Toro, Burdisso verso la conferma: Miha punta sull’effetto San Siro

Verso il match / L’argentino dovrebbe fare coppia con N’Koulou contro il Milan. Lyanco può essere ancora escluso

di Redazione Toro News

La meritocrazia è sempre un principio guida da seguire, nella vita e nel calcio, specie nella gestione di un gruppo. Nicolas Burdisso, dopo una prova ottima (contro l’Inter) e una pienamente sufficiente (contro il Chievo) ha dimostrato di poter fare il titolare del Torino, oggi. E se il principio giusto è quello del “gioca chi se lo merita”, non dovremmo stupirci se l’argentino sarà riproposto dal primo minuto contro il Milan, a San Siro, domani. Per ora è lui il favorito su Lyanco, che potrebbe doversi accontentare ancora una volta della panchina.

LEADER VERO – Le indicazioni sul fronte granata delle ultime ore vedono Burdisso proporsi come titolare per la terza gara di fila, quella che il Torino giocherà nella San Siro rossonera. Ottima condizione fisica, capacità di fare il leader ed esperienza di grandi palcoscenici: tutte caratteristiche che Burdisso ha nelle corde e Mihajlovic lo sa bene, avendoci giocato insieme all’Inter, quanto l’odierno tecnico granata era un calciatore sul viale del tramonto e l’argentino, un ragazzino. Proprio contro l’Inter, prima della sosta di novembre, Nicolas ha dimostrato di stare molto bene e di potersi ergere a guida della squadra, in circostanze complicate.

LYANCO FUORI – L’effetto San Siro potrebbe far girare la testa a tanti, non a Burdisso, uno di quelli che si esaltano nella battaglia, seppur dalle energie non più infinite: Mihajlovic sembra al momento non volerci rinunciare. Le ultime ore prima della partita diranno la verità, ma Lyanco dovrebbe accontentarsi ancora una volta della panchina. Sarebbe la terza consecutiva, per il difensore brasiliano che è si ritenuto dai più il futuro del Toro ma che è, altrettanto certamente, reduce da un infortunio. Burdisso favorito per una maglia da titolare al fianco di N’Koulou, con Lyanco e Moretti costretti alla panchina. Può essere proprio questo l’assetto difensivo con cui Mihajlovic si presenterà a Milano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy