Torino e Bruno Peres: il Porto è al completo, la Roma ora non può permetterselo

Torino e Bruno Peres: il Porto è al completo, la Roma ora non può permetterselo

Calciomercato / I portoghesi restano sullo sfondo per il futuro, per i giallorossi gli emolumenti di Ashley Cole pesano come un macigno sul bilancio. E Faraoni si raffredda

33 commenti
bruno peres, Serie A

Bloccato Bruno Peres: il brasiliano non si muove. Dubbi non ce ne sono, o meglio, non dovrebbero essercene. Ciononostante in queste settimane ci avete scritto e chiesto in molti delucidazioni in merito alla vicenda. Le parole di Cairo sono state chiare in tal senso: il brasiliano non partirà e di offerte faraoniche all’orizzonte non se ne vedono.

Il Porto ci aveva pensato e non poco, in vista della cessione di Alex Sandro alla Juventus. I lusitani avevano dapprima presentato un’offerta di 8 milioni di euro, poi alzata a circa 13 (leggi qui), offrendo al giocatore un ambizioso progetto a lungo termine. Le indiscrezioni, confermate dal direttore sportivo Petrachi in persona (qui le sue parole), non hanno mai portato l’operazione a compimento. Il Torino non ha mai valutato le offerte altrui poiché giudicate troppo basse.

AC Milan v Torino FC - Serie ADifficile, se non impossibile, che nei prossimi giorni i lusitani tentino un ulteriore rilancio visto che ormai sulle corsie esterne sono abbondantemente coperti. In rosa, infatti, ci sono Maxi Pereira e Ricardo Pereira – a destra -, José Ángel e Aly Cissokho a sinistra. Giocatori polivalenti, capacissimi di cambiare lato del campo se necessario. Un po’ come lo stesso Bruno Peres. E in tal senso, considerato che proprio l’ultimo arrivato Aly Cissokho è in prestito al Porto per una stagione, appare chiaro che l’interesse nei confronti del granata non si sia spento. Anzi, i possibili approcci sono semplicemente da considerarsi rimandati.

Discorso diverso per quanto riguarda la Roma che seguiva Bruno Peres già in Brasile, prima che il direttore sportivo Petrachi glielo soffiasse dalle mani. Sabatini corteggia il giocatore dallo scorso inverno, ma ad oggi la presenza a Trigoria di Ashley Cole blocca ogni possibile offensiva. Come vi avevamo spiegato nelle scorse settimane (qui i dettagli), il cartellino del terzino inglese è una vera e propria zavorra sul bilancio giallorosso.

Torino FC v AS Roma - Serie A

La Roma, in questa parentesi estiva, non ha mai avuto la forza economica per poter anche solo trattare con il Torino e con il giocatore in questione. E ora che l’ex Chelsea (pur essendo fuori rosa) non pare intenzionato a rescindere consensualmente con la Roma, lo stesso Sabatini sarà costretto a rinunciare al brasiliano di Torino. Il club capitolino, infatti, con ogni probabilità dovrà versare 2,3 milioni di euro netti a Cole: un macigno che ha spinto la Roma a guardare altrove.

Di conseguenza si stempera e non poco il già timido interesse dei granata per Davide Faraoni dell’Udinese. Dopo la stagione a Perugia, il giovane talento di Bracciano ha fatto ritorno ad Udine, valutando le varie proposte che stanno giungendo dall’Italia e non solo. Il contratto con il club bianconero andrà in scadenza il 30 giugno 2018. Classe 1991, aveva in un certo senso convito i granata negli anni passati, quando ancora appariva come un giovane dalle ottime prospettive. Petrachi lo tiene sempre in considerazione ma per il momento non sono previsti contatti e nemmeno trattative di sorta. Il Palermo, invece, sembra fortemente interessato al giocatore, con Zamparini pronto a portare il 23enne in rosanero. Prezzo del cartellino fissato a 1.6 milioni ed un ingaggio di circa 300 mila euro a stagione.

33 commenti

33 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Ultime notizie: la Roma avrebbe rilanciato per Peres chiedendo un prestito oneroso (3- 4 Milioni)
    con obbligo di riscatto, per un totale di 16 milioni di euro.
    Parere personale ma non credo che a questo punto cediamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 2 anni fa

      Mmmmmmmmmmmmh..oooooh…eccheppalle :D. Ma ancora dietro ai blablabla?. Dai, non mi sembri un Giuliano qualsiasi. 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Yuri - 2 anni fa

    ….Ma…Giuliano?. 😀

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 anni fa

      sta lavorando al cacio-mercato.
      opsss…..al mercato del cacio….bhooo…diciamo che sta lavorando… :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 2 anni fa

        Si..lavora, certo…al circo Togni!…pffffffahahhahahaha….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Yuri - 2 anni fa

          Hai notato Maraton?…Qualche coglione non ha nemmeno visto che usi le mie stesse parole, ma vota solo me con il “-“. Mwwwwahahahahaha….proprio scemo forte, e rosicone. La vertà gli fà male lo sò….ahahahaha..deve mo-rire…ta ta tatà.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Yuri - 2 anni fa

            Toh…sempre i due voti -. Ma che cioncidenza….pffffffahahahahha. Sei malato, curati.

            Mi piace Non mi piace
        2. maraton - 2 anni fa

          ho notato…eccome se ho notato…..ma prendila a ridere. incazzarsi per un coglione non merita la pena, a meno che tu non lo abbia tra le mani 😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Yuri - 2 anni fa

            Ma infatti me la rido Maraton, non si ve..ehmmm..legge?. 😀

            Mi piace Non mi piace
  3. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Bruno Peres, secondo me vale più di Maksimovic, sembra che quando avanza evitando gli avversari fino alla trequarti sia così facile giocare a calcio che chiunque può farlo,
    ragazzi questo è un fenomeno nel suo ruolo che con Re mida non può solo che migliorare, il procuratore
    ha detto che il Toro gli sta stretto? questo il prossimo anno scatenerà un’asta mai vista per un nostro calciatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 2 anni fa

      Prima vediamo dove arriviamo….e se gli andrà ancora stretto (sempre che siano attendibli le chiacchere, cosa da cui mi guardo bene, invece). Al Toro lo vedo felicissimo…quindi…tempo al tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

        Mi vedi d’accordo, lui non ha mai detto che il Toro gli va stretto, pare dico pare che sia stato il suo procuratore e anche a me sembra felice di stare
        al Toro, lo vedo sempre sorridente cosi a prima vista mi sembra una persona solare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Yuri - 2 anni fa

          Coglioneeeeeeeeeee…perchè non metti, per coerenza, il – anche a quelli che concordano?. Sei un picio senza senso, ho il numero di un ottimo specialista, amico mio. Ti serve aiuto, ma tanto, dai retta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

            Scusa ma ti riferisci a me?

            Mi piace Non mi piace
          2. Yuri - 2 anni fa

            No, RDS….capisci cosa scrivo?. Sempre a quel picio con 4 nickname (come minimo, come le sue personalità) che mi vota.

            Mi piace Non mi piace
          3. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

            sai con questo sistema è facile sbagliarsi, comunque l’ho detto anche ieri dovrebbero togliere
            questa votazione a scrutinio segreto, è proprio uno schifo questo sistema.

            Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 2 anni fa

    E’ molto probabile che il Torino avesse deciso di cederlo, non si spiegherebbe altrimenti l’acquisto di Zappacosta.
    Poi fortunatamente, vuoi perche’ voglio ma non posso, vuoi perche’ posso ma non voglio, l’offerta giusta a Cairo non e’ arrivata e Peres e’ rimasto al Toro.
    Di questo ne sono felice perche’ terzini che toccano il pallone come Peres se ne vedono pochi e con una velocita’ del genere ancora meno.
    Se poi sara’ una cessione solo rimandata si vedra’, in ogni caso e’ per il momento al Toro, puo’ fare la differenza a destra e soprattutto puo’ crescere ancora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. oslontoro gk - 2 anni fa

      Ciao prawda, hai ragione u altro così è difficile trovarlo…Zapapcosta è ottimo ”parere personale” ma non penso sia ancora pronto per esordire da titolare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dbGranata - 2 anni fa

      Io rimango convinto che invece l’intenzione di cederlo non ci fosse mai stata. Sanno benissimo di poter far il doppio di plusvalenza l’anno prossimo, la spesa di Zappacosta è un investimento che rientra di sicuro l’anno a seguire, con i risultati europei o con la cessione di Bruno. Secondo me è stata solo una manovra economica pressoché perfetta. Poi magari gli sventolano 15 milioni sotto il naso tra 1 settimana e lo vende eh, mai parlare troppo, però…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 2 anni fa

        Cairo è stato STRAchiaro…non si muove nessuno dei “big” manco per 150000000000000000 miliardi di dollari. E’ chuisooooooo…tutto, da mò. E’ solo inchiostro spercato da mesi e mesi….E prima di venderlo bisogna vedere dove saremo, perchè potrebbero farci comodo entrambi, stimao sereni che è tutto da vedere e manca un anno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. oslontoro gk - 2 anni fa

    la Roma non può permettersi un giocatore di 18/20 milioni? e poi queste sarebbero le grandi squadre italiane…l’orgoglio della nazione..quelle che in Italia vincono sto mondo e quell’altro e in Europa fanno ridere i polli..ma a fare proclami non ci vuole niente..questi e i napoletani ad agosto vincono sempre tutto scudetto coppe ecc.. i gobbi si vantano di essere andati in finale e di aver fatto ridere l’Europa intera quando a Barcellona gli ridono ancora dietro..una squadra che professa di essere una ”big” europea e poi si vanta di aver fatto nove finali quante cazzo sono e di averle perse…le milanesi che se non hanno i giocatori di nome considerano la stagione fallimentare ancora prima di partire..cazzo che campionato.

    ps. la Roma non può permetterselo? meglio per noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 2 anni fa

      Le “ricche” (grandi è dannatamente sbagliato definirle) non son poi così ricche…ahahahahahahah.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 2 anni fa

      spero che quest’anno saremo la dimostrazione che senza spese folli e con oculatezza si può fare una bella squadra e vincente. inoltre senza correre dietro a giocatori stranieri, ma facendo crescere i ragazzi italiani. io non ne posso più di vedere squadre che di italiano hanno solo il nome e poi li vedi tutti neri in campo (tanto per fare un’esempio), idem per la nazionale. non mi sembra che il fenotipo dell’italiano sia proprio così

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 2 anni fa

        Maraton, direi che l’abbiamo GIA’ dimostrato in questi anni. E sul discorso neri/gialli/verdi o blu…se sono nati QUI, SONO italiani. E’ pieno di bianchi stranieri che giocano, anzi, sono la STRAGRANDE maggioranza…non è il colore della pelle che ti rende italiano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maraton - 2 anni fa

          peccato che nelle squadre di club vedi un’accozzaglia di stranieri neri/giallo/bianchi (a quando i verdi marziani?) per quanto riguarda la nazionale puoi avere ragione, ma non ritengo lo stesso che una nazionale di colore sia rappresentativa di un popolo bianco, come sarebbe ridicolo vedere giocare la nazionale nigeriana o senegalese con 11 ragazzoni biondi/occhi azzurri, magari tutti nati li da genitori scandinavi. non è questione di razzismo, ma di identità culturale di un popolo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Yuri - 2 anni fa

            Benvenuto nel XXI secolo al tempo della globalizzazione. Però, ripeto..la srtagrande maggioranza degli stranieri nei club è BIANCO. Anche solo svizzeri…sempre stranieri sono. Non confondiamoci, il tuo post, ti piaccia o no ha sfumature razziste. Ciò non toglie che comprendo perfettamente la questione di identità. Non vedi scandinavi in Nigeria per ovvi motivi…difficile vedere emigrare al contrario. Noi, popolino di emigrtanti ce lo scordiamo che ci sono quasi 100 milioni di persone sparse per il mondo con dicendenza e cognome ITALIANO. E’ bene non scordarlo MAI, invece.

            Mi piace Non mi piace
          2. Yuri - 2 anni fa

            Anche mio figlio è itlao finnico, nato (e vive) in Finlandia, e porta il mio cognome, ovvio.

            Mi piace Non mi piace
          3. maraton - 2 anni fa

            odio la globalizzazione :)
            e rimango della mia idea: meno stranieri in squadre di club, max 5/6 per rosa, e nazionali in cui un popolo si può riconoscere. pensa solo a tutti i cinesi che sono in italia, se un domani avessimo una nazionale per metà cinese e l’altra di colore tu ti sentiresti rappresentato come italiano? io no.

            Mi piace Non mi piace
          4. Yuri - 2 anni fa

            Ho capito….ma ti RIPETO, quando nasci qui SEI ITALIANO, anche se ti chiami Luca Xian…non è il colore della pelle che ti rende italiano. Ormai la seconda generazione (i figli dei primi arrivati) parlano italiano meglio di TANTISSIMI itlaiani…quindi mi rappresentano si!. Di sicuro più di un Casamonica. Rendo l’idea?. Per il resto sono d’accordo, infatti la riforma Tavecchio punta proprio a questo, avere meno stranieri CHE NON SIGNIFICA NERI, GIALLI O BLU. DIREI SOPRATTUTTO BIANCHISSIMI (Vedi Bjarnason, Farnerud, Jansson…tanto per capirci)

            Mi piace Non mi piace
          5. Yuri - 2 anni fa

            P.S. Non scordare che il Toro è rappresentato da un Polacco!. Mica Moretti. 😀

            Mi piace Non mi piace
          6. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

            La Francia prima, poi la Germania hanno vinto dei mondiali grazie a giocatori solo cresciuti in quelle nazioni, se pensi che sia Klose sia Podolski sono nati in Polonia.
            Parere personale ma non è il colore dei capelli o della pelle a fare una Nazione.

            Mi piace Non mi piace
          7. maraton - 2 anni fa

            hahahaha!!! vero, anzi verissimo. ma con tutta la stima che ho per glik (moltissima) sia come uomo che come calciatore io l’avrei data ad un’italiano come moretti 😉
            poi che glik incarni lo spirito toro è innegabile e non voletemene!!!!!

            Mi piace Non mi piace
          8. Yuri - 2 anni fa

            Almeno su Glik che ci rappresenta….scrivi cosa “non ti piace”, motiva. COGLIONE che non sei altro.

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy