Cavaliere, ag. Kramaric: “L’ipotesi Torino affascina”

Cavaliere, ag. Kramaric: “L’ipotesi Torino affascina”

Calciomercato / Il procuratore del giocatore a TN: “Non sarà una questione economica, sceglieremo il club che garantirà il miglior progetto tecnico al ragazzo. Ventura maestro di calcio”

9 commenti
Kramaric, calciomercato

Andrej Kramaric, giocatore proposto al Torino (LEGGI QUI) che piace e non poco al club granata. L’entourage della punta in questo momento si trova in Croazia per seguire gli altri propri assistiti, ma nei prossimi giorni sarà in Italia e parlerà direttamente con Cairo e Petrachi.

La possibilità di vestire la maglia del Toro stuzzica e non poco le fantasie del giocatore, come ci conferma lo stesso agente Vincenzo Cavaliere: “Quella granata è una piazza storica, ovviamente siamo felici di aver percepito in loro un certo interesse nei confronti di Andrej”. 

Lo scoglio economico, legato all’ingaggio, non sembra essere un problema e neppure una priorità per il giocatore: “Per noi in questo momento è fondamentale trovare un progetto tecnico che possa permettere a Kramaric di emergere. Soprattutto nell’ottica di andare in nazionale e partecipare all’Europeo”, chiosa l’agente.

E con Ventura, lo stesso Kramaric sembra davvero convinto di poterci riuscire, come sottolinea il procuratore: “Stiamo parlando di un club sano, nel quale Andrej potrebbe ritagliarsi il proprio spazio. Una squadra guidata da un allenatore molto competente, un vero maestro di calcio”.

Sul giocatore non c’è soltanto il Torino, ma anche altre squadre europee. Ad ogni modo, la partenza dal lido dei Foxes appare scontata: “In Premier ha poco spazio e non avrebbe senso restare per giocare pochi minuti a partita. Credo proprio che cambieremo a gennaio, a meno che il Leicester decida di cedere già ora Jamie Vardy. Ma non credo questo sia uno scenario possibile…”.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max63 - 1 anno fa

    Se in Inghilterra il campo non lo vede, con Ventura non vedrebbe neanche lo stadio. Caro Cavaliere per il bene del tuo assistito lascia perdere il Toro sino a quando c’è mister libidine al comando!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mamma Urbana I - 1 anno fa

    Urbanuccio I , ma sei di nuovo qui a rompere i coglioni ai poveri frequentatori di TN… E basta… prendi le tue medicine, fatti rimettere la camicia di forza e per oggi basta usare il computer…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. uassing - 1 anno fa

      Grande Mamma Urbana I…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 1 anno fa

    ..però adesso basta con Ventura maestro di calcio…altrimenti i geniantiventura mi vanno in depressione…desclassiamolo almeno a professorino…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Papa Urbano I - 1 anno fa

    Ventura…” un vero maestro di calcio”. …certo che in giro Ventura ne deve prezzolare parecchi…chiunque parli di Ventura ne parla come un maestro di calcio…ma si sa gli addetti ai lavori di calcio non ne capiscono una minkia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mik - 1 anno fa

      Se chiedono all’agente del calciatore una opinione sull’allenatore della squadra nella quale potrebbe finirci…non è che può dire nefandezze, no?! Ventura é un buon crescitore di giovani e psicologo di quelli un po meno ma bruciati da trascorsi negativi. Ma laddove ha i suoi meriti con cerci,immobile,darmian,maksi,glik….ne ha anche altrettanti verso masiello,meggiorini,sansone,vesovic,padelli,martinez, etc etc. Se proprio vogliamo parlare di scopritore di talenti giovani e mentore menzionerei un certo Sergio Vatta che di mister libidine se ne mangia 10 a colazione. Se invece vogliamo soffermarci sul gioco champagne del nostro mister…che dire: una melina di una noia mortale di passaggi orizzontali tra i nostri difensori, o di retropassaggi al portiere piu chiamato in causa della serie A. Tuto questo fin quando gli avversari si scassano le palle e cominciano a pressarti stretto fino all’area. Cosa che immancabilmente capita almeno 20 volte in partita. E dopo? Bè, non avendo dei maradona di difensori e un centrocampo sterile..ecco partire i soliti rinvii di 40 metri a colpire i piccioni in aria…preda 9 volte su 10 dei difensori avversari che hanno tutto il tempo di posizionarsi bene. E quell’unica volta che la pigliano i nostri o ci fischiano fallo in attacco, o la stoppano male o di braccio, o la spizzano di testa verso nessuno o, essendo sempre spalle alla porta, indietreggiano metri e metri indietro a protegger palla, con gli avversari che pressano alle calcagne…e l’inevitabile retropassaggio nelle retrovie o al portiere. E qual’è l’alternativa a tutto questo? Bè…lasciare possesso palla agli avversari per un buon 60/70 % e sperare nelle ripartenze, ovviamente del solo peres, perché se di martinez,quaglia,belotti,zappacosta e molinaro…ahhh stiamo freschi. E tutto questo quando si gioca pure in casa!!!
      Eh si…proprio un maestro di calcio il nostro mister!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. davant71 - 1 anno fa

        Parole sante.ti stimo fratello

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. DamS - 1 anno fa

    questa è buona!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. DamS - 1 anno fa

    Non ci credo neanche se lo vedo in Granata!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy