Toro, con il Milan troppi errori e poco filtro a centrocampo

Toro, con il Milan troppi errori e poco filtro a centrocampo

Milan – Torino 3-0 / Mediana granata in affanno, ma anche la difesa non è stata impeccabile, soprattutto in occasione del primo gol rossonero

Anche dopo il ko subito contro il Milan di Inzaghi abbiamo contattato Lello Vernacchia, ex calciatore granata negli anni ’70, per la nostra consueta Lavagna Tattica: “Credo che, al di là dei moduli e delle scelte tattiche, per il Torino ci sia stato soprattutto un problema di testa, di stimoli e di motivazioni. Il gol di Eto’o in Empoli – Sampdoria ha demotivato i granata, e di conseguenza, quando la testa va in vacanza, anche le gambe non rispondono.

“Il Toro ha iniziato bene e, dopo il gol di un ritrovato El Shaarawy, l’espulsione di Zaccardo poteva mettere la gara su binari favorevoli per i ragazzi di Ventura. Poi però è arrivato il rosso a Molinaro che, con il rigore trasformato da Pazzini, ha chiuso definitivamente i giochi. Mi è piaciuto molto Peres, l’unico che ha cercato di mettere in crisi la retroguardia rossonera, mentre ho visto un centrocampo in affanno, che non faceva filtro,soprattutto nella figura di Gazzi, che ha perso molti palloni regalando pericolose ripartenze agli avversari. Anche la difesa mi è sembrata poco reattiva rispetto ad altre volte: in occasione del primo gol El Shaarawy è stato bravissimo a girarsi in un fazzoletto e a calciare, ma sul lancio di Zaccardo i difensori dovevano anticiparlo, o quantomeno opporsi meglio. In avanti è stata pesante l’assenza di Quagliarella”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy