecce si che andremmo bene ma è questione di testa, sti qui sono solo dei damerino viziati. Come dice Christian a scarpate sui denti bisogna prenderli…caspita Baci non avrei mai pensato di parlare così del toro ma é la verità come è la verità che a tutt’oggi il toro merita la B. Inutile girarci intorno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

          È ancora tutto nelle nostre mani.
          Ma molto dipenderà dal risultato di questa sera.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. TOROPERDUTO - 4 settimane fa

    No perché?
    C’è ancora tempo dai.
    Non mi facesse incazzare fa quasi tenerezza sto Torello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 4 settimane fa

      Si hai ragione…come le povere squadre “materasso”…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

        La rosa dopo il mercato di gennaio è stata rafforzata come ha scritto e ribadito l’editorialista Bertu62.
        I contestatori che espongono gli striscioni con l’effige di Cairo sono solo dei poveri scarafaggi gobbi (cito sempre il tuttologo del 62).anche secondo Bertu62 c’è ancora tempo…
        Mio nonno diceva “chi ha tempo non aspetti tempo” personalmente e non solo per ragioni di affetto farei riferimento alla saggezza popolare più che a quella “bertulare”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 4 settimane fa

          Io ripeto: supercazzola62

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

            Ho visto una splendida foto della cometa neowise sopra alla basilica di Superga.
            Speriamo sia di buon auspicio, ormai mi appello a tutto

            Mi piace Non mi piace
  12. Gianluca - 4 settimane fa

    Non è vero che siamo obbligati a vincere e io non credo nemmeno che Longo sia inadeguato. Dobbiamo giocare la nostra partita senza ansie eccessive, il Brescia è una delle poche squadre che ha più bisogno di noi di vincere. Come forza di squadra siamo più o meno pari a loro, ovvero una delle peggiori squadre di questo campionato. Per mille motivi che tutti conosciamo. Ergo bisogna rimboccarsi le maniche e giocare una partita tosta. Se si perde ne resteranno altre sette – mi pare – per cercare i 10 punti che mancano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Alex70 - 4 settimane fa

    Longo e’ totalmente inadeguato penso il peggiore allenatore mai avuto al TORO
    forse conveniva lasciare MAZZARRI un deficiente ma certo con maggiore esperienza di questo che potrebbe allenare solo delle squadre primavera
    la persona non si discute ma allora potremmo mettere sulla panchina chiunque
    non abbiamo bisogno di bandiere ma di gente che spinga sta squadra di mediocri a salvarsi poi si vedra’ che fare dopo la salvezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 4 settimane fa

      Nella sostanza credo tu abbia ragione, concordo. Ma adesso è inutile pensare a chi c’è sulla panchina. Adeguato o meno, c’è lui. E lui deve portarci alla salvezza. Stiamo tutti uniti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luigi-TR - 4 settimane fa

      avremmo bisogno di entrambi
      di sicuro se siamo in questa situazione non è certo a causa di Mazzarri ma alla gestione tecnica disastrosa di Longo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

        Infatti prima che arrivasse Longo navigavamo in zona Champion, 7 reti in casa con l’Atalanta le ha prese Longo, 4 reti a Lecce le ha prese Longo e 6 sconfitte di fila + quella di coppa Italia le ha rimediate Longo. Ahh dimenticavo : il mercato di gennaio che ha impoverito la rosa ancora più di quello che già era lo ha deciso Longo…… Il Calcio è bello perchè è un opinione…….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

          A parità di partite giocate da quando Longo è subentrato
          Torino punti 4
          Brescia punti 6

          Ps anche López è subentrato a campionato in corso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

            Ho capito ,Bacigalupo, ma se Mazzarri se ne è andato e Longo e subentrato evidentemente le cose non è che andassero così bene prima. Sia chiaro ,io ho difeso Mazzarri fino quasi all’ultimo perchè i punti comunque li faceva e non era opportuno un cambio in corsa a quel punto della stagione. Quando poi abbiamo preso le scoppole con Atalanta e Lecce era chiaro che la squadra andava completamente alla deriva e non lo seguiva più ma a quel punto ,con il mercato di gennaio chiuso,sappiamo come, chi altri avrebbe accettato un incarico a simili condizioni..??? E nel caso saltasse adesso chi pensi che sia così ansioso di prendersi questa bomba a tempo…??? Io credo che sperare in un esonero di Longo sia solamente da irresponsabili poi fate voi…..

            Mi piace Non mi piace
          2. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

            Alessandro69 io spero nella conferma di Longo anche per il prossimo anno.
            Significherebbe che da qui un avanti porterà solo risultati e prestazioni positive.
            Purtroppo il curriculum parla a suo sfavore. 2 vittorie ed 1 pareggio in serie A poi solo sconfitte! Ha conquistato la serie A con il Frosinone agli spareggi nonostante una rosa che a detta degli esperti avrebbe dovuto uccidere il campionato.
            La sua colpa è stata quella di aver accettato un contratto che fin da subito lo ha messo in difficoltà delegittimandolo con i nostri calciatori. Si è po’ prestato a smorzare la contestazione a Cairo sperando che i 27 punti di Mazzarri la riapertura del Fila e la soluzione della questione premi gli consentisse una comoda salvezza.
            Le cose stanno andando malissimo e se oggi non faremo punti credo che De Biasi domani sarà al Filadelfia

            Mi piace Non mi piace
        2. Luigi-TR - 4 settimane fa

          la media punti fatti / partite giocate non è un’opinione sono fatti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. maxx72 - 4 settimane fa

          Mi pare che le 6 sconfitte consecutive in campionato siano 3 a testa per Mazzarri e Longo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

            3 con Filadelfia chiuso tre con Filadelfia aperto.

            Mi piace Non mi piace
    3. fabrizio - 4 settimane fa

      potra’ anche essere il peggiore, ma chi lo ha messo li’ e’ un criminale sportivo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Luigi-TR - 4 settimane fa

    come disse Roberto Donadoni una volta quando era alla guida dell’Italia
    “non siamo obbligati a vincere ma a giocare”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. LeoJunior - 4 settimane fa

    Ma va?! Non l’avevamo capito …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy