Torino, Izzo prova a smaltire l’infortunio al flessore: ma è fuori dal progetto…

Focus on / Izzo potrebbe avere una chance in Coppa Italia settimana prossima, ma sulla destra piacciono Vojvoda e Singo

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Armando Izzo è stato uno dei più grandi rebus del calciomercato granata. Messo tra i sacrificabili dopo due stagioni in granata, è rimasto al Fila dopo la chiusura del mercato ed ora gli spazi per lui sono minimi. Difficilmente ci sarà a Reggio Emilia, complice il problema ai flessori della coscia sinistra che ha accusato la scorsa settimana. Izzo sta continuando a lavorare per smaltire le noie muscolari e l’obiettivo più credibile è la partita di Coppa contro il Lecce che si disputerà tra una settimana e in cui potrebbe avere una chance da titolare. Anche perché Vojvoda e Singo non aspettano e hanno già stupito contro il Cagliari: Izzo sembra sempre più marginale nel progetto del Toro.

FLORENCE, ITALY – SEPTEMBER 19: Armando Izzo of Torino FC in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and Torino FC at Stadio Artemio Franchi on September 19, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

TATTICA – Troppo centrale per fare il terzino, troppo terzino per fare il centrale: intanto il numero 5 non ha una vera e propria collocazione tattica all’interno della difesa a quattro che sta proponendo il Toro. “Per creare quelle specificità, Izzo si allena dal primo giorno come terzino destro. Mi era venuto a mancare Singo ed era arrivato Vojvoda. Ora li ho tutti e tre. Sappiamo tutti che Armando ha giocato quasi sempre da terzo di difesa” ha detto proprio Giampaolo prima della partita contro il Cagliari: Izzo è lontanissimo dalla titolarità nelle sue gerarchie, soprattutto se Vojvoda e Singo continuassero nel solco del percorso intrapreso già contro il Cagliari. Intanto Izzo pensa solo a recuperare dall’infortunio, sperando di sfruttare le chances a disposizione per mettere in difficoltà anche Marco Giampaolo.

LEGGI ANCHE: Ezio Bosso, arriva l’ok dal comune: gli verrà dedicato il giardino di piazza Statuto 18

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ezio 76 - 1 mese fa

    Izzo è un patrimonio della società, come giocatore non si discute, anche se lo scorso campionato al pari di molti suoi compagni ha reso molto meno. Pertanto se non è utile al progetto GP, sempre che duri visto come sta andando, lo si venda a gennaio ma comunque facendolo giocare anche spezzoni di partita, come centrale. È sbagliato dire che è fuori dal progetto, è una risorsa della squadra e non dobbiamo deprezzarlo proprio noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paul67 - 1 mese fa

    A meno che nn sia Izzo a voler andare io proverei a recuperarlo, nn come terzino ma come centrale anche se la difesa a 4 nn è per lui il massimo è sempre meglio che terzino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mimmo75 - 1 mese fa

    Izzo (come Lyanco e Verdi) giocherà qualche gara da qui a gennaio, o ci toccherà regalarlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gianluca - 1 mese fa

    Svizzera (3-5-2): Sommer; Elvedi, Schär, Rodriguez; Widmer, Freuler, Xhaka, Sow, Zuber; Mehmedi, Seferovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torello di Romagna - 1 mese fa

    Tra 2 partite tornerà fondamentale ed al centro del progetto …. Difesa a tre iper collaudata con mister Guidolin o Nicola o Longo .
    La scriteriata rivoluzione tecnica in un anno simile senza la possibilità di fare una preparazione adeguata e un mercato nullo ta 2 settimane sarà naufragata … Siamo ancora in tempo a salvare la baracca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 1 mese fa

      Eh… scriterata? Come sei buono! Questa è demenza senile precoce. Idiozia allo stato puro, ancor peggio, perché reiterata.
      Dalla difesa a 3 di Ventura, unico tecnico indovinato in sedici anni, si è passati a 4 con Sinisa buttando alle ortiche tutto il lavoro fatto (più che dignitosamente) in precedenza.
      Il tutto per poi tornare frettolosamente e, con la rosa inadeguata, ai 3 dietro di Mazzarri (stramaledetto quel giorno!), che, a sua volta, ha rimodellato la rosa, impoverendola in modo gravissimo dal punto di vista tecnico, a suo piacimento.
      E adesso, senza praticamente fare mercato (dove serve), si è passati a Gianpaolo che è un integralista della difesa a 4 e di tanto altro.

      Non ho mai criticato Cairo perché BRACCINO ect… non me ne frega un cz.
      Non siamo ricchi? E va bene, si può far bene con poco, con dignità e idee. Lo fanno in tanti.

      Io critico Cairo DA ANNI, perché è un presidente INCAPACE.
      Sarà pure un buon imprenditore, ma col calcio non c’entra niente.
      Fa la figura dell’IMBECILLE ogni volta che parla e, quel che è peggio, la fa fare al Toro, ai suoi tifosi, ridicolizzati, sbeffeggiati ormai anche sui giornali e in tv (ultimo che ho sentito in diretta Marocchi su Sky).
      Questa non è una gestione senza criterio…
      E’ una gestione da completo IGNORANTE e DEFICIENTE (che ignora tutto quel che c’è da sapere di calcio e che defice delle necessarie competenze), consapevolmente colpevole e pertanto ancor più vergognoso.
      Per me ha finito i bonus. DEVE ANDARSENE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gianluca - 1 mese fa

    Non si può prendere Giampaolo allenatore se non si è sicuri di portare a termine alcune cessioni. Puoi prendere uno che gioca a 4 ma si adatta (come Ventura che ha cambiato modulo in corsa), ma non puoi puntare su un talebano se non hai certezze. Solo un pazzo o uno in malafede si comporta così. Abbiamo i giocatori, soprattutto Rodriguez da centrale a sinistra per giocare a tre. Lo si faccia senza troppe storie. O si cacci l’allenatore talebano prima che sia troppo tardi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabio.tesei6_13657766 - 1 mese fa

      Gianluca. Non lo puoi prendere e basta!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 1 mese fa

      Io credo che si attenderà almeno fine gennaio e poi i nodi verranno al pettine. E se il mercato non fosse coerente con i desiderata del mister non mi stupirei di assistere a dimissioni piuttosto che a un esonero. E poi Cairo non è nelle condizioni di esonerare Giampaolo, sarebbe l’ennesimo fallimento oltre a un aggravio in termini di costi, in tempo di Covid e con la prospettiva ragionevole che il torneo si fermi di nuovo. Secondo me resteremo così se non si dimetterà il mister. Tireremo miseramente a campare, ci salveremo alla meno peggio. Ti vedo troppo catastrofista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ALELUX777 - 1 mese fa

      A 3 dietro Non credo che Giampaolo ci abbia mai giocato, mi sembra abbia fatto il 442 quello si.
      Se Giampaolo riuscisse a fare il suo gioco,con questa rosa, sarebbe davvero interessante vedere gli sviluppi futuri. Il mio timore è che se in questo mese ricco di partite, non arriveranno delle vittorie, il mister il panettone non lo mangia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALELUX777 - 1 mese fa

    Izzo sarebbe stato il pezzo forte in uscita del mercato, ma la stagione scorsa deludente, e le attuali dinamiche dovute al covid(pochi soldi spesi per tutti), hanno fatto sì che rimanesse.
    A questo punto può essere un valore aggiunto a partita in corso e, nella malaugurata situazione di un Giampaolo che non riesce nel suo progetto, una risorsa importante per un nuovo mister. Fino a gennaio la vedo così per lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Jerry - 1 mese fa

    Questa situazione, si poteva benissimo evitare, solamente se alla base ci fosse stata un’attenta analisi della rosa a disposizione. Premesso che un’anno poco proficuo, può capitare a tutti, premesso che forse il suo procuratore gli abbia promesso mare e monti in fase di mercato, ma che poi l’abbia lasciato con il cerino in mano. Come si fa’, dico io, a decidere di cambiare progetto tecnico, avendo in casa una difesa già strutturata per un gioco a 3? Izzo, è un giocatore che andava recuperato, non sbolognato in questa maniera. Perché così facendo, è con la crisi attuale, da Izzo non potrai ricavare un granché, perdendo anche una eventuale plusvalenza. Sono sempre più convinto che questa rivoluzione tecnica è stata fatta nel momento più sbagliato della storia del calcio, è che sia figlia solo di improvvisazione e niente più. E la situazione Izzo ne è figlia……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gianluca - 1 mese fa

    La mia formazione è questa, cercando di venire incontro a questo pazzo svitato allenatore che in fondo mi sta simpatico. Anzi, ho cominciato e ho capito che non si sono storie. Bisogna tornare “a tre”, il pazzo svitato è destinato all’esonero se non cambia. Quindi (3-5-2): Sirigu in porta; Izzo, Bremer e Rodriguez centrali; Singo/Vojvoda e Ansaldi esterni; in mezzo Linetty, Rincon e Gojak. Davanti Belotti e, per me, Bonazzoli per almeno dieci partite. Dopo dieci partite, se non cava un ragno dal buco nemmeno lui, allora si possono riproporre Zaza, verdi e compagnia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maccabee - 1 mese fa

      a Bonazzoli “concedi” almeno 10 partite (e sono d’accordo con te).
      per condannare Giampaolo invece te ne sono bastate 3…
      Smettiamola di contestare qualunque allenatore e di creare malumori intorno alla squadra!
      La Società ha il dovere di andare avanti con coerenza con questo progetto: bisogna dare a tutto l’ambiente la “sensazione di stabilità” sennò si crea ammutinamento nello spogliatoio e si affonda senza speranza.
      Ah, già, la speranza… la nostra unica speranza è che il progetto sia buono e che a gennaio esso sia completato con coerenza e con coraggio (ma questo dipende da chi gestisce la Società)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gianluca - 1 mese fa

        Ne ho già viste sei di Giampaolo, amichevoli comprese (e le amichevoli sono più indicative di quanto si pensi) e ribadisco che a differenza di Mihajlovic mi sta simpatico. Tifavo anche per Sinisa, figurati per Giampaolo. Io tifo sempre per il Toro. Capisco quanto dici sull’ambiente, ma devo ammettere che la scelta di Lyanco domenica mi ha fatto trasalire, mi ha fatto tornare in mente il Genoa-Milan in cui lui si presenta in sala stampa e si capisce che si è perso un’espulsione e una superiorità numerica per venti minuti!!!! Un giocatore lo puoi sostituire dopo venti minuti e poi rimettere dentro la partita dopo, l’allenatore se è sbagliato devi capirlo subito

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. FuriaGRANATA - 1 mese fa

    Sul sito change.org c’è una petizione raccolta firme”pres. Cairo venda il Torino”.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. wally - 1 mese fa

    tenetelo bene da conto e abbiatene cura perchè non so quanto durerà questo progetto…anche solo per ritornare alla difesa a tre.. e comunque se proprio lo volessero cedere è meglio stia molto bene..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. iard68 - 1 mese fa

    Ah… vista la perfomance di quello stonato di Lyanco, sabato, a destra… forse converrebbe riprogettare velocemente e, caro @BastoneeCarota, siamo noi che abbiamo un disperato bisogno di un cantastorie qualsiasi. Pazienza de neomelodico, basta che sappia cantare… Benedetti voi, perennemente con la puzza sotto il naso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bastone e Carota - 1 mese fa

      Guarda, per me la soluzione è semplice semplice.
      Bremer a dirigere la difesa a 4 e Buongiorno a dargli manforte, tutto qui. N’Koulou è troppo lento per una difesa che gioca altissima ed è di nuovo svagato, Lyanco abbiamo visto da mo’ che fa due cose buone e poi regala immancabilmente un gol, Izzo è tatticamente limitato alla difesa a 3 e non ha più testa e grinta per questo Toro, vuole andarsene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 1 mese fa

        Ok. Poi però spiegatemi, una volta per tutte, su che basi ragionevoli, un Buongiorno qualsiasi (che mi auguro sia un fenomeno), all’esordio in serie A, potrebbe mai essere il toccasana per rianimare una difesa colabrodo… per di più al fianco di un Bremer schierato a destra (novità anche questa), che una difesa non l’ha mai diretta! Tirate ad indovinare? Oppure giocate a figurine, scegliendo chi vi sta simpatico? O chi viene dal vivaio? O chi non ha mai fatto l’errore di dire di volersene andare? Izzo ne ha le palle piene del Toro, è vero. E chi non le avrebbe al suo posto? A quest’ora, se com’era giusto l’anno scorso, l’avessero venduto all’Inter, adesso giocherebbe in champions (l’anno scorso avrebbe comunque fatto una finale di europa league) e guadagnerebbe di più! Vuoi convincerlo a stare più sereno nel toro? Non è difficile, CACCIA IL GRANO!!!!! Il Gallo ne prende molto di più alla luce del sole… e, se non è completamente fesso, un altro bel sacco lo prenderà a luci spente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Simone - 1 mese fa

        Onestamente non mi sembra che Nkoulou sia stato il peggiore in queste 3 giornate e a me sembra ancora il migliore là dietro.
        Bremer sicuramente ha dimostrato di essere cresciuto negli ultimi mesi ma non ha l’esperienza del camerunense.
        Affidare la difesa di una squadra che, visto l’andazzo, sembra destinata a lottare x la retrocessione (Grazie Cairo!!) a due ragazzini mi sembra un suicidio bello e buono

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Simone - 1 mese fa

    Fatemi capire, visto che anche Lyanco doveva essere sbolognato ma ce lo ritroviamo in campo, a questo punto non è meglio Izzo che cmq in passato ha dato maggiori garanzie?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. fabio.tesei6_13657766 - 1 mese fa

    Tornerà al centro del progetto appena il MAESTRO si toglierà dalle scatole. Non manca molto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bastone e Carota - 1 mese fa

    Armando, prenditela comoda. Recupera con calma e intanto che ci sei vedi con Raiola di combinare qualcosa di buono. Sia mai che in Cina o negli Emirati abbiano bisogno di neomelodici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy