Torino: gli occhi della Pro Vercelli (e di Longo) su Simone Rosso

Torino: gli occhi della Pro Vercelli (e di Longo) su Simone Rosso

Calciomercato / Il tecnico, vicino alla firma con la società piemontese, porterebbe con sè l’esterno classe 1995. Ma di mezzo c’è il Brescia

Conclusa la prima stagione tra i professionisti per Simone Rosso. Il suo bilancio è apprezzabile: in una piazza importante come Brescia, e in una squadra che ha lottato per la qualificazione ai play-off, l’esterno classe 1995 ha messo a segno 15 presenze, con 0 reti ma 2 assist decisivi. Per la verità, è stata molto positiva la prima parte di stagione: fino a novembre, 11 presenze e anche la prima convocazione di sempre in azzurro, grazie alla chiamata della Nazionale Under 20. Da gennaio in poi qualche difficoltà in più, dovuta anche a una tendinite rotulea che lo ha costretto a uno stop di un mese da cui ha faticato a tornare a pieno regime. Ma nel finale di campionato, il ragazzo è tornato a dimostrare di stare bene ed essere pronto a ripartire bene dalla prossima annata.

Dove giocherà Rosso, però, è ancora da stabilire. La questione preliminare è relativa alle decisioni del Brescia: le “Rondinelle” hanno infatti il diritto di esercitare il riscatto entro il 30 giugno, col Torino che si è riservato il diritto di controriscatto: quella formula di trasferimento che, nel calciomercato di oggi, ha di fatto rimpiazzato il vecchio istituto delle comproprietà e mira a garantire alla società ricevente il giocatore una sorta di premio di valorizzazione.
Il Brescia non vuol disfarsi del giocatore, anzi: il tecnico Boscaglia, in procinto di rimanere in Lombardia anche per la prossima stagione, pare ritenere Rosso ancora utile per il suo progetto tecnico.

Detto questo, il Torino, che la scorsa estate ha messo sotto contratto Rosso fino al 2018, molto probabilmente manterrà in mano il cartellino del giocatore; l’intenzione è di mettere alla prova l’attaccante esterno (2 presenze in Serie A col Torino 2014-2015) in un’altra annata, da vivere però ancor più da protagonista, in una realtà che potrebbe garantirgli più spazio. E una soluzione potrebbe essere la Pro Vercelli: nei giorni scorsi si è registrato un interessamento dei “Leoni” di patron Massimo Secondo, che – guarda caso – vedono Moreno Longo come prima scelta per la guida tecnica della prossima stagione. L’attuale tecnico della Primavera granata, quindi, porterebbe volentieri con sè nella prima esperienza su una panchina “pro” l’esterno che è stato una delle pedine più importanti dell’annata che ha condotto alla vittoria dello Scudetto.

Contatti tra le parti tuttora in corso, quindi: e si c’è da ritenere che, in caso Longo – come è sempre più probabile – dovesse accasarsi alla Pro, Simone Rosso non sarebbe l’unico giovane di proprietà del Torino ad essere richiesto dal 40enne mister reduce da un’annata che ha riportato la Primavera tra le prime quattro squadre d’Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy