Toro: Glik, Darmian e noi sospesi tra timori e speranze

Toro: Glik, Darmian e noi sospesi tra timori e speranze

Saldature / Aspettando la deadline per le cessioni della prossima settimana

Commenta per primo!

 

Cari amici ormai ci siamo, il mercato è entrato ufficialmente nel vivo e immagino ciascuno di noi indaffarato, più volte al giorno, nel cercare notizie su ToroNews o da qualsiasi altra parte notizie di prima mano riguardanti le sorti del nostro Toro.

Al momento nessuno dei nostri top player è stato ceduto e nel frattempo la fatidica data del 30 giugno, indicata da Cairo come termine ultimo per la cessione dei nostri giocatori più rappresentativi, si sta rapidamente avvicinando, motivo per cui i nostri stati d’animo vivono costantemente sul chi va là.

Gli interessamenti ci sono; sappiamo come Darmian sia appetito principalmente da Napoli, Bayern Monaco e Barcellona, su Glik sono puntati gli occhi di parecchie squadre inglesi e tedesche senza contare che ieri è rimbalzata la notizia di un corteggiamento serio da parte dei turchi del Galatasaray, famosi tra l’altro nel non tenere fede ai contratti precedentemente siglati, su Maksimovic continuano a circolare voci riguardanti Milan e Fiorentina e per ultimo Bruno Peres sul quale sembra non aver mollato del tutto la presa la Roma, tutto questo stando a quello che tutti noi leggiamo in giro.

Nel frattempo si sono risolte le comproprietà e i prestiti legati e El Kaddouri, Benassi e Verdi, mentre Ichazo al momento non si sa ancora se verrà riscattato. Inutile dire che la speranza di ognuno di noi era che tutti quanti questi ragazzi potessero indossare ancora la maglia granata, sebbene a voler essere realisti sappiamo che ogni anno bisognerà salutare qualcuno. É fisiologico.

Per quanto riguarda le entrate ci siamo fermati alla lettera A, visto che sono stati ingaggiati Avelar ed Acquah i quali possono essere considerati due buoni rinforzi, non ci rimane che aspettare i prossimi colpi di mercato, magari iniziando con la B di Benassi (che ora è interamente granata), per poi passare alla C di Cigarini o perché no di Cerci di ritorno dal calcio che conta…

Tutti sogni e speranze di questo periodo dell’anno in cui le voci si rincorrono, ma di una cosa sono comunque certo, in Italia non sono molte le società che possono permettersi di pagare giocatori importanti con assegni veri senza ricorrere a contropartite tecniche, motivo per cui rimango mediamente fiducioso sulla permanenza dei nostri giocatori, in quanto sappiamo come il nostro Presidente non sia particolarmente favorevole nel cedere i giocatori se non davanti a soldi cash.

Ed ora vi saluto dandovi appuntamento a mercoledì prossimo che neanche a farlo apposta sarà il primo di luglio, nel frattempo vado a leggere se ci sono notizie al riguardo del mercato del Toro….

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy