Toro, attento a Sensi: è lui il pericolo numero uno a centrocampo

Toro, attento a Sensi: è lui il pericolo numero uno a centrocampo

L’approfondimento / Capace di abbassarsi per impostare, abile anche più avanzato per imbucare o calciare in porta: i granata dovranno guardarsi dal centrocampista del Sassuolo

di Alberto Giulini, @albigiulini

Il centrocampo è sicuramente uno dei punti di forza del Sassuolo, che ha dimostrato di poter contare su una mediana ben assortita. Qualità e quantità a disposizione di De Zerbi, che fa del palleggio il punto di forza delle squadre da lui allenate.

MANGANELLI IN REGIA – Contro il Toro le chiavi del centrocampo dovrebbero essere assegnate a Francesco Magnanelli. Trentacinque anni da compiere a novembre, il regista veste la maglia del Sassuolo dal lontano 2005 e vanta più di 400 presenze con i neroverdi. Si affiderà proprio al suo capitano mister De Zerbi, che vorrà una squadra in grado di costruire palla a terra a partire dalla difesa. Sarà così fondamentale il lavoro di Magnanelli, chiamato ad abbassarsi quasi sulla linea dei centrali per ricevere il primo pallone.

Licenze Uefa, niente sorprese. E tre società “cambiano” stadio

SENSI PERICOLO NUMERO UNO – Ai fianchi del capitano il tecnico dovrebbe invece puntare sulla quantità di Alfred Duncan e sulla qualità di Stefano Sensi. Il primo, dotato di grande corsa e buona tecnica, garantisce peso al centrocampo pur non abbassandone il tasso tecnico. Sensi, invece, è il valore aggiunto della mediana, capace di abbassarsi per costruire gioco o farsi vedere sulla trequarti per cercare l’ultimo passaggio o cercare direttamente la porta. Sarà il pericolo numero uno per il Toro, considerando anche l’abilità nei calci piazzati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy