Calciomercato: e alla fine il Toro resta… Immobile

Calciomercato: e alla fine il Toro resta… Immobile

L’arrivo di Ciro gran mossa, giusto cedere Quagliarella, ma Baselli resta senza sostituto: e il tasso di qualità rimane invariato

Immobile, Toro

Il mercato di gennaio del Torino è stato quello che ci si aspettava solo a metà. Dal punto di vista economico, il saldo è prossimo allo zero: irrilevante o quasi la spesa per il prestito oneroso di Immobile, rinviato a giugno l’incasso relativo alla cessione di Quagliarella. Risparmiati, invece, gli emolumenti da riconoscere ad esuberi come Prcic e Pryyma. E fin qui, nulla di nuovo, se ci si riporta con la mente indietro a quelle che erano state le precedenti campagne mercatare invernali.

Come previsto, c’è stato il restyling in avanti: fuori il primattore di ieri, Quagliarella, dentro quello di oggi (e chissà se di domani), ossia Immobile. Un’entrata per un’uscita. L’arrivo del bomber napoletano, c’è da riconoscerlo, è stato una grande mossa: sia nei tempi sia nella sostanza tecnica, essendo il campano un attaccante che ha nelle corde quella continuità realizzativa di cui Ventura aveva un gran bisogno.

Cairo
La stretta di mano tra Cairo e Immobile

A quel punto, era inevitabile la cessione di Quagliarella: dettata, prima che dal compromesso rapporto con la piazza, dal fatto che l’attaccante di Castellammare avrebbe avuto, restando in granata, solamente un ruolo da comprimario. Logiche anche le cessioni di Prcic e Pryyma: due ragazzi giovani la cui permanenza a Torino sarebbe stata deleteria per tutti. Male, invece, non essere riusciti a liberarsi del fardello Amauri: e qui il Torino paga una scelta difficilmente comprensibile del passato.

Giusto guardare al futuro, bloccando e anticipando la concorrenza, il giovane Lucas Boyè (QUI IL RETROSCENA). Grosso azzardo, invece, lasciare Ventura senza quello che forse era il tassello più importante: una mezzala di qualità che potesse alternarsi a Daniele Baselli. Il talento ex Atalanta resta l’unico giocatore in grado di saltare l’uomo e dettare l’ultimo passaggio. E allora il tasso di qualità della rosa resta invariato. Il mercato non porta in dote un’altra ventata di novità e ora il tecnico granata dovrà trovare in se stesso e negli uomini già a disposizione la scossa giusta, per raddrizzare una stagione che fin qui è stata davvero allergica alle emozioni.

Manolo Chirico

64 commenti

64 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …per quanto riguarda Ventura lascio parlare chi giocando a calcio ha vinto champions scudetti coppe…le supercazzole dei piangina-spalamerda le lascio agli altri…e ai loro divani…dopo alla fine dell anno zomperanno sul carro come negli ultimi 2 anni…come i bambini…come gli ovini…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Idiota

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Leggete bene il leccaculo di Cairo, che poi non è altro che un prezzolato che sa fare solo copia e incolla ed e anche un pezzo di troll, solo stronzate su stronzate, leggetelo bene e non capirete un cazzo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 1 anno fa

    Lippi – 21/09/2015 ‘…Il Torino ha il migliore allenatore italiano, Ventura…’
    Mancini – 09/11/2015 ‘Torino: “Contro di loro non è mai facile: hanno qualità, e Ventura è molto bravo.’
    Mihajlovic – 16/10/2015 – “Ventura? Un maestro di calcio”
    Di Francesco – 11/12/2015 – “Ventura per me è un punto di riferimento…è tra i migliori in Italia..”
    Prandelli – 28/12/2015 – “Ventura è uno dei migliori tecnici per come insegna calcio.”
    Gianpaolo – 09/01/2016 – “Il Torino è guidato da uno dei migliori allenatori sul panorama nazionale.”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Infatti c’è la fila per prenderlo……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …leggete bene i genianticairo…che poi fateci caso sono sempre i geniantiventura…importante è piangere e smerdare il TORO insomma…solo insulti e lacrime…leggeteli bene e capirete tante cose…mi sa troppe…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 1 anno fa

    Leggo molti commenti che lasciano il tempo che trovano.Nessuno non ha ancora capito che il vero problema del Toro è quel incapace di allenatore.E’ una persona ottusa che non sta al passo col gioco del calcio che si è evoluto di parecchio negli ultimi anni.Costui in testa ha un solo modulo di gioco che ormai hanno capito anche i bambini e basta che che gli manca un giocatore va in tilt non avendo un modulo alternativo adeguato agli avversari.Non voglio prolungarmi di più ma finchè ci sarà questo rincoglionito rischieremo di ritornare in Serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …troppa gente brava a piangere…dal divano naturalmente…poi quando è ora di dare una mano alla squadra e tirare fuori 15€ per un biglietto…tutti zitti…mah che tristezza…+ stadio – lacrime + sostegno – divano…e vediamo se almeno quest anno riusciamo a non prendere la paga da CAIRO-VENTURA-PETRACHI..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Deficiente ti ripeto che chi non viene allo stadio si guarda la TV a pagamento e contribuisce in maniera più massiccia mediante abbonamento agli incassi della società. Ma dove vivi negli anni 80 che le società vivevano con gli incassi dello stadio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Lello66 - 1 anno fa

      Leggendo le tue cazzate mi sembra di ascoltare quelli che dalla maratona invocano Sventura ad inizio partita, incoraggiano la squadra tutta la partita senza neanche guardarla, alla fine si rendono conto del risultato è fischiano i giocatori. Purtroppo si ripete ogni domenica, mai una volta che Ventura venga contestato ad inizio o a fine partita, se la prendono sempre con o giocatori. Ma loro in fine dei conti fanno solo quello che gli viene chiesto. ALLORA VI SVEGLIATE SI O NO, BASTA CON VENTURA CHE SI SENTE UN DIO IN TERRA

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …questa squadra nel girone di ritorno ha fatto una media punti da champions…con Gazzi davanti alla difesa…solo gobbi e lazio hanno fatto meglio…nell’ anno solare il miglior risultato degli ultimi 25 anni…vi do un consiglio invece di lacrimare…date una mano a questa squadra…altrimenti vi toccherà alla fine dell anno tornare a zompare sul carro con le scarpe ancora una volta sporche di merda…come i bambini…come gli ovini…questa volta lavatevi un po’ però…l anno scorso facevate un odore non indifferente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Tu odori di merda anche via web.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      E che abbiamo vinto l’altro an o il campionato solare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

        Si ce l’abbiamo cucito sul petto..
        Madre Santa un troll come Papà Urbano giusto noi potevamo trovarlo …

        Speriamo nella stagione Inverno/Primavera

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

          Lo definirei un pezzo di….troll.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …la nostra dimensione è che facciamo una media-spettatori da 12-esimo posto negli ultimi 2 anni…mentre CAIRO-VENTURA-PETRACHI è 2 anni che lottano per l Europa…7-imo e nono posto…a noi CAIRO-PETRACHI-VENTURA è 2 anni che ci danno la paga…invece di lacrimare vediamo di muovere il culo e torniamo allo stadio, poi quando faremo una media spettatori superiore al cesena retrocesso forse potremmo parlare…forse…+ stadio – lacrime – divano + sostegno….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    L’altro anno per colpa di un mercato di gennaio da accattoni non siamo andati in UEFA e siamo stati eliminati dalla EL (al ritorno con lo Zenith in panchina senza centrocampisti e con Bovo che fu schierato in mezzo) ma non è bastato questo precedente per far si che la società tirasse fuori il grano quest’anno, e questo è il percorso di crescita, questa è la programmazione? Probabilmente ad oggi siamo il centrocampo più brutto d’Italia, per non dimenticare di giocatori visionati, presi e dopo ci si accorge che non fanno al caso e vengono scaricati senza provarli appena sei mesi dopo, per non dimenticare i rinnovi di giocatori ultratrentenni oramai alla frutta, per non dimenticare di due portieri che non ne fanno uno, per non dimenticare il rinnovo ad un calciatore grasso che ci si accorge dopo che lo sia e non viene convocato, per non dimenticare un altro calciatore che viene convocato e che di fatto è già venduto, per non dimenticare di un calciatore che per un menisco sta fuori 5 mesi, per non dimenticare di un altro comprato e che praticamente ha giocato 10 min perché notoriamente è sempre rotto, per non dimenticare che l’unico acquisto di gennaio e’ prestito che al 99 per cento non sarà riscattato, per non dimenticare
    che Maksimovic al 99 per centro se ne andrà a giugno, per non dimenticare che i fantasisti sono Acquah e Gazzi, ma soprattutto per non dimenticare che siamo il TORO e non meritiamo questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. prawda - 1 anno fa

    In molti commenti, troll esclusi, leggo amarezza e delusione, un sentimento comprensibilissimo in chi ha a cuore qusti colori.
    Purtroppo la nostra dimensione e’ ormai questa, inutile fantastcare su EL, su progetti inesistenti, su una crescita che non c’e’, su confronti con anni e squadre passate.
    La gestione di questa societa’ e’ improntata unicamente a restare in serie a, conditio sine qua non per non andare in rosso, ma senza nessuna ambizione a voler crescere, senza nessun interesse ai risultati sportivi ma solo a quelli economici; lo dimostrano tutte le campagne acquisti, nessuna esclusa, il non voler tarpare le ali a nessuno, la totale assenza di investimenti e pianificazione.
    Ovviamente anche questa sessione lo ha confermato: il Torino ha non da oggi ma da anni un evidente problema a centrocampo, dove la qualita’ e’ decisamente modesta ed un trio come quello schierato nell’ultima partita, Gazzi, Benassi ed Acquah, e’ da retrocessione, eppure in questo mercato e’ arrivato Immobile, ovviamente in prestito, ed e’ stato preso un giovane attaccante argentino per giugno ma nessun centrocampista.
    Questo a mio parere significa non avere nessuna intenzione di migliorare la squadra, significa cercare unicamente delle possibilita’ per fare delle plusvalenze, significa che non c’e’ nessun programma alla base delle scelte fatte.
    Lo stesso arrivo di Immobile e’ un maldestro tentativo di tappare una falla ma non di affrontare e risolvere un problema; se le scelte fatte in attacco si sono rivelate deboli e sbagliate, non e’ un prestito di sei mesi che puo’ correggere la situazione. E’ chiaro che Immobile e’ al Torino per soli sei mesi, questo sia per l’investimento che ne comporterebbe l’acquisto a giugno e sia per il peso dell’ingaggio, visto che al Borussia ed al Siviglia ne prendeva piu’ di 2M ed al Toro ne prendera’ 950k per sei mesi.
    A questa situazione decisamente poco edificante si aggiungera’ questa estate delle notevoli problematiche: Moretti, Bovo, Molinaro, Gazzi, Vives sono ormai quasi al capolinea pensare di fare il prossimo anno con ancora alcuni di questi come titolari e’ molto rischioso, le cessioni praticamente certe di Maksimovic, Peres e forse Glik porteranno sicuramente della liquidita’ ma anche la necessita’ di sostituirli e cambiare tutta o quasi la difesa non e’ cosa da poco; continuera’ a mancare qualita’ in mezzo al campo e si dovra’ sostituire Immobile a meno di pensare di fare il prossimo campionato con Belotti, Maxi, Martinez e Boye.
    Almeno non ci sara’ di sicuro l’uomo spogliatoio, visto che mal che vada il contratto di Amauri scade a giugno.
    Una salvezza spero tranquilla per quest’anno, anche se non ne sono certo ed una squadra che sara’ profondamente modificata a giugno, ovviamente senza investimenti ma usando solo con quanto arrivera’ dalle cessioni, sinceramente e’ difficile essere ottimisti.
    Soprattutto mi chiedo che futuro possiamo avere se il massimo che si potra’ sperare sara’ ogni tot anni, per una serie di circostanze fortunate, lottare per un posto in EL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 1 anno fa

      Noto purtroppo che il pessimismo cosmico si è appropriate di te.
      Sono totalmente d’accordo sul fatto che questa sessione di mercato sia insufficiente, l’unico obbiettivo doveva essere prendere dei rinforzi di qualità a centrocampo ed invece è arrivato Immobile (mossa molto gradita nonostante la sua permanenza non sia certa).
      Da qui a dire che rischiamo di retrocedere e che l’anno prossimo andranno via tutti ce ne passa.
      Se la tendenza degli ultimi anni verrà confermata, verrà venduto 1 o forse 2 pezzi pregiati (credo Maksimovic, forse Peres), non credo proprio che Gilk andrà via a meno che non sia lui a chiederlo.
      Dimentichi anche che alcuni rinforzi ce li abbiamo in casa (Barreca, Parigini, Gomis e forse Chiosa) e direi che è giunto il momento di metterli alla prova.
      Considerando che l’esborso per i citati rientri sarà 0, nutro fiducia sul fatto che i soldi di Maksi verranno reinvestiti per qualcuno di valore comprovato.
      Se ci aggiungi una probabile crescita di Baselli, Zappacosta, Benassi e forse Belotti dopo il primo anno di apprendistato, vedi che qualche motivo per pensare positivo c’è.

      Ultima precisazione: non sono per niente contento di come sta andando e di come hanno gestito il mercato ma cerco di pensare positivo per il futuro. Per quest’anno sono convinto che faremo un campionato anonimo con obbiettivo massimo arrivare nella parte sinistra della classifica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Placebo75 - 1 anno fa

        Credo che la permanenza di Glik (ma non solo la sua) dipenderà molto da come gli andranno gli Europei.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. prawda - 1 anno fa

        Sono felice se qualcuno riesce a trovare delle ragioni per essere positivo.
        Io al di la’ delle valutazioni sui singoli nomi, per esempio nutro delle grosse riserve su una crescita di Belotti o Zappacosta per fare due esempi, non riesco ad essere ottimista per il tipo di gestione della societa’ Torino.
        Io non ho mai visto nessuna societa’ crescere o fare progetti di espansione, senza pianificare degli investimenti; il Torino non fa eccezzione e purtroppo il Torino non investe, a mala pena utilizza le risorse provenienti dalle cessioni e con questo sistema, mia opinione, si rischia piu’ di cadere che di salire.
        Forse mi sono espresso male, io non ho detto che retrocediamo, ho scritto che l’obiettivo di una salvezza tranquilla e’ a rischio e francamente se continuamo con la media punti delle ultime 16 giornate e’ piu’ che una ipotesi di trovarci a dover lottare.
        Per il prossimo anno si dovranno sostituire per varie ragioni probabilmente Moretti, Vives, Maksimovic, Peres ed Immobile, sono cinque attuali titolari oltre ad avere sempre il problema di un centrocampo con poca qualita’; non mi sembra un compito semplice e non ho contato il capitano ed il portiere.
        Barreca, Chiosa, Parigini possono essere delle riserve e un giorno chissa’, ma non si puo’ certo pensare di schierarli subito ed inoltre vanno comunque trovate delle alternative a Molinaro, Bovo, Gazzi che hanno dimostrato di essere ormai vicini al capolinea.
        Io ho in mente e nel cuore un altro Torino, purtroppo non vedo nessuna condizione per rivederlo in campo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ddavide69 - 1 anno fa

    Gente capace e di volontà oggi un po’ la devi pagare … le nozze coi fichi secchi non funzionano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Placebo75 - 1 anno fa

    Io, sinceramente, aldilà di tutti i discorsi di questo mondo, con i piedi molto piantati per terra mi “accontenterei”, proprio perchè il colore di questa maglia impone di non illudersi, di vedere giocare questa squadra a CALCIO (qui chiamo in causa il mister) e di vedere tanto SUDORE e furore agonistico sano (qui chiamo in causa i giocatori). Il tutto coadiuvato da trasparenza e senso logico. Per avere ciò, non occorrono stra-miliardi e nomi incredibili ma gente capace e di volontà, a tutti i livelli societari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Placebo75 - 1 anno fa

      E un altro grande desiderio sarebbe quello di vedere valorizzati in prima squadra i ‘nostri’ ragazzi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    Comunque qui si fa la “guerra” fra di noi ma la sostanza non cambia.
    I dati che qualcuno qui sotto di cui non voglio dire il nick si ostina a sciorinare a casaccio, sono faziosi e non corretti.
    Purtroppo non ha ragione quando scrive che il cammino del Toro nel girone di ritorno dello scorso anno era da Champions. Lo è stato fra dicembre e marzo, dopodiché abbiamo rallentato vistosamente e abbiamo continuato a farlo fino ad oggi, a eccezione delle prime di campionato fino a CARPI.
    La stessa involuzione si è vista nel gioco, che è peggiorato fino a un livello inguardabile, e mi sembra sotto gli occhi di tutti quanto siamo giocando male, forse i peggiori dell’intera serie A.
    Ognuno dica la sua senza offendere chi la pensa diversamente, sarebbe gia’ un passo in avanti, perlomeno di noi tifosi granata.
    Ricordate che a Mister Ventura e al Dottor Cairo di noi non gliene frega nulla. Hanno i loro affari da seguire e tanto gli basta. Un Torello che galleggi in serie A e una volta ogni morto di papa e con un molta fortuna puo’ ambire a una piazza europea. E’ accaduto due anni fa, di questo passo ne trascorreranno altri 10 prima che si riverifichi nuovamente.
    Felice di essere smentito. Sono tuttavia pronto a scommetterci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      Purtroppo hai sostanzialmente ragione, attualmente la nostra dimensione è quella di stare a centro classifica, di tanto in tanto puntare all’Europa, oppure stare nella parte destra della classifica quando magari non azzecchi gli acquisti. Passi avanti ne sono stati fatti rispetto agli anni scorsi, tanti giovani nazionali u21, altri stranieri promettenti o già affermati. Ma il passo in avanti, che sarebbe stato prendere Sirigu ad esempio non c’è stato. E in questa situazione di crisi di risultati, o meglio di mancanza concreta e tangibile di traguardi da raggiungere diventa anche molto difficile trattenere i prezzi pregiati. Come biasimare Glik e Maksi se vanno via dal momento che qui non puntiamo nemmeno alla qualificazione per l’europa legge? Per questo Sirigu, al di là delle sue qualità, sarebbe stato un segnale importante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

        Infatti… Per farti un esempio diverso dal nostro guarda il Bologna. Appena salito in serie A ha effettuato diversi innesti interessanti, e quando hanno capito che il Mister non faceva giocare la squadra si sono affidati a Donadoni.
        L’anno prossimo si rinforzeranno ulteriormente e miglioreranno ancora.
        Stessa cosa ha fatto il Sassuolo. Societa’ piu’ ricca della nostra, ma con appeal e bacino di utenza nemmeno lontanamente paragonabile.
        Purtroppo nel Toro abbiamo un presidente che pensa a far soldi con la squadra e non a rinforzarla. Basterebbe una gestione solo un po’ meno speculativa per avere una squadra in grado di competere perlomeno per il sesto posto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Brawler Demon - 1 anno fa

          Gli esempi vanno seguiti quando c’è continuità, attualmente le mortdalle non hanno dimostrato nulla. I calciatori del Bologna, secondo te, sarebbero professionisti seri?
          Hanno collezionato figure di merda per cacciare un allenatore che semplicemente non stava simpatico a loro.
          Il merito di aver levato dalla corsa per non retrocedere una squadra che aveva praticamente 2 piedi in B, è in minima parte di Crisantemo.
          Quello di Sarri al Napoli è stato davvero un cambio allenatore coi fiocchi: è stato cacciato uno che ha vinto di tutto (Benitez) per uno che non ha vinto niente (Sarri), il risultato è che il club partenopeo viaggia a vele spiegate.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

            Mi sembra obiettivo affermare che il Bologna sta facendo al primo anno di A meglio di quanto facemmo noi.
            Per quanto riguarda il loro vecchio mister Rossi, giocava già in B il peggior calcio.
            Benitez ha vinto con un Liverpool apparentemente sfavorito ma in cui giocavano Gerrard Xavi Reina e altri campioni. Poi ha fatto pena ovunque …
            Il nostro Ventura in 40 anni di carriera ha fatto bene una stagione al Bari con Ranocchia e Bonucci è una con noi due anni fa. A me non piace, ha dei meriti ma molti limiti soprattutto di mentalità

            Mi piace Non mi piace
    2. VenturaVattene - 1 anno fa

      Hai piena ragione, Daniele.

      E se i Tifosi, quelli veri, mettessero per un attimo da parte speranze illusorie e convinzioni asfittiche e facessero sentire, TUTTI UNITI, la Loro Voce Forte e Chiara a questi tre cialtroni (Cairo, Petrachi, Ventura), sono convinto che qualcosa cambierebbe…o perlomeno la smetterebbero di prenderci per il culo…!!!

      Anche se non sono molto ortodosse, serve più un’unità di intenti con una sana e decisa contestazione, piuttosto che continuare a fare i pecoroni e a sperare in un qualcosa che, attualmente, non esiste.

      Grazie per il Tuo commento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

        L’unita’ di intenti fra la tifoseria granata l’ho vista solo una volta: Quando siamo falliti e ci siamo messi in marcia per dimostrare e ricordare agli altri chi eravamo.
        Poi siamo diventati una squadretta come tante. Anche sugli spalti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 1 anno fa

          Guardia Daniele .. con Cimminelli e il fallimento, abbiamo toccato il punto più basso della nostra storia, al momento stiamo andando enormemente meglio, anche se tutti quanti vorremmo di più, io per primo. Però sono anche consapevole che, se non c’è nessuno di meglio, mi tengo stretto Cairo, anche perchè via lui, potrebbe arrivare un Ferrero qualsiasi, quindi … prima di essere tutti uniti a contestare Cairo, Petrachi e Ventura, prima vorrei sapere chi dovrebbe arrivare a sostituirli. Altrimenti, contestare è demenziale .. scusa, ma altro termine non mi viene in mente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Brawler Demon - 1 anno fa

      Obiettivi ambiziosi, solo con un nuovo presidente con più soldi, tutto il resto viene di conseguenza ma non subito.
      La storia recente del Manchester City insegna…
      Finchè c’è Cairo è di grazia avere un allenatore come Ventura, pur con tutti i suoi limiti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Granata_91 - 1 anno fa

    Speravo che si accorgessero che mancava un giocatore in grado di dare qualità e imprevedibilità al nostro centrocampo. Ma invece mi sbagliavo! Se dobbiamo fare affidamento sui ritorni di Obi e Farnerud, siamo a posto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Simone - 1 anno fa

    Centrocampo da serie B.
    Non c’è altro da aggiungere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. VenturaVattene - 1 anno fa

    Tutti contenti di essere stati presi ancora e ancora per il culo dalla “triade delle meraviglie”…???

    Bravi, bravi, continuate pure a difendere questi tre cialtroni…che la serie B sta diventando sempre più realtà…!!!

    Ed il piano della triade è ovvio: ritorno in serie B, vendita dei pezzi più pregiati (il riscatto di Immobili ce lo possiano scordare), e mentre loro si riempono le tasche, noialtri ce lo prendiamo nel culetto ancora una volta….l’ennesima…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brawler Demon - 1 anno fa

      Rompicoglioni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. VenturaVattene - 1 anno fa

        …come ti rode, menteccatto juventino…quanto ti rode…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Brawler Demon - 1 anno fa

          Eh, gobbo di merda, il tuo tanfo si sente da lontano, magari vai pure spesso al Supermercato di Venaria…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. VenturaVattene - 1 anno fa

            Quello che tu fai a Venaria durante la giornata e il tuo “fetore zebrato” non mi interessano, mentecatto…!!
            Fattene una ragione….ahahahahahah…!!!

            Mi piace Non mi piace
    2. Cecio - 1 anno fa

      Io capisco che la vita è una merda e da qualche parte uno deve pure sfogare le proprie frustrazioni, ma proprio qui devi farlo?
      Fai dello sport, trova degli hobby…lo dico per te, almeno non ti fai così tanto il fegato marcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. uassing - 1 anno fa

        Usa il tuo nick name e vattene levati di torno sei solo un maleducato!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …cmq vorrei ricordare che questa squadra l’ anno scorso nel girone di ritorno ha fatto una media champions…con Gazzi davanti alla difesa…ricordo ancora le lacrime dei piangina-spalamerda dopo l arrivo di Maxi…che poi ha fatto 12 goal in 6 mesi…vi do un consiglio…se proprio volete mettervi a piangere aspettate almeno giugno…così forse almeno eviterete di bagnare il divano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 1 anno fa

      vedremo….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cecio - 1 anno fa

      quello che più mi dà fastidio dei sproloqui non è la ripetitività ossessiva dei concetti espressi, nè il lecchinaggio ai limiti della dignità umana nei confronti della società…ma invece mi chiedo:
      tu sei contento di come stanno andando le cose?
      ti ritieni soddisfatto del livello di gioco del Toro in questi mesi?
      ti soddisfa galleggiare nella parte alta della classifica di destra?

      Ti prego, rispondimi senza insultarmi o ripetendo sempre le stesse cose

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Brawler Demon - 1 anno fa

        La cosa che da ancora più sui nervi è che non è l’unico a darsi agli sproloqui, della sua stessa pasta ci sono anche quelli che non sanno dire altro se non “Ventura Vattene”…
        Non siete in grado, semplicemente, di ignorare quel troll di Papa Urbano I?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Cecio - 1 anno fa

          Hai ragione, di solito non leggo neanche i suoi post come quelli di “ventura vattene” ma questa volta non ho resistito e ho cercato di metterla sul dialogo per vedere se almeno mi avrebbe risposto in maniera circostanziata, ma non credo che avrò questo privilegio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Brawler Demon - 1 anno fa

            Provocatori e troll, meglio lasciarli perdere.

            Mi piace Non mi piace
    3. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

      Ricordi male, prezzolato. Da Marzo ad oggi il Toro sarebbe quartultimo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Bravo, lo hai detto lo scorso anno…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …in avanti col ritorno di Maxi e in difesa col ritorno di Macsi siamo ok…si poteva fare qualcosa a centrocampo…ma per 6mln forse è meglio che Kone…28 anni…sia andato alla viola…e meglio puntare e far crescere Benassi 21anni…e Baselli 23…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 1 anno fa

      Almeno nei tuoi vaneggiamenti cerca di non dire falsità!
      Kone la fiorentina l’ha preso in prestito, quali 6 mln!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      ma i soldi li tiri fuori te?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …bè…direi che il + grosso colpo di Gennaio della serieA è sicuramente del TORO…non vedo altri acquistoni…forse Eder…ma ha 30anni…
    …sicuramente credo abbiano fatto di tutto per portare a casa ilBerbero o Kone…ma 6mln per un giocatore che nell’ udinese ha fatto 5 presenze forse erano un po’ troppi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. osvaldo - 1 anno fa

    CHE DELUSIONE, la solita storia!
    Cairo,in 10 manni di presidenza, non ha mai completato la rosa,lasciando sempre fuori uno/due pezzi assolutamente necessari, per “CRESCERE”,verbo molto caroal nostro mister e al nostro presidente il quale all’inizio del calciomercato ha dichiarato testualmente che avrebbe preso una punta e un centrocampista chesapesse passare la palla e non sparare a vanvera i calci piazzati,che sono risorse per tutte le squadre di calcio di qualsiasi Paese e categoria,senza contare le rimesse laterali dove facciamo veramente ridere! – nessuno si avvicina al lanciatore e, sistematicamente, il lancio è al, 90% ,preda dell’avversario!

    Anche i ciechi ormai vedono questa nostra lacuna ed è paradossale che passano gli anni,passano le campagne di trsferimento e,il problema alla fine è sempre UGUALE.Qualcuno in società ci farà mai la cortesia di spiegarci questo strano comportamento? Noi tifosi non ce la facciamoPIU’ percò vorremmo capire! E’ il “talebano” Mister che non vuole piedi buoni? oppure è una scelta societaria?
    Mi auguro che qualcuno in società rinsavisca e capisce che il calcio e un bellissimo sport, bello da vedersi quando i giocatori si divertono ed esprimono incampo le loro potenzialità, diventa brutto,noioso e perdente quando tutto è
    ingessato,quando tutti gli allenamenti (rigorosamente a porte chiuse!,altrimenti qualcuno potrebbe prendere qualche fichio!)sono rivolti alla tattica e mai ad allenare a tirare i calci da fermo.
    Quelli della mia età ricordano sicuramewnte il grande uomo del Colbacco,GIAGNONI, che dallla primavera prese un certo Pulici che faceva CATERVE DI GOL, con i ragazzi, mentre in seria A sbagliava gol già fatti! 3 settimane fuori squdra, 6 giorni la settimana ad allenarsi con il pallone sul muro,al rientro in squadra è diventao il PULICICLONE che abbiamo conosciuto.
    Il nostro mister conosce la tattica,la corsa,la fisicità,il tic-ti-tac,schemi ingessati.La tecnica individuale è un’opzione sconosciuta.
    Mi auguro che questo nostro guru vada via,ringraziandolo per quanto fatto finoallo scorso anno. Ora ha fatto il suo tempo con noi,ha dato il suo massimo e la squadra giustamente fa come i gamberi.Diciamogli, Grazie Mister, ma ora devi dignitosamente dimetterti perchè non hai più nulla da dire e da dare a questa gloriosa maglia!
    Osvaldo – Pescara

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Michele Nicastri - 1 anno fa

    Via Quagliarella e dentro Immobile, il tasso di qualità aumenta eccome! Se ne va uno che non sa stoppare la palla a meno di 4 metri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. gian.ca_287 - 1 anno fa

    Non mi aspettavo granché da questa sessione, ottimo l’affare Immobile ma non scommetterei 1 € sul suo riscatto a giugno; giusto vendere Quaglia ora visto che era sceso di molto nelle gerarchie del mister; Maxi tenuto per avere i 4 attaccanti in rosa; Amauri non è scemo e ci toccherà tenercelo fino a scadenza.
    In difesa ed in porta si può restare così, meglio Padelli o Ichazo che qualsiasi altro terzo portiere raccattato qua o là (in Sirigu non ho mai sperato); il grosso problema rimane il centrocampo ma per una salvezza dignitosa possiamo fare anche a meno di El Kaddouri (tanto Maksi, che sarà di certo venduto, non andrà mica al Napoli…).
    Mi auguro solo che a giugno la società si cominci davvero a dar da fare per ricostruire questa squadra, a partire dal mister, il cui ciclo è ormai finito da tempo.
    Non capisco chi ancora lo difende, io personalmente non mi sono ancora rassegnato a campionati stile Chievo o Atalanta (mezza classifica e nulla più) anche se sono straconvinto che se Cairo restasse Presidente per altri 20 anni sicuramente non falliremmo (che è l’incubo di tanti) ma non vinceremmo MAI nemmeno un torneo estivo.
    Ribadisco: il TORO NON PUO’ E NON DEVE ESSERE QUESTA MEDIOCRE SQUADRETTA CHE SI ACCONTENTA DI UN 10° POSTO COME FOSSE LA CHAMPIONS!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brawler Demon - 1 anno fa

      “Se Cairo restasse Presidente per altri 20 anni sicuramente non falliremmo (che è l’incubo di tanti) ma non vinceremmo MAI nemmeno un torneo estivo.”
      Hai centrato il nocciolo della questione: con Cairo come presidente, chiunque allenatore non potrebbe ambire a più di quello che si ha adesso. Pur coi suoi limiti, Ventura è l’unico che sia stato in grado di tirare fuori qualciosa di buono da questo Torino presieduto da Cairo.
      Quando arriverà qualcuno tipo O’ produttore oppure un petroliere, allora i discorsi cambieranno, ma fino ad allora…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gian.ca_973 - 1 anno fa

        Al di là del discorso sulla Società rimango però dell’idea che Ventura abbia fatto il massimo e che il suo ciclo sia concluso; meglio puntare su un allenatore giovane ed ambizioso, ovviamente a salvezza conseguita e con la giusta programmazione per non dover buttar via un’altra stagione…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Brawler Demon - 1 anno fa

          L’allenatore giovane e ambizioso, qui al Toro, c’è lo mangiamo a colazione alle prime partite steccate.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Jerry - 1 anno fa

    Mercato veramente povero, un po’ per tutti. Sarebbe una sessione da abolire, quella di gennaio. Quello del Toro, è stato un mercato, in pieno stile Cairo/ PETRACHI. Ridurre il monte ingaggi, e buttarsi a capo fitto su operazioni che non comportano grandi esborsi. Non mi aspettavo grandi cose, e grandi cose non sono state fatte. Anche loro oramai sanno che la stagione in corso, porterà solo una mesta salvezza, e nulla più. È quindi non hanno preso quel giocatore di qualità da noi tanto agognato. Si sono presi la libertà di decidere in estate. E speriamo che l’estate porti in dote decisioni e cambiamenti radicali, perché avanti così non si può andare avanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jerry - 1 anno fa

      Ps: perché così non si può andare avanti….. Scusate l’errore……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    Come sempre la premiata ditta Cairo Petrachi Ventura ci illude all’inizio e ci delude alla fine.
    Il problema non è solo non aver preso un centrocampista di qualità ma che il prossimo anno la squadra titolare andrà rivoluzionata dovendo prendere un portiere, e i sostituti di Moretti Vives Gazzi Maksimovic Peres Molinaro Avelar forse Glik e magari anche di Immobile se non lo riscattiamo ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lello66 - 1 anno fa

      Si chiama programmazione…. Non oso immaginare cosa sarà del Toro il prossimo anno, considerando la situazione attuale, perdendo sicuramente buona parte dei giocatori citati e mantenendo Ventura. Magari la società si lamentera della scarsa affluenza allo stadio, e della riduzione degli abbonamenti. Se una parte della tifoseria contesta la società ed il mister, non lo fa per divertimento, ma per rivendicare i principi con i quali il Toro ha sempre dimostrato di essere una squadra con una grinta e un cuore unico, cosa che negli ultimi 25 anni a perso, per colpa di tutti gli affaristi che si sono avvicendati alla guida della società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy