Torino: stessi punti della passata stagione, però…

Torino: stessi punti della passata stagione, però…

Il confronto / Dopo undici giornate stesso bottino, i granata subiscono meno gol ma fanno molta più fatica a segnare

di Redazione Toro News

La sosta per le nazionali sembra arrivate in un momento opportuno per il Torino, che mai come ora sembra aver bisogno di tirare il fiato e riorganizzarsi le idee dopo una settimana che tra Atalanta, Helsinki e Roma che ha portato soltanto un punto, un gol e tanti rimpianti.

STESSI PUNTI MA DIVERSO CAMMINO – Eppure nonostante le critiche e le perplessità la squadra di Ventura ha gli stessi punti dello scorso anno, anche se arrivati in modo differente, tre vittorie due pari e cinque sconfitte questa stagione mentre lo scorso anno si pareggiava molto di più, ben sei volte su undici incontri a fronte di soltanto due vittorie e tre sconfitte. Se andiamo a vedere i gol realizzati si trova la maggiore differenza con lo scorso anno, dai 17 realizzati 12 mesi fa si è passati ai 7 attuali, ben dieci in meno. Questo è un dato che sembra incredibile,  difficile immaginare come la squadra possa avere gli stessi punti nonostante abbia segnato molti meno gol. Ed è qui soprattutto che si vede la mano dell’allenatore. Ventura è riuscito, dopo lo smantellamento dell’arsenale offensivo Cerci-Immobile durante l’estate, a rivoltare la squadra da cima a fondo facendo di necessità virtù. Sapendo di non poter disporre più di un attacco così prolifico ha puntato tutto sulla fase difensiva. Il Toro è infatti la settima difesa meno battuta del campionato, nonostante i tre gol subiti nell’ultima partita, e ha subito ben sette gol in meno dell’anno
passato.

ALL’UNDICESIMA ANCORA LA ROMA – In entrambe le occasioni alla undicesima giornata il Torino ha affrontato la Roma, lo scorso anno era arrivato un pareggio accolto con entusiasmo per essere riusciti a interrompere la striscia di dieci vittorie consecutive della squadra di Rudi Garcia, mentre domenica sera i giallorossi feriti dalla sconfitta di Champions si sono imposti con autorevolezza per tre reti a zero. il calendario 2013/14 proponeva a questo punto della stagione Cagliari fuori, Catania in casa e Genoa a Marassi, da queste tre partite arrivarono quattro punti grazie alla vittoria contro gli etnei. Le prossime tre giornate invece adesso prevedono la possibilità di migliorare la quantità di punti visti i due impegni casalinghi abbordabili contro Sassuolo e Palermo inframezzati tuttavia dal difficile impegno allo Juventus Stadium nel derby.

Per migliorarsi servirà nella pausa ritrovare la serenità in parte perduta e provare a entrare con più frequenza nel tabellino dei marcatori, magari non soltanto col nome di Quagliarella.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy