Toro, con l’Inter non hai avuto fame

Toro, con l’Inter non hai avuto fame

 I granata hanno sbagliato l’atteggiamento, le uniche note positive arrivano dalla difesa con le ottime prove di Moretti e Rodriguez

di Eugenio Bertone

Il Torino, arrivato a Milano con tante speranze, si è dovuto arrendere ad un Inter apparsa, a differenza dei granata, affamata e motivata. La prova del Torino ieri non può essere considerata sufficiente anche se qualcosa da salvare c’è, in primis l’aspetto difensivo. Forse a sorprendere è stato proprio quel reparto che alla vigilia faceva preoccupare e non poco i tifosi, ossia la difesa. Con le assenze di Bovo, Glik e Maksimovic Giampiero Ventura è stato costretto a reinventarsi il pacchetto arretrato che alla fine si è rivelato una delle poche note positive di questo deludente pomeriggio milanese.

Rodriguez, nonostante non vedesse il campo dal lontano 22 dicembre ieri ha stupito anche i più scettici mostrando un’ottima forma fisica. Come non parlare poi di Moretti che dopo neppure venti giorni dall’operazione al menisco è tornato titolare prendendosi sulle spalle la difesa senza commettere alcuna sbavatura. La difesa ieri ha retto bene sotto i colpi dei nerazzurri e ha senza dubbio limitato i danni. Nel primo tempo a parte il gol Padelli è stato interpellato solamente una volta. Di certo non si può parlare altrettanto bene del resto della squadra: il centrocampo è apparso senza idee (a parte Vives che sulla mediana ha svolto il suo solito lavoro sporco) e l’attacco è risultato sterile con Cerci e Immobile in giornata no.

Quello che più ha deluso ieri pomeriggio è comunque stato l’atteggiamento. I granata si sono infatti mostrati troppo remissivi e privi di quella cattiveria agonistica che in più di una circostanza durante questo campionato  gli ha permesso di ottenere risultati insperati alla vigilia. Insomma la classica giornata no che preoccupa, non solo per il risultato ma piuttosto per come sia maturato. Handanovic è stato per gli interi novanta minuti uno spettatore non pagante e la squadra di Ventura non ha mai dato l’impressione di poter ribaltare il risultato. Lunedì arriva il Napoli e i granata non potranno permettersi di replicare la prova di ieri pomeriggio. Servirà un’inversione di tendenza dopo quello che rappresenta il terzo ko consecutivo dopo quelli contro Juventus e Sampdoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy