Calciomercato Torino e Milan: poste le basi per eventuali futuri affari

Calciomercato Torino e Milan: poste le basi per eventuali futuri affari

Vista sulle trattative / Petrachi nel quartier generale rossonero, per conoscere il pari ruolo ma non solo. Un nome che può interessare ai granata c’è…

1 Commento

È, insieme a Monchi della Roma, il nuovo ds di spicco della scena italiana Massimiliano Mirabelli, nominato da Fassone direttore sportivo del Milan che sta nascendo dalle ceneri dell’era Berlusconi proiettato verso l’avvenire cinese. O almeno, così pare: non va infatti dimenticato che Li Yonghong, il neo presidente del club meneghino, è gravato da un pesante debito contratto con la società americana Elliott che potrebbe, nel caso il prestito di oltre 300 milioni non venisse restituito in 18 mesi, consegnare agli statunitensi la proprietà della società. Una situazione intricata nella quale però bisogna iniziare a muoversi e così Mirabelli ha deciso di iniziare ad incontrare i propri colleghi rivali, e tra questi c’è anche Gianluca Petrachi (ieri pizzicato all’uscita di Casa Milan, prima di presenziare a Sportitalia).

Petrachi: “Con Mirabelli ho paralto anche di Belotti. Ma in Italia…”

Un incontro conoscitivo quello tra i due ds protagonisti di momenti moto diversi: se quello rossonero deve costruire dalle basi il nuovo ciclo milanista, quello granata deve consolidare una formazione già poggiata su basi solide per garantire al gruppo di Mihajlovic il salto di qualità. Dopo lunghi anni di dominio di Galliani, è bene da parte anche della società granata interfacciarsi con il nuovo corso meneghino: non manca la consapevolezza che in futuro potrebbero aprirsi scenari interessanti di mercato. In futuro, però: ad oggi in pentola non bolle nulla di particolare.

A casa Milan si è parlato del più e del meno, dunque, ma non solo. Perchè Mirabelli ne avrebbe approfittato per parlare col collega di quei calciatori che potrebbe mettere sul mercato in estate. Se Petrachi ha confermato che Kucka non è mai stato un reale obiettivo, tanti altri discorsi potranno essere intavolati, con la freschezza che soffia dalla parte di Milano ma anche con la solita accortezza che ha caratterizzato tutte le ultime mosse in sede di trattativa del duo composto da Petrachi e Cairo. L’idea più importante porta il nome di Andrea Poli, centrocampista che potrebbe risultare utile nel 4-2-3-1. Non scalda, invece, Gabriel, portiere che sarebbe l’ennesima scommessa in un posto tra i pali ancora vacante. Ad ogni modo si tratta un rapporto tutto da costruire, ma che oggi ha gettato le proprie basi e nei prossimi mesi promette importanti sviluppi.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. contegranata - 2 mesi fa

    Mah, il Milan con la situazione indefinita societariamente parlando, non credo possa ambire ad acquisire il tanto citato Belotti, per esempio.
    Mentre il Toro, qualcosa, potrebbe portare a casa dal Milan. E Kucka sarebbe il top per la nostra mediana!
    E pure Poli sarebbe un bel innesto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy