Torino, il riepilogo del calciomercato: da Hernandez a Bruno Peres

Torino, il riepilogo del calciomercato: da Hernandez a Bruno Peres

Calciomercato / L’Hull City fissa il prezzo dell’uruguaiano, il Porto insiste per l’ex Santos. Probabile partenza per Graziano e Gyasi

9 commenti

Volge al termine un’altra intensa giornata di calciomercato in casa Toro. La società granata, infatti, si sta muovendo per portare sotto l’ombra della Mole un innesto per il reparto avanzato e per chiudere virtualmente le trattative in entrata.

E proprio in chiave ‘calciomercato in entrata’, in data odierna la dirigenza ha ricevuto la risposta dell’Hull City per quanto concerne la trattativa Abel Hernandez, uno dei principali obiettivi di mercato del club di via Arcivescovado. La società inglese ha fissato il prezzo del cartellino del giocatore: 8 milioni subito o prestito oneroso con conseguente opzione di riscatto (qui i dettagli). Sono attese ulteriori novità nelle prossime giornate.

Da una possibile operazione in entrata, passiamo quindi al calciomercato in uscita: continua il pressing del Porto per il brasiliano Bruno Peres. Di 13 milioni l’offerta del club portoghese che conta di fare leva sulla volontà dell’ex Santos tramite un quinquennale dall’ingaggio di ben 2,5 milioni di euro a stagione. Novità di giornata è anche il possibile approdo al Renate dell’ex Primavera granata Giovanni Graziano, la cui situazione circa la suddetta trattativa è stata delineata su queste colonne. Probabile destinazione Carrarese, infine, per Gyasi con le parti molto vicine a concludere con successo l’operazione.

Si preannuncia un’intensa settimana per il Toro sul fronte calciomercato, il tempo stringe e ci sono ancora molte situazioni da definire. La parola alla giornata di domani.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Ieri ho parlato con i signori Lancette e mi hanno assicurato che l’unica autorita’ in grado di darci il valore dell’operato della societa’ e della squadra è il Signor Tempo, che sentenziera’ tra qualche mese senza possibilita’ di errore. Nel frattempo i signori Euro e il ragionier Discerno stanno tentando di collaborare con il presidente Cairo per aiutarlo a costruire una buona squadra, ma pare che il Dottor Plusvalenza, uomo di fiducia di Cairo stia mettendo i bastoni tra le ruote. Al signor Tempo l’ardua sentenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sergio Rossi - 2 anni fa

      Complimenti per la tua ispirazione creativa. Cinque righe dove il sano realismo si fonde perfettamente con una fantasia “esplosiva”. Veramente bravo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

        Ciao Sergio, si, è meglio scherzarci sopra..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sergio Rossi - 2 anni fa

    Poche ma sentite parole. Se dal Toro dovessero uscire giocatori come Peres e Maksimovic (demolendo in pratica la difesa dopo la cessione di Darmian), la squadra risulterebbe inmdebolita in maniera esponenziale, al netto dei posibili sostituti. Altro che sesto posto! Poiche’ non voglio pensare che Cairo sia vittima di manie suicide, continuo a sperare che, dopo l’acquisto di un attaccante, il Toro chiuda i battenti e consideri terminata la campagna acquisti e cessioni. Percio’, tutte queste sirene di mercato le classifico come autentiche mega balle estive. Fino a prova contraria..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. OslonToro GK - 2 anni fa

    ecco il grande problema di questa società..loro non riescono ad aspettare che il giocatore salga di valutazione magari 25/30 loro appena un giocatore è un po’ richiesto lo vendono subito..poi sono gli altri dopo qualche anno a fare plusvalenze più grosse..altro che ”non abbiamo urgenza di vendere” appena Cairo dice questa cosa sono sul piede di partenza due giocatori..almeno stesse zitto eviterebbe di fare la figura del conta palle..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mik - 2 anni fa

      Infatti…ho sempre contestato di sto presidente che ogni volta che apre bocca con le sue promesse/boiate…poi puntualmente succede il contrario. Lo hanno capito pure i muri che se per miracolo maksi e peres non verranno venduti a sto mercato lo saranno al prossimo. Braccino basta che vede i denari che vuole e non ci pensa 2 volte. Darmian era da vendere per la plusvalenza? A quanto lo avrebbe venduto se il toro al posto dell’EL l’anno scorso avesse fatto la CL? Almeno al doppio, credo! Attenzione che se il porto sta cosi dietro a peres, e notoriamente è una società che coi brasiliani ci vede lungo, vuol dire che sto giocatore vale. Non fa bene la fase difensiva? Chissene…lo metti piu avanti un po come darmian che aveva alle spalle maksi a coprire. Per troppi anni mi è toccato vedere allo stadio scarponi che facevano solo il loro compitino, passaggi orizzontali che sa fare pure mio nonno, e lanci lunghi per le farfalle o le difesa avversarie. Poche balle, se si vuole crescere ci vanno giocatori che sanno saltare l’uomo all’occorrenza. Non è che il toro in tal senso abbondi, quindi teniamoci stretti peres e maksi. Ma col braccino è solo fiato sprecato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Kaimano - 2 anni fa

    Vendere Peres con l’illusione ke Zappacosta possa dare lo stesso contributo é da pazzi. Già nn siamo una squadra con molto piede, se poi vendiamo l’unico giocatore rimasto in rosa capace di saltare l’uomo, vuol dire indebolirci ulteriormente. Faraoni é scarso e manco l’Udinese ci ha perso tempo. Hernandez é stato sempre un sopravvalutato. Ke dire. Sappiate ke se il Porto lo compra a 13 lo rivenderà ad almeno 30 tra 2 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 2 anni fa

      Zappacosta può valere Peres, se non meglio in quanto conosce meglio di lui la fase difensiva e se lo vendessero per prendere Belotti non direi proprio nulla. Per Hernandez invece sarebbe una boiata grandissima. Peres deve ancora imparare molto della fase difensiva e se oggi lo vendono a 13+2 è già abbastanza valutato. Ai sui anni Maicon e Roberto carlos facevano già di molto meglio,,,,quindi non sarà di quel livello…non sarà una gran perdita!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kaimano - 2 anni fa

        Non dire cavolate per cortesia. Il calcio si gioca con i piedi e tra i 2 non solo c’è una differenza incolmabile ma anke a livello di corsa nn si possono fare paragoni. Hai mai visto difendere Zappacosta ? Credi sia un altro Darmian ? Credi che al Toro serva di + un difensore che un giocatore capace di mettere i cross o di sparare un missile sotto l’incrocio dopo aver fatto 80 metri di corsa? Quel gol l’ha visto il mondo intero ed è stato segnato contro la finalista di CL. Solo quel gol portano il valore di Peres a 20/25 milioni di €. Stanno giocando con il fuoco. A forza di cercare la giovane promessa stiamo giocando a poker perchè se i giovani non ingranano ti trovi con una squadra da ultimi posti in classifica.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy